Cultura, religione e popolazione in Mozambico

Cultura

Il Mozambico è stato governato dal Portogallo, con cui condivide la lingua ufficiale (portoghese) e la religione principale (cattolicesimo romano). Ma siccome la maggior parte delle persone del Mozambico sono Bantus, la maggior parte della cultura è nativa; per i Bantus che vivono nelle aree urbane, c’è qualche influenza portoghese. Anche la cultura mozambicana influenza la cultura portoghese. Il cibo, la musica, i film (da RTP África) e le tradizioni del Mozambico sono ora parte degli stili di vita quotidiani del Portogallo.

 

Religione

Il censimento del 2007 ha scoperto che i cristiani costituivano il 56,1% della popolazione del Mozambico e i musulmani rappresentavano il 17,9% della popolazione. Il 7,3% della popolazione deteneva altre convinzioni, soprattutto animismo e il 18,7% non aveva credenze religiose.

La Chiesa cattolica ha istituito dodici diocesi (Beira, Chimoio, Gurué, Inhambane, Lichinga, Maputo, Nacala, Nampula, Pemba, Quelimane, Tete, 62 e Xai-Xai).
Il lavoro del metodismo in Mozambico è iniziato nel 1890. Il Rev. Dr. Erwin Richards ha iniziato una missione metodista a Chicuque, nella provincia di Inhambane. Un Igreja Metodista Unida in Moçambique (UMC in Mozambico) ha festeggiato il 100° anniversario della presenza metodista in Mozambico nel 1990. Allora il presidente del Mozambico Chissano ha elogiato l’opera e il ruolo dell’UMC davanti alle oltre 10.000 persone che hanno partecipato alla cerimonia.
La Chiesa metodista unita è triplicata di dimensioni in Mozambico dal 1998. Oggi esistono più di 150.000 membri nelle oltre 180 congregazioni dei 24 distretti. Ogni anno vengono ordinati nuovi pastori. Le nuove chiese vengono affittate ogni anno in ogni Conferenza annuale (Nord e Sud).
La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni (Chiesa SSL) ha stabilito una presenza crescente in Mozambico. Iniziò ad inviare missionari in Mozambico nel 1999 e, a partire da aprile 2015, ha più di 7.943 membri.
La fede bahá’í è stata presente in Mozambico sin dagli inizi degli anni ’50 ma non si è manifestata apertamente in quegli anni a causa della forte influenza della Chiesa cattolica che non l’ha riconosciuta ufficialmente come religione mondiale. L’indipendenza nel 1975 ha visto l’ingresso di nuovi pionieri. In totale, ci sono circa 3.000 Baha’i dichiarati in Mozambico dal 2010. Il comitato amministrativo si trova a Maputo.
I musulmani sono particolarmente presenti nel nord del paese. Sono organizzati in diverse “tariqa” o confraternite. Esistono anche due organizzazioni nazionali: il Conselho Islâmico de Moçambique e il Congresso Islâmico de Moçambique. Ci sono anche importanti associazioni pakistane, indiane e alcune comunità sciite.
Tra le principali chiese protestanti sono Igreja União Baptista de Moçambique, Assemblei de Deus, Avventisti del settimo giorno, Chiesa anglicana dell’Africa australe, Igreja do Evangelho Completo de Deus, Igreja Metodista Unida, Igreja Presbiteriana de Moçambique, Igrejas de Cristo e l’Assembleia Evangélica de Deus.

 

Popolazione

Le province di Zambezia e Nampula sono le più popolose, con circa il 45% della popolazione. Il Macua, stimato quattro milioni, è il gruppo dominante nella parte settentrionale del paese; la Sena e la Shona (per lo più Ndau) sono prominenti nella valle dello Zambesi, e lo Shangaan (Tsonga) domina nel Mozambico meridionale. Altri gruppi includono Makonde, Yao, Swahili, Tonga, Chopi e Nguni (compresi Zulu). I Bantu comprendono il 97,8% della popolazione, con il resto costituito da bianchi africani (gran parte di origini portoghesi), da Euro-Africani (popoli mistiço di Bantu e patrimonio portoghese) e da indiani. Circa 45.000 persone di discendenza indiana risiedono in Mozambico.
Durante il dominio coloniale portoghese, una grande minoranza di persone di origine portoghese viveva in modo permanente in quasi tutte le parti del paese e i Mozambicani con sangue portoghese al momento dell’indipendenza erano circa 360.000. Molti di questi hanno lasciato il paese dopo l’indipendenza dal Portogallo nel 1975. Ci sono diverse stime per la dimensione della comunità cinese del Mozambico, che vanno da 7.000 a 12.000 dal 2007.

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 10 giorni / 7 notti

da € 750

Durata: 10 giorni / 7 notti

da € 1990 - Voli inclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Sport Lo sport è in gran parte dominato dal calcio, che è una passione nazionale ed è giocato da persone di ogni strato sociale. Alcuni Angolani sono diventati giocatori professionisti, ma tendono a competere professionalmente in Portogallo o altrove in Europa, dove ci sono più opportunità. Nel 2006 l’Angola è stato uno dei quattro paesi […]

La coltivazione della vaniglia per il Madagascar sta diventando un problema. Scoprite perché!

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI