Passaporti, sicurezza, situazione sanitaria e trasporti in Mozambico

Passaporto e visto

Passaporto: necessario, con validità residua di almeno sei mesi. E’ indispensabile che il proprio passaporto abbia almeno due pagine in bianco.

Visto d’ingresso: necessario, da richiedere, prima della partenza, all’Ambasciata della Repubblica del Mozambico a Roma. Qualora si volessero visitare anche i Paesi limitrofi con successivo ritorno in Mozambico, si suggerisce di richiedere direttamente all’Ambasciata del Mozambico a Roma un visto d’ingresso multiplo. Si segnala tuttavia che il visto multiplo, pur consentendo di entrare ed uscire più volte dal Mozambico, permette un soggiorno della durata massima di 30 giorni, al termine del quale vi è l’obbligo di uscire dal Paese senza possibilità di proroghe o rinnovi. Per chi voglia recarsi in Sud Africa si fa presente che la frontiera terrestre (Ressano Garcia) è abitualmente aperta nella fascia oraria 6.00-22.00 mentre la frontiera per lo Swaziland (Namaacha) nella fascia 7.00-20.00.
Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare l’Approfondimento “Prima di partire – documenti per viaggi all’estero di minori” sulla home page di questo sito.
Vaccinazioni obbligatorie: nessuna. Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatorio per i viaggiatori di età superiore ad un anno provenienti (o anche soltanto in transito) da Paesi a rischio di trasmissione della malattia. Coloro che fossero sprovvisti del suddetto certificato, dovranno sottoporsi alla vaccinazione ,a pagamento, direttamente in aeroporto, presso il Servizio Nazionale di Salute.
Formalità valutarie e doganali: occorre denunciare la valuta importata e l’ammontare di cui si è in possesso.
Le carte di credito sono generalmente accettate nei principali alberghi, ristoranti e centri commerciali. La carta più usata in Africa australe è la VISA. Anche la Mastercard è generalmente accettata, molto meno diffusi gli altri circuiti (Amex, Diners).
Si consiglia, tuttavia, in previsione di spostamenti all’interno del Paese, di possedere sufficiente denaro contante in Euro e/o in dollari USA, che possono essere cambiati in valuta locale presso banche e uffici di cambio.
Si rammenta che è proibita l’importazione e l’esportazione di denaro contante che superi l’ammontare di 5.000,00 USD, così come, l’importazione di profumo che ecceda i 500 ml, 20 pacchetti di sigarette e l’importazione di piante.
All’ingresso nel Paese, le Autorità doganali spesso perquisiscono i bagagli alla presenza del proprietario.

 

Sicurezza

Dal 28 dicembre 2016, la Renamo, principale movimento di opposizione, ha dichiarato una tregua unilaterale che è stata ulteriormente prorogata lo scorso 4 maggio 2017, senza però alcuna scadenza prefissata, al fine di creare condizioni di fiducia reciproca che possano portare ad un accordo con il Governo e ad una conclusione delle tensioni politico-militari che da tempo attraversano il Mozambico. La polizia mozambicana ha di conseguenza interrotto le scorte armate che accompagnavano i viaggiatori lungo la EN1 in Provincia di Sofala (tra il fiume Save e Muxungue e tra Nhamapadza e Caia) e la EN7 nella Provincia di Manica. Il Presidente della Repubblica Nyusi lo stesso 4 maggio 2017 ha dichiarato il ritiro delle truppe governative stanziate nell’area al centro del Paese occupata dalle forze militari della Renamo (Gorongosa), dove è stato anche istituito un organismo congiunto (Governo-opposizione) per il monitoraggio del cessate il fuoco.
A fronte di questi recenti sviluppi positivi, la situazione rimane comunque instabile e non si possono escludere a priori episodici confronti armati nelle zone centrali del Paese (Province di Sofala, Manica, Tete, Zambesia e nord di Inhambane).
Si raccomanda quindi di prestare massima attenzione durante gli spostamenti via terra in quelle zone e di evitare possibili assembramenti e manifestazioni nei centri urbani.
Prima di mettersi in viaggio. si consiglia quindi di raccogliere ogni possibile informazione tramite fonti locali e, in caso di necessità, di contattare l’Ambasciata d’Italia a Maputo.
Sono in aumento, in particolare nella città di Maputo, episodi di criminalità tra cui aggressioni a scopo di rapina operati da gruppi armati, anche alle automobili in transito o in sosta ai semafori – tanto nelle ore diurne che notturne – nei quartieri centrali della capitale.
Continuano a verificarsi, inoltre, sempre a Maputo, casi di rapimento a scopo di estorsione, che in qualche caso hanno coinvolto anche cittadini stranieri. In tali circostanze, i criminali spesso non esistano ad usare le armi, anche in pieno giorno e in zone affollate, contro le vittime che oppongano resistenza.

Avvertenze:
Sebbene il Governo abbia annunciato di aver completamente bonificato le migliaia di mine disseminate nel paese durante la guerra di indipendenza, in alcune zone rurali è ancora possibile trovare cartelli con l’effige di un teschio stante ad indicare le zone minate.
E’ sconsigliato, pertanto, inoltrarsi nella savana senza una guida affidabile. In mancanza di specifiche informazioni sui tragitti che si intendono effettuare, si consiglia di percorrere, possibilmente nelle ore diurne, solo le arterie di comunicazione principali.
E’ vietato fotografare o filmare caserme di polizia, aeroporti e in generale le installazioni militari. E’ possibile invece fotografare la popolazione avendo cura di chiedere preventivamente il permesso.
Si consiglia di:
– evitare spostamenti a piedi nelle ore serali e notturne;
– non indossare o mostrare oggetti di valore (compresi i telefoni cellulari e le macchine fotografiche);
– prestare particolare attenzione quando si preleva denaro dai distributori automatici (Bancomat);
– evitare luoghi di eventuali manifestazioni ed assembramenti;
– evitare le zone della città a rischio, se non accompagnati da persone di fiducia che conoscano bene le zone e le situazioni a rischio;
– raccogliere ogni pertinente informazione e chiarimento presso l’Ambasciata della Repubblica del Mozambico a Roma, all’atto del rilascio del visto d’ingresso nel Paese, evitando così l’insorgere di contrattempi o malintesi con le locali Autorità doganali;
– girare con documento di riconoscimento (passaporto) con visto valido o permesso di soggiorno (DIRE). I controlli da parte degli agenti di polizia sono frequenti e meticolosi. Si raccomanda, in tali occasioni, di mantenere la calma e di attenersi alle indicazioni fornite.
Si consiglia, inoltre, di portare con sé i propri documenti (passaporto con visto valido) per i frequenti controlli da parte delle autorità locali di sicurezza.
La Polizia, infatti, non accetta, ma tollera, fotocopie autenticate di documenti. Qualora si venisse fermati in possesso di tale tipo di documentazione, la Polizia può richiedere di esibire i documenti originali entro 48 ore.

Nel corso della stagione delle piogge, tra novembre e aprile, si raccomanda massima cautela e di evitare le zone ove maggiore potrebbe essere l’esposizione al rischio di inondazioni, consultando al riguardo il proprio agente di viaggio ed il sito http://severe.worldweather.wmo.int. /. Ulteriori informazioni possono essere reperite anche nell’Approfondimento: “Allarme Meteo” sulla home page di questo sito. Per indicazioni sulla funzionalità degli aeroporti, in caso di particolari perturbazioni atmosferiche, si invita a contattare la propria Compagnia Aerea e a consultare il sito www.flightstats.com

Si raccomanda in ogni caso di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare nel sito: DoveSiamoNelMondo.

Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga (leggere o pesanti): la legge mozambicana n.3 del 13 marzo 1997 definisce il nuovo regime giuridico applicabile al traffico, consumo e detenzione di stupefacenti. Tale legge contempla sanzioni estremamente severe per i reati di traffico e spaccio di stupefacenti. Essa introduce inoltre, in materia di stupefacenti, l’istituto dell’”Associazione per delinquere” per reati commessi da due o più persone, con pene detentive variabili tra 24 ed 30 anni di reclusione e multe dai 10 ai 40 milioni di meticais. La stessa legge adotta un “regime differenziato” per il traffico di piccole quantità di sostanze stupefacenti, contemplando per la “quantità non eccedente il necessario consumo giornaliero” un minimo di 2 ed un massimo di 8 anni di reclusione. La coltivazione di cannabis e similari, comporta pene detentive da 3 giorni ad un anno.

Normativa prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori: esiste in Mozambico una specifica ed articolata legislazione in materia. Si riportano, al riguardo, alcuni degli articoli di maggiore rilievo: (i) “chiunque fomenti, favorisca o faciliti la dissolutezza o la corruzione di minori di 21 anni è punito con pene detentive da 3 mesi ad 1 anno, con multa e sospensione dai diritti politici per 5 anni”, (ii) “chiunque con violenza o inganno sottragga un minore di 7 anni alla casa o al luogo in cui si trova è condannato a pene detentive da 2 a 8 anni” (iii) “se il minore ha meno di 17 anni, è applicata la pena massima”, (iv) “l’occultamento, lo scambio ed il traviamento di minori di 7 anni sarà punito con pene da 2 a 8 anni di reclusione. Se il minore ha più di 7 anni e meno di 18, la pena varia tra i 2 e gli 8 anni di reclusione, salvo le pene di carcere privato ove vi sia posto”, (v) “in ogni caso, chi non sappia indicare ove si trovi la vittima minorenne e’ condannato a pene detentive dai 16 ai 20 anni”.
Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.

In casi di problemi con le Autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare l’Ambasciata per la necessaria assistenza.

 

Situazione sanitaria

Strutture sanitarie: le precarie condizioni igienico-sanitarie hanno subito un discreto miglioramento nella capitale. Le strutture sanitarie, in particolare quelle private, sono in grado di assicurare la diagnosi e la cura delle più comuni patologie, compresa la malaria. Alcune strutture sanitarie private, seppure a prezzi molto onerosi, sono in grado di provvedere all’evacuazione sanitaria in Sud Africa, ove esistono centri idonei ad effettuare interventi sanitari di maggior rilievo.

Malattie presenti: su tutto il territorio del Paese è presente la malaria di tipo clorochinoresistente. Si suggerisce, pertanto, previo parere medico, una profilassi antimalarica presso i centri specializzati, sconsigliando quella a base di sola clorochina. In ogni caso ove dovesse insorgere uno stato febbrile o dolori alle articolazioni si raccomanda di sottoporsi immediatamente ad un test per la ricerca del “plasmodio della malaria” che può essere effettuato in Mozambico presso qualsiasi centro sanitario. Si consiglia nei tre mesi che seguono il rientro in Italia, qualora insorgessero i suddetti sintomi, di far presente al medico di fiducia di essere di ritorno da un viaggio in Mozambico.
In generale nelle regioni interne, nelle zone rurali del centro ed in quelle del nord del Paese sono presenti a carattere endemico le seguenti malattie: malaria, meningite e tubercolosi, epatite, colera, dissenteria ed altre malattie gastrointestinali. E’ rilevante, inoltre, il problema dell’Aids.

Avvertenze:
Si raccomanda di stipulare prima della partenza una polizza assicurativa che preveda la copertura delle spese mediche e l’eventuale rimpatrio aereo sanitario (o il trasferimento in altro Paese) del paziente.
Per prevenire la maggior parte dei rischi sanitari, è sufficiente osservare le comuni regole di igiene raccomandate in ogni Paese con clima caldo-umido. Come norma generale di comportamento, si raccomanda di:
– consumare preferibilmente verdure cotte;
– sbucciare e lavare sempre con disinfettanti frutta e verdura;
– evitare alimenti venduti per strada;
– non bere acqua corrente e consumare solo bibite in bottiglia sigillata evitando il consumo di ghiaccio al di fuori dei principali alberghi della capitale o delle maggiori strutture turistiche che offrano sufficienti garanzie igieniche.
Si suggerisce, infine, sempre previo parere medico e soprattutto per una lunga permanenza nel Paese, il vaccino contro colera, la meningite, il tifo, l’antitetanica e l’epatite A/B.
Le ASL italiane con servizio di vaccinazioni internazionali possono fornire tutte le informazioni necessarie ed aggiornate sulle malattie presenti del Paese.
Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatorio per i viaggiatori di età superiore ad un anno provenienti (o anche solo in transito) da Paesi a rischio di trasmissione della malattia.


Trasporti e comunicazioni

I mezzi pubblici e privati di trasporto sono in pessimo stato di manutenzione, tuttavia garantiscono gli spostamenti lungo tutto il territorio mozambicano.
Dopo diversi anni in cui i vettori aerei del Mozambico risultavano banditi dai cieli dell’Unione Europea, il 16 maggio 2017 la Commissione Europea, nel quadro del periodico aggiornamento della “EU Air Safety List”, ha rimosso tutte le compagnie aeree del Paese dalla lista delle compagnie non europee che non rispettano gli standard internazionali di sicurezza. Al momento la LAM, principale compagnia locale con regolari voli di linea tra la capitale Maputo e le altre principali città del Paese, effettua collegamenti internazionali soltanto a livello regionale, diretti verso alcuni paesi limitrofi.
I collegamenti diretti sono assicurati soltanto dalla TAP su Lisbona. Le altre compagnie aeree internazionali che assicurano i collegamenti con l’Europa con un solo scalo sono South African Airways, Ethiopian Airlines, Kenya Airways, Turkish Airlines e Qatar Airways. Si possono scegliere altre compagnie aeree con partenza da Johannesburg (Sud Africa), raggiungibile in 45 minuti via aerea. I collegamenti via terra Maputo – Johannesburg sono giornalieri e assicurati da alcune compagnie di autotrasporto (circa 7 ore di viaggio).

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 10 giorni / 7 notti

da € 1990 - Voli inclusi

Durata: 9 giorni / 6 notti

da € 2260 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Scopriamo le bellezze di Luanda, la città più ricca dell’Angola!

Economia Durante gli anni di guerra civile , il PIL diminuì drasticamente, calando del 14,8%. Nell’anno tra il 1978 e il 1980 l’economia diminuì non solo in termini di dimensioni ma anche di sofisticatezza. Cresceva solo del 2,9% p.a. nel periodo 1980-90, e nel 1988 aveva recuperato fino al livello del 1972. Entro il 2004 […]

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI