Economia e politica in Mozambico

Economia

La valuta ufficiale è la New Metical (a partire dal novembre 2016, 1 USD è approssimativamente equivalente a 75 New Meticals), che ha sostituito i vecchi metical al tasso di un migliaio a uno. La vecchia moneta è stata rimborsabile presso la Banca del Mozambico fino alla fine del 2012. Gli US $, il rand sudafricano e recentemente l’euro sono ampiamente accettati e utilizzati nelle transazioni commerciali. Lo stipendio legale minimo è di circa US $ 60 al mese. Il Mozambico è membro della Comunità per lo sviluppo dell’Africa australe (SADC). Il protocollo SADC per il libero scambio ha lo scopo di rendere la regione sud africana più competitiva eliminando le tariffe e altre barriere commerciali. La Banca Mondiale nel 2007 ha parlato del “tasso di crescita economica” del Mozambico. Il FMI all’inizio del 2007 ha dichiarato che “il Mozambico è una storia di successo nell’Africa sub-sahariana”. Tuttavia, nonostante questo apparente successo, sia la Banca Mondiale che l’UNICEF hanno usato la parola “paradosso” per descrivere la crescente malnutrizione infantile cronica di fronte alla crescita del PIL. Tra il 1994 e il 2006 la crescita annua media del PIL è stata circa dell’8%, tuttavia il paese rimane uno dei più poveri e meno sviluppati del mondo. In un sondaggio del 2006, tre quarti dei Mozambicani hanno dichiarato che negli ultimi cinque anni la loro posizione economica era rimasta invariata o peggiorata.

 

Politica

Il Mozambico è una democrazia multipartitica sotto la costituzione del 1990. Il ramo esecutivo comprende Presidente, Primo Ministro e Consiglio dei Ministri. Ci sono Assemblea Nazionale e assemblee comunali. Il giudice è costituito da una Corte Suprema e da tribunali provinciali, distrettuali e comunali. Il suffragio è universale, al compimento dei diciotto anni. Nelle elezioni del 1994, Joaquim Chissano è stato eletto Presidente con il 53% delle preferenze e un’Assemblea Nazionale di 250 membri è stata votata con 129 deputati del Fronte di Liberazione del Mozambico (FRELIMO), 112 deputati della Resistenza Nazionale Mozambicana (RENAMO) e nove rappresentanti di tre partiti più piccoli che hanno formato l’Unione Democratica (UD). Sin dalla sua formazione nel 1994, l’Assemblea Nazionale ha fatto progressi nel diventare un corpo sempre più indipendente dall’esecutivo. Nel 1999, più della metà (53%) della legislazione passata è nata dall’Assemblea.
Dopo alcuni ritardi, nel 1998 il Paese ha tenuto le sue prime elezioni locali per fornire rappresentanze locali e alcune autorità di bilancio a livello municipale. Il principale partito di opposizione, RENAMO, ha boicottato le elezioni locali, citando difetti nel processo di registrazione. Le liste indipendenti hanno contestato le elezioni e hanno vinto i seggi nelle assemblee comunali. La partecipazione è stata molto bassa.
A seguito delle elezioni locali del 1998, la legge elettorale è stata riscritta e approvata per consenso nel dicembre 1998.
Le seconde elezioni generali si sono svolte il 3-5 dicembre 1999, con un elevato numero di elettori. Gli osservatori internazionali e nazionali hanno convenuto che il processo di votazione era ben organizzato e si è svolto problemi.
Il Presidente Chissano ha vinto la presidenza con un margine del 4% rispetto al candidato di coalizione dell’Unione elettorale RENAMO, Afonso Dhlakama e ha iniziato il suo mandato di cinque anni nel gennaio 2000. FRELIMO ha aumentato la propria maggioranza nell’Assemblea nazionale con 133 dei 250 posti. La coalizione RENAMO-UE ha vinto 116 seggi.
La coalizione dell’opposizione non ha accettato i risultati della votazione presidenziale della Commissione nazionale di elezione e ha presentato una denuncia formale alla Corte Suprema. Un mese dopo la votazione, il tribunale ha respinto la sfida dell’opposizione e ha convalidato i risultati delle elezioni. L’opposizione non ha presentato una denuncia circa i risultati del voto legislativo.
RENAMO e alcuni altri partiti di opposizione hanno fatto dichiarazioni di frode elettorale e hanno denunciato il risultato. Queste rivendicazioni sono state sostenute da osservatori internazionali (tra l’altro dalla Missione di osservazione elettorale dell’Unione europea in Mozambico e il Centro Carter) alle elezioni che hanno criticato il fatto che la Commissione Nazionale Elezioni (CNE) non ha condotto elezioni eque e trasparenti. Esse hanno elencato una serie di mancanze delle autorità elettorali che hanno favorito il partito di governo FRELIMO.
Dopo gli scontri tra RENAMO e la polizia di Muxungue e Gondola nell’aprile 2013, RENAMO ha dichiarato che avrebbe boicottato e disturbato le elezioni locali nel novembre 2013. Dalla fine della guerra civile nel 1992, ripresero le armi.

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 8 giorni / 5 notti

da € 1240 - Voli esclusi

Deserto Marocco

Durata: 8 giorni / 7 notti

da € 600 - Voli esclusi | Partenze garantite

Durata: 10 giorni / 7 notti

da € 880 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Manifestazioni che indicano l’attività umana risalenti alla prima età della pietra, circa 200.000 anni fa, sono state trovate nel Regno dello Swaziland. I dipinti d’arte preistorica sulla roccia sono datati circa 25.000 a.C.. I primi abitanti della zona erano cacciatori-raccoglitori di Khoisan. Sono stati in gran parte sostituiti dalle tribù Bantu durante le migrazioni di Bantu dalle […]

Religione, danze e colori,,,tutto questo è la festa etiope del Timkat. Scopriamola insieme!

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI