16 giorni / 13 notti

Tanzania – Ruaha Safari e il Lago Malawi

da € 4130 Voli esclusi

CREA IL TUO VIAGGIO TROVA AGENZIA
https://www.goafrique.it?p=40297
per informazioni: Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - [email protected]

Tanzania – Ruaha Safari e il Lago Malawi

Alla scoperta dei parchi del sud in Tanzania, non ancora frequentati dal turismo di massa e quindi ancora intatti!

Si arriva ad Iringa da dove si prosegue per il Ruaha National Park, straordinario per bellezza naturale, popolazione di numerose specie animali e interessante in quanto non frequentato dal turismo di massa. Si continua verso sud per raggiungere il bellissimo Lago Malawi, tanto grande da sembrare un mare! L’esplorazione del sud prosegue con altre tappe con porteranno fino al mare, a Kilwa Masoko sull’Oceano Indiano.

Un bellissimo itinerario per scoprire regioni le regioni sconosciute della Tanzania!

Partenze individuali

1° giorno

Italia – Dar es Salaam ( -/-/-)

Partenza con voli di linea dall’Italia, pasti e pernottamento a bordo (voli non inclusi).

2° giorno

Dar es Salaam (-/-/D)

Arrivo all'aeroporto Internazionale Nyerere di Dar es Salaam e incontro con la guida per il trasferimento in hotel. Cena e pernottamento.

3° giorno

Dar es Salaam – Iringa / 495 km, 7h40 (B/L/-)

Dopo la prima colazione partenza in direzione di Iringa Iringa. Si attraversa il Parco Nazionale del Mikumi dove sarà possibile avvistare svariate specie di animali. Lungo il precorso, sosta per il pranzo pic-nic. Si procede il viaggio caratterizzato da panorami mutevoli e dai mille colori. Arrivo a Iringa e sistemazione. Visita della città, pernottamento.

4° giorno

Iringa - Ruaha National Park / 136 km, 2h50 (B/L/D)

Dopo la prima colazione partenza per il Parco Nazionale del Ruaha.
Possibilità di approfondire la storia della tribù degli Hehe e del suo capo Mkwawa, con visita del Museo di Kalenga.
Questo museo custodisce una serie di interessanti aneddoti e reperti sul Capo Tribù famoso per la strenua resistenza che oppose agli invasori tedeschi. Guidati dal Colonnello Freiherr Friedrich von Schele la campagna inizio nel 1894 ma la fortezza di Mkawawa, situata nella città di Kalenga, fu conquistata solo il 28 ottobre 1894. Si dovette aspettare il mese di luglio 1898 perchè terminasse la sanguinosa guerriglia organizzata dall’eroico indigeno che preferì suicidarsi, piuttosto che cadere prigioniero del suo nemico.
Arrivo al Ruaha National Park e incontro con la guida che vi accompagnerà fino al camp.
Vi immergerete fin da subito in un panorama incantato, all’interno di un habitat naturale ed incontaminato, popolato da animali selvaggi: elefanti, giraffe, leoni, leopardi, ippopotami, antilopi e tanti altri.
Lo staff del campo vi aspetterà per darvi un caloroso benvenuto ed ogni tipo di informazione necessaria a farvi apprezzare questa entusiasmante esperienza da vivere in tutta sicurezza.
Pranzo, cena e pernottamento al camp.

5° giorno

Ruaha National Park (B/L/D)

Dopo una sveglia all’alba e la prima colazione, partenza per l’esplorazione del parco.
Il Ruaha National Park si estende nella parte centro-meridionale della Tanzania ed è considerato un ecosistema incontaminato. Con i suoi 13.000 chilometri quadrati, è la terza riserva naturale più grande della Tanzania e tuttavia una delle aree meno conosciute. I safari nel Ruaha offrono intense esperienze.
Qui crescono circa 1.600 specie di piante, numero decisamente significativo rispetto agli altri parchi del paese. Il paesaggio e la vegetazione variano continuamente: dai Baobab giganti alle acacie, da paesaggi montuosi e collinari a pianure infinite e distese attraversate da diversi fiumi (Mwagusi, Mdonya, Jongomero, Great Ruaha). Il Ruaha è noto per la sua grande concentrazione di leoni, con branchi che possono contare fino a 20 individui, per le popolazioni di ghepardi ed ha la terza più grande popolazione di licaoni al mondo. Si può affermare che questo parco è uno dei più grandi paradisi per quanto riguarda gli uccelli, con le loro oltre 570 specie, tra cui il bucero dal becco rosso del Ruaha, esemplare unico ed endemico. Si apprezzerà il "silenzio" della natura ed il pieno contatto con gli elementi naturali. Pranzo, cena e pernottamento al camp.

6° giorno

Ruaha National Park - Iringa / 136 km, 2h50 (B/L/D)

Prima colazione e partenza per Iringa. Fotosafari lungo il percorso.
Durante il percorso possibilità di incontrare quegli animali che non avevate ancora avuto l’occasione di osservare e gli ultimi scorci del “bush”.
Sosta per il pranzo picnic.
Arrivo a Iringa e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

7° giorno

Iringa (B/L/D)

Prima colazione. Mattinata dedicata al relax per passeggiare, farvi viziare da un massaggio o semplicemente rilassarvi nel giardino e magari imparare dallo staff a cucinare qualche piatto locale.
Dopo pranzo, andrete visita a Isimila Stone Age, un'area in cui alcuni archeologi hanno portato alla luce, alla fine degli anni ‘50, reperti molto significativi risalenti all'età della pietra. Tra questi destano interesse ossa di mammiferi ormai estinti, considerati gli antenati dell’ippopotamo e della giraffa, che mostra il collo molto più corto di quella attuale. Come confermano gli utensili trovati, quest’area era zona di caccia per gli ominidi che vivevano tra i 300 mila e 600 mila anni fa. Lo studio dell’attuale conformazione del sito, permette di farsi una idea abbastanza precisa di come fosse la zona prima che l’erosione originasse i grandi canyon attuali dove le rocce più dure, resistendo al tempo, hanno formato dei pilastri che sono alti anche più di 30m. Cena e pernottamento.

8° giorno

Iringa – Njombe / 187 km, 2h30 (B/-/-)

Dopo la prima colazione partenza in direzione di Njombe. I panorami rendono il percorso immensamente interessante. Njombe è capoluogo di regione ed uno dei centri agricoli più importante della zona. Popolata dalla tribù dei Bena. É un posto semplice ma che offre panorami affascinanti tra colline e montagne. Normalmente conosciuta come una delle città più fredde della Tanzania. Escursione a piedi per visitare le Cascate Ruhudji che si trovano vicino all’hotel, per proseguire con la visita della città. Pernottamento.

9° giorno

Njombe – Mbamba Bay, Lago Malawi / 392 km, 6h10 (B/-/-)

Dopo la prima colazione partenza per Songea, città situata a 1000 mt di altitudine, che si estende in modo caotico ma che, nel suo insieme, è un luogo estremante rilassante. Abitata dalla tribù dei Ngoni, è circondata da colline piene di girasoli e di pascoli. Raggiungete Mbinga con le sue piantagioni di caffè e, in stagione, vi potrete fermare per vedere il processo di lavorazione e spedizione di questi chicchi pregiati. Arrivo a Mbamba Bay in tempo per un fantastico tramonto sul lago. La sistemazione prevista è gestita dalle suore ed è molto semplice ma anche molto pulita. Le suore, ancora poco abituate a trattare con turisti stranieri, si faranno in quattro per offrire la loro sincera e semplice ospitalità. Le camere sono piccole e poco arredate ma con un letto comodo, una zanzariera funzionate e con una pulizia impeccabile oltre ad un panorama fantastico. Pernottamento.

10° giorno

Mbamba Bay, Lago Malawi (B/-/-)

Prima colazione e pernottamento in hotel.
Partenza con la guida per visitare spiagge deserte per una giornata di relax sulla spiaggia. Il Lago Malawi è conosciuto anche come Lago Nyasa o Niassa ed è il quinto più grande lago di acqua dolce del mondo per volume, il nono per grandezza ed è anche il secondo lago più profondo dell’Africa. Ospita una grande varietà di volatili tra qui l’aquila pescatrice. I residenti delle tre nazioni confinanti (Malawi, Mozambico, Tanzania) hanno trovato nel lago la loro fonte di nutrimento grazie alle tante varietà i pesci che vi abitano. Alcune specie di pesci sono endemici e possono essere avvistati solamente qui.

11° giorno

Mbamba Bay, Lago Malawi – Songea / 166 km, 3h50 (B/-/D)

Prima colazione. Condizioni meteorologiche permettendo, sarà possibile fare una bella escursione in barca che include un po’ di snorkeling per vedere le miriadi di pesciolini endemici del lago. Avrete modo di vedere il mercato del pesce locale con tutti i dagar, piccole sardine d’acqua dolce che vengono esposti al sole ad asciugare. In serata partenza per Songea. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

12° giorno

Songea - Lindi / 610 km, 8h30 (B/-/D)

Prima colazione. Partenza di prima mattina per esplorare un’altra parte della Tanzania. Si risale verso la costa passando per punti panoramici meravigliosi e strade da poco rifatte che ancora conoscono poco turismo. Arrivo a Lindi e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

13° giorno

Lindi – Kilwa Masoko / 136 km, 2h30 (B/-/D)

Prima colazione e proseguimento verso la zona costiera per raggiungere Kilkwa Masoko.
Per oltre un millennio l'area di Kilwa Masoko è stata abitata dal popolo Mwera. Il nome Masoko significa "mercati" in lingua swahili. La città di Kilwa Masoko, come la conosciamo oggi, fu fondata come sede del distretto di Kilwa dopo che gli inglesi nel 1918 costruirono un porto in acque profonde per le loro navi. Quando il Tanganica divenne indipendente nel 1961, il governo scelse di mantenere Kilwa Masoko come sede del distretto. Nel 2008, la città ha ottenuto il proprio governo da un rione a un'autorità municipale.
È un posto ideale per godersi gli ultimi giorni del viaggio con la sua sabbia bianca per potersi rilassarsi. Si trova sulla terra ferma da dove si può raggiungere la piccola isola di Kilwa Kisiwani (Kilwa sull’isola) per visitare le rovine in una gita di mezza giornata.
Le rovine sono state dichiarate patrimonio mondiale dell'UNESCO per via della loro influenza sulla nascita della cultura swahili.
Quello che oggi è un villaggio di pescatori era, mille anni fa, un importante porto occupato dagli arabi Shirazi. Intorno all'800 d.C. gli arabi Shirazi viaggiarono in dhow (tipiche barche a vela arabe) dall'Oman moderno, quando l'Europa era ancora coinvolta nei secoli bui.
L'isola divenne un centro commerciale per il mondo islamico e non solo. Furono costruite moschee, una piazza del mercato e un palazzo sontuoso, che possono essere vistati oggi in vari stati di conservazione, insieme al luogo di riposo millenario del Sultano e della sua famiglia.
Nel corso dei secoli le fortune di Kisiwani oscillarono con il cambiamento dei prezzi dell'oro e l'arrivo del portoghese Vasco da Gama, che costruì il forte merlato di Gereza che accoglie i visitatori dal porto.
Un dhow tradizionale vi poterà intorno all'isola accompagnati da una guida locale. Tornerte poi all’hotel per godere del resto della serata. Cena e pernottamento.

14° giorno

Kilwa Masoko – Dar es Salaam / 327 km, 5h30 (B/-/-)

Prima colazione. Partenza in direzione di Dar es Salaam. Sistemazione in hotel, pernottamento.

15° giorno

Dar es Salaam – Italia (B/-/-)

Prima colazione. Trasferimento all’aeroporto e partenza per l’Italia (voli non inclusi).

16° giorno

Italia (-/-/-)

Arrivo all’aeroporto di destinazione.

Quote per persona, a partire da:

PartenzaMin 4 paxMin 2 pax
DoppiaSupplemento singolaDoppiaSupplemento singola
Dal 1 Ottobre 2022 al 31 Dicembre 2023€ 4.130€ 605€ 4.982€ 605

Note

(B/L/D): B = colazione; L = pranzo; D = cena

 

SISTEMAZIONI PREVISTE (o similari):

  • Dar es Salaam: Hotel Blue Sapphire  4*
  • Iringa: Mama Iringa Hotel 4* / Kisolanza Old Farmhouse 4*
  • Ruaha National Park: Mwagusi Safari Camp 4*
  • Njombe: Hillside Hotel 4*
  • Mbamba Bay: Sister Bernadeta Hostel 3*
  • Songea: Ruhuwiko Hunt Club 4*
  • Lindi: Seaview Beach Resort 4*
  • Kilwa Masoko: Kilwa Beach Lodge 4*

 

Passaporto: necessario, con validità residua di almeno sei mesi al momento della richiesta del visto. Visto necessario, da richiedere prima della partenza presso l’Ambasciata di Tanzania a Roma o il Consolato Onorario di Milano. Il modulo di richiesta deve essere scaricato dal sito web http://www.embassyoftanzaniarome.info/ e l’importo relativo deve essere pagato direttamente on-line.  E’ anche possibile ottenerlo anche all’arrivo nel Paese presso i tre aeroporti internazionali (Dar es Salaam, Kilimanjaro e Zanzibar). Il costo è di USD 50,00

 

Nessun certificato di vaccinazione è richiesto per i turisti provenienti direttamente dall’Europa. Per chi proviene da zone dove la febbre gialla è endemica (es. Kenya, Uganda, Rwanda, Etiopia, Zambia, Mozambico, etc.) è obbligatorio presentare in ingresso il Certificato di vaccinazione contro la febbre gialla anche nel caso di solo transito aeroportuale, se questo è superiore alle 12 ore ed in ogni caso se si lascia l’aeroporto di scalo. La vaccinazione contro la Febbre Gialla è obbligatoria anche se dalla Tanzania si prosegue verso il Kenya, Mauritius, Seychelles, Sudafrica, Namibia, Botswana, Zimbabwe, Zambia, Uganda, Rwanda etc. Consigliamo la profilassi antimalarica.

 

Tasso di cambio 1 EUR = 1,05 USD

Variazioni dei cambi con oscillazioni maggiori del 3% comporteranno un adeguamento dei costi e verranno comunicati entro i 20 giorni dalla partenza.


La quota comprende

  • Hotel menzionati o se non disponibili altri della stessa categoria
  • Pasti come da programma
  • I trasferimenti via terra come da programma
  • Assistenza di personale locale e fotosafari come da programma con guida parlante inglese
  • Entrate ai parchi
  • Tasse governative aggiornate alla data della quota e soggette a modifica
  • Kit da viaggio GoWorld (zaino, volumi fotografici, porta abiti/trolley – secondo importo pratica)
  • L’assicurazione per l’assistenza medica (sino ad € 15.000), il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio (sino ad € 1.000), con  possibilità di integrazione

La quota non comprende

  • Voli intercontinentali dall’Italia
  • Tasse aeroportuali
  • Tasse locali da pagare sul posto
  • Le bevande ai pasti, le mance, il facchinaggio, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”.
  • Visto d’ingresso in Tanzania (USD 50,00 ottenibile all’arrivo)
  • Assicurazione integrativa annullamento viaggio
  • Assicurazione integrativa medico-bagaglio OPZ A: massimale spese mediche fino a 55.000 euro / bagaglio fino a 1.500 euro
  • Assicurazione integrativa medico-bagaglio OPZ B: massimale spese mediche fino a 155.000 euro / bagaglio fino a 1.500 euro
  • Assicurazione integrativa medico-bagaglio OPZ C: massimale spese mediche fino a 265.000 euro / bagaglio fino a 1.500 euro
  • Assicurazione integrativa GLOBY ROSSA
  • Quanto altro non espressamente indicato nella quota comprende od altrove nel programma
  • Quota d’iscrizione € 95

Dodoma Nel 1973, Dodoma fu designata come la nuova capitale politica della Tanzania. Nuovi edifici del Parlamento sono stati eretti e sono stati redatti piani per spostare tutti gli uffici del ministero del governo a Dodoma all’inizio degli anni ’80. Tuttavia, a causa di risorse idriche limitate e di altri fattori ambientali, questo si è […]

Eventi e festività -Wanyambo Festival Il Festival Wanyambo è una delle migliori opportunità per scoprire la cultura locale della Tanzania all’inizio di gennaio. L’evento si svolge nella zona nord di Dar es Salaam, conosciuta come Makumbusho, con un sacco di musica tradizionale, danza, costumi e cibo. -Kiliman Adventure Challenge Un triathlon, il Kiliman Adventure Challenge […]

Passaporto e visto PASSAPORTO: necessario, con validità residua di 6 mesi al momento dell’ingresso nel Paese. Per le eventuali modifiche a tale norma, si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio. VISTO D’INGRESSO: necessario, da richiedere prima della partenza presso l’Ambasciata […]

Sport La Tanzania ha un sistema altamente sviluppato di educazione sportiva e scuole di tutti i livelli, che sottolineano l’attività fisica nei loro programmi. I Tanzaniani godono del calcio sia come spettatori che giocatori. La Lega Continentale del Paese è molto seguita. Anche il basket è anche popolare. La Tanzania ha organizzato un comitato olimpico […]

Letteratura La letteratura tanzaniana è principalmente orale. Le principali forme letterarie orali comprendono racconti popolari, poesie, indovinelli, proverbi e canzoni. La maggior parte della letteratura orale in Tanzania è stata registrata è in swahili, anche se ciascuna delle lingue del paese ha una sua tradizione orale. La letteratura orale del paese è attualmente in declino […]

Economia L’economia tanzaniana è in gran parte agraria. La preoccupazione del paese in materia di produzione agricola, che è aumentata negli anni ’70 e ’80, è un riflesso dell’impegno del governo in quel momento nello sviluppo socialista e nella pianificazione centrale, come descritto nella dichiarazione Arusha del 1967. La dichiarazione ha anche portato alla nazionalizzazione […]

Cultura La gola di Olduvai, nella Grande Rift Valley, è il sito della scoperta di alcuni dei più antichi resti di origine umana, risalenti a 1,75 milioni di anni fa. L’antica migrazione dei popoli Cushitica, Nilotica e Bantu, che ha spostato la popolazione San, ha portato ad un agglomerato complesso di comunità che esercitano forme […]

La maggior parte della Tanzania continentale si trova al di sopra dei 200 metri di altezza. Vasti tratti di pianure e altopiani contrastano con spettacolari rilievi, in particolare la montagna più alta dell’Africa, Kilimanjaro (5.840 metri), e il secondo lago più profondo del mondo, il Lago Tanganyika (profondo di 1.410 metri). Il Rift System dell’Africa […]

La maggior parte della storia nota di Tanganyika prima del XIX secolo riguarda la zona costiera, anche se l’interno presenta numerosi importanti siti preistorici. Il più significativo di questi è la gola Olduvai, situata nell’angolo nord-occidentale della Tanzania nei pressi del cratere di Ngorongoro. Nel 1959, dopo anni di scavi nella gola con il marito, […]


Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 12 giorni / 9 notti

da € 3900 - Voli esclusi

Durata: 7 giorni / 4 notti

da € 3260 - Voli esclusi

Durata: 7 giorni / 4 notti

da € 2040 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Tanzania, meta ideale per il safari e l’avventura. Scopritelo qui!

Arriva il censimento su coccodrilli e ippopotami per contrastare i bracconieri. Per saperne di più clicca qui!

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI