16 giorni / 13 notti

Uganda & Rwanda: Mille Colline Safari 2021

da € 4620 Voli esclusi

CREA IL TUO VIAGGIO TROVA AGENZIA
https://www.goafrique.it?p=32658
per informazioni: Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - [email protected]

Uganda & Rwanda: Mille Colline Safari 2021

Un viaggio spettacolare per scoprire i meravigliosi scenari naturali dei grandi parchi dell’Uganda e del Rwanda: Murchison Falls e il Nilo, la Rift Valley Albertina, il trekking degli scimpanzè nel Parco Nazionale della Foresta di Kibale e il Queen Elizabeth National Park per raggiungere la Virunga Conservation Area dove incontrare i gorilla e lo straordinario Parco dei Vulcani. Un programma di enorme interesse naturalistico che non mancherà di stupire per la sua unicità. Il programma include le seguenti attività: eco-turismo degli scimpanzè al parco di Kibale e a Nyungwe; eco-turismo dei gorilla di montagna in Uganda; una camminata a scelta nel Parco dei Vulcani. Sono facoltative le attività sul Lago Kivu.

Partenze garantite Min 2 – max 6 partecipanti

1° giorno

Italia – Entebbe (-/-/-)

Partenza per Entebbe (voli non inclusi nella quota). Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno

Entebbe (-/-/-)

All’arrivo all’Aeroporto Internazionale di Entebbe, incontro con lo staff locale per il benvenuto e per il trasferimento in hotel. Sistemazione e pernottamento.

3° giorno

Il Parco Nazionale Murchison Falls (B/L/D)

Dopo colazione, inizia l’avventura in Uganda partendo in direzione Nord-Ovest, verso la città di Masindi e l’area di conservazione Murchison Falls, la più grande in Uganda, che offre stupendi paesaggi di savana di acacie nel Nord e foreste tropicali nel Sud. La prima esperienza di incontro con animali sarà la camminata nella Riserva di Ziwa, un progetto di conservazione che ha riportato in Uganda i rari rinoceronti bianchi. Avrete l’opportunità di camminare al fianco di questi enormi mammiferi nel loro ambiente naturale. Pranzo in ristorante. Subito dopo Masindi si entrerà nel Parco Nazionale Murchison Falls. In serata si arriva al lodge, per la cena e il pernottamento.
Nota: Il trasferimento odierno dura circa 6 ore delle quali parte su strade sterrate nel parco.

4° giorno

Il Parco Nazionale Murchison Falls (B/L/D)

Presto al mattino dopo la colazione si parte per un safari fotografico mattutino, dove si avrà l’opportunità di incontrare leoni, giraffe, elefanti, bufali, numerose specie di antilopi e coloratissimi volatili che popolano il parco. Si raggiunge il delta del Nilo nel Lago Alberto tra tratti di savana indimenticabili. Rientro al lodge.
Dopo pranzo escursione in battello: si risale il Nilo fin quasi a raggiungere la base delle cascate. Possibilità di avvistare numerosi animali, tra cui ippopotami e coccodrilli, oltre a elefanti, antilopi e numerosissime specie di uccelli. L’escursione prosegue con una camminata fino al “Top of the Falls”, la sommità delle cascate, dove il Nilo si restringe in una stretta gola di soli 7 metri prima di compiere un salto di 43 metri scendendo nella Rift Valley Albertina, creando un ruggito assordante e una serie di spruzzi e arcobaleni incantevoli. Rientro al lodge per la cena e il pernottamento.

5° giorno

La Rift Valley Albertina e il Parco Nazionale di Kibale (B/L/D)

Dopo la prima colazione si lascerà il parco in direzione sud, passando tra luoghi stupendi e punti panoramici lungo la Rift Valley Albertina. Si passerà tra verdi piantagioni di canna da zucchero, di tè, di banane, di caffè. Si attraversa Hoima, capitale del Regno del Bunyoro e la foresta di Bugoma. Proseguimento per Fort Portal, la capitale del Regno del Tooro ai piedi dei Monti Rwenzori e la regione dei laghetti craterici Kasenda. Pranzo lungo il percorso. Cena e pernottamento al lodge.
Nota: Il trasferimento odierno sarà lungo, dalle 6 alle 8 ore a seconda delle condizioni delle strade.

6° giorno

Il Parco Nazionale di Kibale – Bigodi – Queen Elizabeth (B/L/D)

Dopo la prima colazione si effettuerà il trekking degli scimpanzè nel Parco Nazionale della Foresta di Kibale. Qui si possono vedere anche altre specie di primati, tra cui colobi bianchi e neri, scimmie dalla coda rossa, scimmie velvet. La foresta di Kibale ha la più alta concentrazione di scimpanzè in Uganda, circa mille su una popolazione totale di circa cinquemila; grazie a questo progetto di “ecoturismo” avviato dall’Istituto Internazionale Jane Goodal oggi si può parlare di conservazione della foresta e dei suoi primati. Per pranzo si avrà la possibilità di assaggiare il cibo locale (esperienza molto interessante). Nel pomeriggio, camminata guidata nella comunità locale di Bigodi, un modo per conoscere da vicino gli usi e le tradizioni dei popoli Batoro e Bakiga che abitano nelle zone limitrofe della foresta. In serata breve spostamento al Parco Nazionale Queen Elizabeth, con cena e pernottamento al lodge.

7° giorno

Il Parco Nazionale Queen Elizabeth (B/L/D)

Dopo una tazza di caffè all’alba, partenza per un safari fotografico nel parco Queen Elizabeth all’ora migliore per ricercare i leoni, il raro leopardo, le mandrie di elefanti e bufali, i kobs ugandesi, la iena maculata. Si raggiungeranno i punti panoramici dei laghi craterici e della vetta dei Babbuini. Pranzo al lodge. Nel pomeriggio escursione in battello sul canale naturale Kazinga dove si possono vedere numerosi animali che vanno ad abbeverarsi sulle rive oltre ad una concentrazione eccezionale di volatili. In serata, breve spostamento nel settore Ishasha del parco Queen Elizabeth, cena e pernottamento al lodge.

8° giorno

Ishasha – Lago Bunyonyi (B/L/D)

Dopo colazione, safari fotografico a Ishasha, area famosa per la presenza dei leoni che, durante le ore calde del giorno, hanno l’abitudine di arrampicarsi sugli alberi di fico per riposarsi e cercare refrigerio. La savana di questa regione offre paesaggi straordinari e buone possibilità di fare avvistamenti di animali quali elefanti, antilopi topi, bufali, iene maculate, cobo Ugandese, antilopi d’acqua e molte specie di volatili. Dopo il pranzo, proseguimento per il Lago Bunyonyi oltre la cittadina di Kabale, capoluogo della regione del Kigezi. La zona sud dell’Uganda, il Kigezi, è un vasto altopiano montuoso che si trova a un’altitudine media di 2000 metri. Cena e pernottamento al lodge.
Nota: Il trasferimento odierno può variare fino a 5 ore secondo la condizione delle strade.

9° giorno

Lago Bunyonyi – Area di Conservazione Virunga (B/L/D)

Dopo colazione, escursione in barca sul Lago Bunyonyi, il lago più profondo del paese, libero dalla bilarzia, ricco di isole dalle molte storie e di volatili che la guida vi aiuterà a identificare. Pranzo. Nel pomeriggio il viaggio prosegue verso l’Area di Conservazione Virunga, tra Kisoro e il Rwanda, ai piedi del vulcano Muhavura, dove si trova il parco di Mgahinga Gorilla oppure il parco di Bwindi Forest Impenetrable. Cena e pernottamento al lodge.
NOTA: A seconda dei permessi per il trekking dei gorilla si potrá svolgere a Mgahinga oppure a Bwindi.

10° giorno

Il trekking dei gorilla di montagna (B/L/D)

Dopo colazione, comincia il trekking alla ricerca di una delle famiglie di gorilla di montagna. Il trekking potrà essere svolto al Parco Nazionale Mgahinga Gorilla oppure al parco di Bwindi Impenetrable. Il brivido provocato dall’incontro con i gorilla è una rara, movimentata ed eccitante avventura che vi lascerà un ricordo indelebile. Dovrete portare con voi acqua e il pranzo al sacco. Una buona forma fisica è consigliabile. Nel pomeriggio dopo il trekking breve spostamento in Rwanda attraverso la frontiera di Cyanika. Cena e pernottamento al lodge.

11° giorno

Parco dei Vulcani - Lago Kivu (B/L/D)

Dopo colazione, potrete fare (incluso) a scelta un’attività di camminata nel Parco dei Vulcani, per vedere il Vecchio centro di Ricerca Karisoke con la tomba di Dian Fossey oppure vedere le scimmie dorate, una specie di primate endemica della zona. Pranzo. Nel pomeriggio se il tempo lo consente consigliamo di visitare uno dei progetti di ecoturismo nelle comunità locali, tra cui il Iby’Iwacu Cultural Village a Kinigi, un modo per vedere più da vicino la vita della gente, tradizioni e costumi e anche per poter assistere alle danze Intore.
Si prosegue in direzione del Parco Nazionale Nyungwe, nel sud del Rwanda lungo il Lago Kivu. Cena e pernottamento al lodge.

12° giorno

Lago Kivu - Nyungwe (B/L/D)

Dopo la colazione, possibilità di organizzare un’attività FACOLTATIVA a Kibuye sul lago Kivu: un percorso in bicicletta; oppure un’escursione in battello sul Lago Kivu per vedere l’Isola di Napoleone; oppure praticare il kayak.
Dopo il pranzo in hotel, si prosegue il viaggio per Cyangugu, che si trova sulla sponda sud del lago Kivu, vicino all’entrata della foresta di Nyungwe. Cena e pernottamento al lodge.

13° giorno

Il trekking nel Parco Nazionale di Nyungwe (B/L/D)

Dopo colazione di buon’ora, si entrerà nella foresta di Nyungwe per il trekking degli scimpanzè e di altri primati come lo stupendo colobo dell’Angola. Il Parco si espande su 970 km quadrati di verdeggianti colline, la più grande foresta tropicale nell’Africa dell’Est. Ospita ben 13 diverse specie di primati, tra cui il colobo angolano, la scimmia dalla coda rossa, la scimmia velvet, dalla faccia a gufo e la scimmia argentata. Rientro al lodge per il pranzo. Nel pomeriggio tempo libero. Cena e pernottamento al lodge.

14° giorno

Butare – Nyanza - Kigali (B/L/-)

Dopo colazione visita a Butare, la seconda città del Rwanda per grandezza e capitale culturale del Paese, sede dell’Università nazionale. A Butare si trovano il museo nazionale e anche una serie di negozi di piccoli produttori artigianali caratteristici, quali per la lavorazione dei cesti e l’intarsio con materiali di legno. Un’ulteriore sosta può essere preziosa sulla strada per Kigali per la visita al palazzo reale del re tradizionale del Rwanda, il Mwami, presso Nyanza. Pranzo lungo il tragitto. Arrivo in serata a Kigali e sistemazione in hotel. Pernottamento.

15° giorno

Kigali – Italia (B/-/-)

Prima colazione. In tempo utile trasferimento all’aeroporto e partenza per l’Italia (voli non inclusi nella quota).
Pasti e pernottamento a bordo.

16° giorno

Italia (-/-/-)

Arrivo all’aeroporto di destinazione.

Quote per persona, a partire da:

Partenza Doppia Supplemento singola
Dal 1 Gennaio 2021 al 25 Dicembre 2021 € 4.620 € 570

Note

(B/L/D): B = colazione; L = pranzo; D = cena

 

Partenze  2021:

  • 01, 15 Gennaio
  • 05, 19 Febbraio
  • 12 Marzo
  • 02, 23 Aprile
  • 14 Maggio
  • 04, 18 Giugno
  • 02, 30 Luglio
  • 06, 13 Agosto
  • 03, 17 Settembre
  • 01, 22 Ottobre
  • 12 Novembre
  • 10, 25 Dicembre

 

  • Supplemento Guida parlante Italiano, min 2 partecipanti: € 490
  • Supplemento Guida parlante Italiano, min 4 partecipanti: € 310

 

HOTEL PREVISTI (o similari – classificazione secondo gli standard locali):

  • Entebbe: 2 Friends Beach Hotel 4* /  Boma Guesthouse 4*
  • Murchison Falls N.P: Bwana Tembo Safari Camp 4* / Pakuba Safari Lodge 4*
  • Kibale N.P: Isunga Lodge 3* / Chimpanzee Forest Guesthouse 3*
  • Queen Elizabeth N.P: Ihamba Lakeside Safari Lodge 4* / Park View Safari Lodge 4*
  • Lago Bunyonyi: Lake Bunyonyi Eco-Resort 4* / Bunyonyi Safari Resort 4*
  • Bwindi N.P: Lake Mulehe Bwindi Lodge 4* / Ichumbi Gorilla Lodge 4*
  • Ruhengeri: Le Bamboo Gorilla Lodge 4* / Da Vinci Gorilla Lodge 4*
  • Kibuye: Rwiza Village Hotel 4*
  • Cyangugu: Emeraude Kivu Resort 3*
  • Kigali: Flame Tree Village 4* / The Manor Hotel 4*
  • Akagera N.P: Akagera Game Lodge 4*

 

  • UGANDA:

Passaporto necessario: con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di partenza. Controllare che ci siano almeno 2 o meglio 3 pagine in bianco disponibili per eventuali visti.

Visto d’ingresso: necessario. Va richiesto prima della partenza, per via telematica, collegandosi al sito. Dopo aver inserito i dati e allegato i documenti necessari, il richiedente riceverà entro dieci giorni una ricevuta con codice a barre da presentare al varco di frontiera ugandese dove, a seguito del pagamento della tassa consolare e dell’acquisizione dei dati biometrici, otterrà il visto. Il costo e’ compreso tra US$ 50 e US$200 (a seconda del tipo di visto. Il visto turistico e’ valido anche per Kenya e Ruanda. Per maggiori informazioni visitare il sito del Directorate of Citizenship and Immigration Control del Ministero dell’Interno ugandese, alla pagina.

Vaccinazioni obbligatorie: la vaccinazione contro la febbre gialla rappresenta un requisito di accesso all’interno del Paese per tutti i viaggiatori di età superiore ai 9 mesi di vita. Tale vaccinazione deve essere effettuata almeno 10 giorni prima dell’ingresso nel Paese e ha durata permanente, non necessitando di ulteriori richiami.

E’ consigliata la profilassi antimalarica e di adottare misure di precauzione generale quali:  bere solo acqua e bibite in bottiglia, senza l’aggiunta di ghiaccio; evitare cibi crudi (insalate, frutta fresca, ecc.). Le verdure vanno lavate e sterilizzate con prodotti quali amuchina e steridrolo; evitare di bagnarsi nel lago Victoria, soprattutto sottoriva, a causa della bilarzia.

 

  • RWANDA:

Passaporto: necessario, con validità residua di almeno sei mesi e due pagine in bianco.

Visto d’ingresso: Dal 1° gennaio 2018 il visto di ingresso  per breve periodo – fino a 30 gg – puo’ essere richiesto direttamente all’arrivo all’aeroporto. Per ulteriori informazioni consultare il sito. E’ possibile ottenere un’estensione del visto oltre i 15 giorni, facendone richiesta subito dopo l’ingresso nel Paese presso il Servizio di Immigrazione.
Il visto può essere per il solo Rwanda o, per un costo maggiore, anche per Kenya e Uganda.

Vaccinazioni obbligatorie: Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatorio per i viaggiatori di età superiore ad un anno. Il Ministero della Sanità del Rwanda ha reso noto che, a causa di un focolaio di febbre gialla nella regione, l’ingresso nel Paese sarà consentito solo alle persone in possesso del libretto di vaccinazione contro la malattia. Chi ne fosse sprovvisto potrà farsi vaccinare presso l’aeroporto internazionale di Kigali.

 

Cambio: 1 Euro = 1,10 USD


La quota comprende

  • Trasferimenti da/all’aeroporto
    • Pensione completa escluse bevande
    • Veicolo 4×4 da safari Land Cruiser
    • Autista/Guida di lingua inglese
  • Trekking dei gorilla in Uganda
  • Trekking degli scimpanzè al Parco di Kibale
  • Trekking degli scimpanzè al Parco di Nyungwe
  • Escursioni in battello in condivisione
    • Ingressi nei Parchi Nazionali e relative attività
  • Attività di eco-turismo e visite incluse nel programma
  • Acqua in auto
  • Kit da viaggio GoWorld (zaino, volumi fotografici, porta abiti/trolley – secondo importo pratica)
  • L’assicurazione per l’assistenza medica (sino ad € 15.000), il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio (sino ad € 1.000), con possibilità di integrazione

La quota non comprende

  • I voli internazionali e domestici in classe economica
  • I pasti e le bevande non previste in programma
  • Visto di ingresso
  • Early check-in e Late check-out in hotel
  • Facchinaggio bagagli negli aeroporti
  • Mance (obbligatorie e facoltative)
  • Attività indicate come facoltative
  • Tasse aeroportuali soggette a variazione
  • Eccedenza bagaglio
  • Quota d’iscrizione € 95
  • Assicurazione integrativa annullamento viaggio
  • Assicurazione integrativa medico-bagaglio OPZ A: massimale spese mediche fino a 55.000 euro / bagaglio fino a 1.500 euro
  • Assicurazione integrativa medico-bagaglio OPZ B: massimale spese mediche fino a 155.000 euro / bagaglio fino a 1.500 euro
  • Assicurazione integrativa medico-bagaglio OPZ C: massimale spese mediche fino a 265.000 euro / bagaglio fino a 1.500 euro
  • Assicurazione integrativa GLOBY ROSSA
  • Quanto altro non espressamente indicato nella quota comprende od altrove nel programma

:ESTENSIONE FACOLTATIVA AKAGERA:

Quote individuali di partecipazione:
min 2 partecipanti

Quota per persona in camera doppia

€ 740
min 4 partecipanti

Quota per persona in camera doppia

€ 615
min 6 partecipanti

Quota per persona in camera doppia

€ 565
Supplemento singola € 100

 

 

  • PARCO NAZIONALE AKAGERA:

15° giorno,           Kigali – Parco Nazionale Akagera (B/L/D)

Dopo la colazione partenza in direzione Est per il Parco Nazionale dell’Akagera. Il parco ricopre un’estensione di savana di 1085 chilometri quadrati e prende il nome dal fiume che segna il confine con la Tanzania. L’area si caratterizza anche per la presenza di molti laghi, tra cui il principale è l’Ihema, poi il Lago Hago e Kivumba. Dal 2010 la gestione del parco ha visto molti progressi, tra cui il ripopolamento dei leoni e la protezione di alcune aree con recinzioni.

Dopo il pranzo al lodge, nel pomeriggio si organizza una escursione in battello sul Lago Ihema, un’esperienza unica per fare osservazioni di animali e volatili d’acqua, tra cui ippopotami, coccodrilli del Nilo e specie di uccelli d’acqua.

Cena e pernottamento al lodge.

 

16° giorno,           Parco Nazionale Akagera – Kigali (B/L/-)

Presto al mattino si parte per un safari fotografico lungo le piste Nord del parco. Tra gli animali più frequenti in queste savane ci sono le giraffe, elefanti, bufali, zebre, antilopi impala. Poco frequenti sono le iene maculate, i leopardi e i leoni. Pranzo. Nel pomeriggio rientro a Kigali.  Sistemazione in hotel. Pernottamento.

 

17° giorno,           Kigali – Italia (B/-/-)

Prima colazione. In tempo utile trasferimento all’aeroporto e partenza per l’Italia (voli non inclusi nella quota).

Pasti e pernottamento a bordo.

 

18° giorno,           Italia  (-/-/-)

Arrivo all’aeroporto di destinazione.

Kampala La capitale antica del regno di Buganda è anche la capitale dell’Uganda oggi. Ha un grande fascino, in quanto è la prima città AfricanaÈ ancora possibile ammirare alcune delle reliquie degli anni di gloria intagliate nelle Tombe Kasubi.Si può anche gustare l’energia frenetica della vita quotidiana ugandese tra le strade del Kampala centrale: un […]

Eventi e festività (9 giugno) – Giorno dell’Indipendenza. (8 marzo) – Giornata del lavoro. (1 maggio) – Giorno dei Martiri dell’Uganda. (3 giugno) – Giornata nazionale degli eroi. (25 dicembre) – Natale. (26 dicembre) – Boxing Day. Le date dei festeggiamenti religiosi cambiano ogni anno, e tra questi troviamo : Venerdì Santo, Lunedì di Pasqua, […]

Passaporto e visto Passaporto: necessario. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso la propria agenzia di viaggio. Visto d’ingresso: necessario. Puo’ essere rilasciato all’arrivo, anche dalle frontiere oppure online (https://visas.immigration.go.ug ), ad un costo […]

Sport Il paese ha una forte squadra di basket. Vengono soprannominati come “The Silverbacks” e debuttarono nel 2015 al FIBA ​​Africa Championship. Nel luglio del 2011 a Kampala, l’Uganda si qualificò per la prima volta nel 2011 a Williamsport, in Pennsylvania, per battere la squadra di baseball araba Saar-Arabia Dharan LL, anche se le complicazioni […]

Letteratura Il paese vanta una lunga lista di scrittori che vi sono nati o cresciuti, o che scrivono in una delle lingue parlate nel paese. Alcuni nomi: Adong Judith, drammaturga; Grace Akello, poetessa, saggista, folklorista, si mosse anche in politica; Milton Allimadi, giornalista e scrittore; Harriet Anena, scrittrice di racconti, poetessa e giornalista; Monica Arac […]

Economia Durante gli anni di guerra civile , il PIL diminuì drasticamente, calando del 14,8%. Nell’anno tra il 1978 e il 1980 l’economia diminuì non solo in termini di dimensioni ma anche di sofisticatezza. Cresceva solo del 2,9% p.a. nel periodo 1980-90, e nel 1988 aveva recuperato fino al livello del 1972. Entro il 2004 […]

Cultura La cultura dell’Uganda è costituita da una vasta gamma di gruppi etnici. Il lago Kyoga costituisce il confine settentrionale per le persone che parlano la lingua Bantu, che dominano gran parte dell’Africa orientale, centrale e meridionale. A nord, predominano i popoli Lango e Acholi, che parlano lingue nilotiche. A est troviamo gli Iteso e […]

Ambiente L’Uganda è un paese senza frontiere delimitato a nord dal Sudan; a ovest dal Kenya; a sud dal lago Victoria, Tanzania e Ruanda; e a est dalla Repubblica Democratica del Congo. Situato in gran parte su un bacino sopraelevato posto nella Grande Rift Valley, è un paese prevalentemente pianeggiante, con catene montuose collocate nei […]

Nelle zone fertili del sud e dell’ ovest si sono sviluppati potenti ordini sociali e politici, tra cui i regni di Bunyoro, Buganda, Busoga, Ankole e Toro. Nei secoli XVII e XVIII si instaurarono alleanze fra i regni grazie al commercio di schiavi sudanesi (che dominava l’economia regionale). Dal XIX secolo, il Regno di Buganda, […]

Località da visitare Kigali Dai tempi del genocidio, la città di Kigali è cambiata radicalmente. Dove una volta c’erano bombardamenti e pattuglie, oggi ci sono mercati affascinanti e bancarelle di frutta. I quartieri diroccati ora trasudano energia, mentre i grattacieli d’acciaio all’orizzonte sono il segno del flusso di investimenti stranieri. Ci sono un paio di […]

Passaporto e visto Passaporto: necessario. Per le eventuali modifiche a tale norma, si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio. Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare l’Approfondimento: “Prima di partire – documenti per viaggi all’estero di minori” sulla home […]

Musica La musica tradizionale e la danza sono insegnate in gruppi di danza “amatoriale”, che si trovano in tutto il paese. Il più famoso di questi è il Ballet National Urukerereza, creato nei primi anni ’70 per rappresentare il Rwanda in eventi internazionali. Sono anche famose le troupe di Amasimbi n’amakombe e Irindiro. L’ikinimba è […]

Economia L’economia del Rwanda ha sofferto pesantemente durante il genocidio del 1994. Ciò ha causato una forte riduzione del PIL e ha distrutto la capacità del paese di attirare investimenti privati e esterni. L’economia da allora si è rafforzata, con il PIL pro capite (PPP) stimato a $ 2.090 nel 2017, rispetto a $ 416 nel […]

Cultura La cultura del Rwanda è varia. A differenza di molti altri paesi in Africa, il Rwanda è stato unificato sin dai tempi precoloniali, popolato dai Banyarwanda che condividevano un’unica lingua e un patrimonio culturale. Durante tutto l’anno sono osservate undici festività nazionali, con altre occasionalmente inserite dal governo. La settimana successiva alla Giornata del Genocidio […]

I primi abitanti erano gli antenati dei Twa, cacciatori-raccoglitori aborigeni. Tra il 700 a.C. e il 1500 d.C., gruppi Bantu migrarono in Rwanda, liberando i terreni occupati dalla foresta per l’agricoltura. La foresta era abitata da Twa, che così persero gran parte del loro habitat e si trasferirono sulle pendici delle montagne. La prima forma di organizzazione […]


Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
Articoli che potrebbero piacerti

Ecco a voi le cascate congolesi di Livingstone. Scopritele qui!

In Congo, presso il parco nazionale Virunga, vive protetto il gorilla di montagna, uno splendido animale che purtroppo è fra le specie minacciate dall’estinzione a causa del triste fenomeno del bracconaggio.

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI