https://www.goafrique.it?p=25819
per informazioni: Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - [email protected]

Ghana Explorer: Costa, foresta, savana

Un andare “lento e dolce”  per scoprire meglio la grande varietà di paesaggi e popolazioni di questo affascinante Paese del Golfo di Guinea. In Africa Occidentale, qualche centinaio di metri lontano dalla rotta principale sono sufficienti per incontrare realtà fuori dal tempo. E’ quello che faremo, lasciando i veicoli per addentrarci nel “bush”. Un itinerario perfetto per scoprire la costa, la foresta pluviale, la savana e visitare sperduti villaggi. Nella regione del Volta saliremo sul Monte Afajato – con i suoi 885 mt di altitudine è la cima più alta del Ghana e  cammineremo lungo fiumi che ci condurranno a  rinfrescanti cascate. Il Ghana è  anche il Paese dove è possibile incontrare popolazioni fuori dal tempo, assistere a cerimonie vudù,  visitare i castelli risalenti alla triste tratta degli schiavi , passeggiare nella Kakum Rainforest . Unitevi a noi per conoscere la cultura e la natura di questo intrigante Paese africano.

Partenze in esclusiva su richiesta

Partenze garantite Min 2 – Max 16 partecipanti

Ogni partenza include: cerimonia vudù e festival Awukudae

1° giorno

Italia - Accra (-/-/-)

Partenza dall’Italia per Accra con voli di linea, secondo disponibilità (costo del trasporto aereo non incluso nella quota base). Arrivo ad Accra e trasferimento in hotel. Tempo libero per relax. Sistemazione all’ Afia Beach Hotel o similare (camere con aria condizionata e bagni privati).

2° giorno

Le “ Shai Hills”, da Accra a Akosombo/90 km - 2h (B/L/D)

Escursione di circa 2 ore; altitudine: da 120 mt a 189 mt; livello di difficoltà: facile.
La Shai Reserve è un piccolo parco recintato che preserva la fauna selvatica, la superfice è di 52 mq. composta prevalentemente di piatta savana intervallata da una serie di colline. Un bel mosaico di foresta ricopre le colline, unitamente a pascoli e boschi asciutti che si susseguono lungo i canyons. Le attrazioni turistiche maggiori sono le colline stesse e le piste che le raggiungono. Durante l’escursione saremo accompagnati da una guida molto ben preparata sulla storia delle tribù Shai che qui vivevano nonché sulla flora e fauna della bella savana costiera. In auto raggiungeremo Odumase. La regione Krobo è famosa per la produzione di perline. Alcune delle quali sono per l’appunto chiamate “krobo” ed occupano uno spazio importante nelle migliori collezioni del mondo. I Krobo producono ed usano le loro perline per feste d’iniziazione, per culti, e per abbellimento estetico. Visiteremo un atelier specializzato nella produzione artigianale di perline e seguiremo il processo di produzione. Gli artigiani odierni, seguono la stessa tecnica di produzione tradizionalmente usata da secoli. Frammenti di vecchi vetri vengono pestati e ridotti in sottilissima polvere, in seguito la stessa viene inserita in appositi stampi ricoperti di caolino. Le perle vengono poi cotte, decorate, lavate ed infine infiliate! Sistemazione all’Hotel Aylo’s Bay di Odumase o similare (camere con aria condizionata e bagni privati).

3° giorno

Vudù, Akosombo/200 km – 4h (B/L/D)

Escursione di circa 2 ore; altitudine: in piano; livello di difficoltà: facile
Lungo tutto il litorale del Ghana, Benin e Togo, il vudu è la religione tramandata dagli antenati ed è praticata con fervore. Quest’esperienza religiosa è molto più ricca e complessa dei cliché diffusi in Europa, secondo i quali il vudù non sarebbe altro che una bassa forma di magia nera. Si tratta invece di una religione che dà senso e ordine alla vita di milioni di persone, qui e altrove nel mondo. In un villaggio sperduto tra le alte erbe della savana saremo invitati ad assistere ad un’autentica cerimonia vudù. Al ritmo sempre più ipnotico dei tam-tam e al suono dei canti incantatori qualche danzatore cadrà in una profonda trance: occhi ribaltati, smorfie, tensione muscolare, insensibilità al dolore o al fuoco. Prendendo possesso di qualche adepto il vudu si rende presente. Una presenza giudicata salutare per tutto il villaggio, che in ciò vede una conferma dei propri culti e un conforto davanti ai problemi che minacciano la propria vita. In seguito partiremo alla scoperta del Lago Volta, uno dei laghi artificiali più estesi al mondo. Passeggiata lungo le rive del lago. Sistemazione all’Hotel Aylo’s Bay o similare (camere con aria condizionata e bagno privato).

4° giorno

Foresta, da Akosombo a Liati/150 km –4h (B/L/D)

Escursione di circa 2 ore; altitudine: da pianura a 141 mt. Livello di difficoltà: facile.
Oggi ci dirigiamo verso la regione del Volta.
Amedzope: il più alto villaggio in Ghana (756 m.). Lo raggiungeremo percorrendo una tortuosa strada che attraversa la foresta e ci delizieremo della vista sulla valle.
Il Tafi Atome, santuario delle scimmie, è stato creato nel 1993 per proteggere la comunità di scimmie sacre che vive nella limitrofa foresta. Le scimmie, nella tradizione del villaggio, sono considerate le porta-parole delle tartarughe. Entrambe, scimmie e tartarughe, sono considerate sacre dalla popolazione, che conserva questa tradizione da almeno 200 anni. Ci concederemo una piacevole passeggiata nella foresta accompagnati dalla guida locale che ci farà incontrare la grande comunità di scimmie Monas e Colobus. Proseguiamo a bordo dei nostri veicoli attraverso una lussureggiante regione di foreste che offre splendidi viste su montagne e cascate. Sistemazione al Mountain Vista Lodge o similare (camere con bagno privato).

5° giorno

La cima più alta, da Liati a Wli/50 km - 1h (B/L/D)

Escursione di circa 2 ore; altitudine: da 248 mt a 885 mt; livello di difficoltà: moderato.
Oggi saliremo sul Monte Afadjato, il più alto del Ghana e parte della catena montuosa Agumatsa, che corre lungo la frontiera tra Ghana e Togo. Dalla cima una magnifica vista sulle comunità locali, foreste, montagne, vallate e in distanza il lago Volta. Il Monte Afadjato è ricoperto da una lussureggiante foresta tropicale ed è conosciuto per la sua interessante biodiversità – più di 300 specie di farfalle registrate e 33 specie di mammiferi. Il sentiero è piuttosto ripido ma la ricompensa è assicurata. Durante l’escursione faremo sosta alla Cascata di Tagbo che sgorga formando una specie di piscina naturale, molto rinfrescante. Gli antenati degli attuali abitanti del villaggio, consideravano sacre le acque del fiume ed ancora oggi una serie di tabù sono associati ad esso. Per esempio: è vietata la pesca nelle acque della pozza perché si considera che lo spirito della popolazione vive lì, vietato lavarsi nelle acque di venerdì perché lo spirito del fiume ed i suoi figli fanno il bagno in questo giorno.
Sistemazione al Wli Water Hights o similare (camere con aria condizionata e bagni privati).

6° giorno

Cascate, Wli (B/L/D)

Escursione di circa 4 ore; altitudine: da 254 mt a 798 mt; livello di difficoltà: moderato.
Le cascate di Wli sono le più imponenti della regione: le acqua si lanciano da un’altezza di 60-80 metri e si fanno ammirare per molte ragioni oltre alla caduta imponente: le formazioni montuose, le cime svettanti e la lussureggiante foresta. In realtà la cascata consiste di due cascate distinte con la caduta inferiore e quella superiore. L’escursione ci permetterà di avvistare la fauna che qui è stata identificata: circa 200 specie di uccelli e 400 di farfalle. Sistemazione al Wli Water Hights o similare (camere con aria condizionata e bagni privati).

7° giorno

Savana, da Wli a Yendi/320 km - 6h (B/L/D)

Ci dirigiamo verso nord e lasciamo la foresta per entrare nella regione delle savane e percorrere una zona poco visitata dal turismo per visitare i villaggi Dagomba. Questa popolazione rappresenta un ottavo dell’intera popolazione ghanese. I loro villaggi si caratterizzano per un numero importante di case rotonde, con tetto in paglia. La casa del capo villaggio è riconoscibile per la dimensione: un grande ambiente con al centro un palo che sostiene il tetto. E’ qui che si riunisce il consiglio degli anziani. Sistemazione al Kamil Legacy Hotel o similare (camera ventilate con bagno privato).

8° giorno

Streghe, da Yendi a Mole/290 km - 5h (B/L/D)

Oggi ci dirigeremo verso Tamale e lungo la strada incontreremo un grande villaggio popolato da...streghe. In un quadro di architettura tradizionale saremo accolti cordialmente da donne sulle quali pesa l’accusa di stregoneria. Considerate responsabili di fatti gravi quali la morte di un giovane, una malattia improvvisa, un raccolto mal riuscito...queste donne vengono esiliate in appositi villaggi, dove la presenza di un feticcio speciale è in grado di “controllarle”. La loro accoglienza gentile e sorridente fa da contrasto alle storie gravi che giustificherebbero il loro esilio. Un’architettura tradizionale semplice, riadattata alle esigenze di una comunità speciale fa da quadro ad un villaggio esteso e pulito. Ne pomeriggio arriveremo al Mole National Park. Sistemazione al Mole Motel o similare (camere con aria condizionata e bagni privati).

9° giorno

Wildlife, Mole (B/L/D)

Escursione: 2 walking safaris circa 2 ore cad; altitudine: da 150 mt a 258 mt; livello di difficoltà: facile.
Il Parco Nazionale di Mole è il più grande rifugio naturale per la fauna selvatica del Ghana. E’ situato nella parte nord-est del Paese ed è costituito da savana ed eco-sistema rivierasco.
Il parco ospita 93 specie di mammiferi inclusi elefanti, ippopotami, bufali, facoceri ed è considerato un’importante riserva per alcune specie di antilopi. L’avvistamento di iene, leoni e leopardi non è molto usuale ma non impossibile. Diverse specie di scimmie risiedono nel parco permanentemente. Tra le 33 specie di rettili registrati, vale la pena ricordare il coccodrillo nano. La lista degli uccelli avvistabili arriva ad elencare 344 specie. Noi ci godremo di due piacevolissimi walking safari guidati. Uno al mattino presto e l’altro nel tardo pomeriggio, quando gi animali sono più attivi. Sistemazione al Mole Motel o similare (camere con aria condizionata e bagni privati).

10° giorno

Di nuovo foresta, da Mole a Techiman/300 km - 6h (B/L/D)

Escursione del giorno: circa 1 ora; altitudine: da pianura a circa 366 mt; livello di difficoltà: facile. Ci spostiamo verso sud. Nascoste nella foresta ci imbatteremo nelle cascate di Kintampo ed ammireremo le acque del Pumpu River che cadono da un’altezza di 70 metri per continuare poi il viaggio verso il Black Volta River. Una piacevole sosta rinfrescante. Nella regione di Brong Afo abbandoneremo la strada per seguire la pista che procede fra muri di vegetazione e che ci condurrà alla foresta sacra. I locali considerano le scimmie Colobus e Monas quali incarnazione degli antenati e quindi le rispettano come spiriti tutelari. Una passeggiata ci porterà a scoprire la foresta e i suoi alberi giganti avvolti dalla luce smeraldina e ad incrociare numerosi branchi di scimmie sacre. Sistemazione all’Encom Hotel o similare (camere con aria condizionata e bagno privato).

11° giorno

Kumasi, da Techiman a Kumasi/130 km - 3h (B/L/D)

Kumasi è la capitale storica e spirituale dell’antico Regno Ashanti. Il popolo Ashanti ha rappresentato una delle nazioni più potenti d’Africa fino alla fine del XIX sec. allorchè gli inglesi lo conquistarono e ne fecero una delle loro colonie della Gold Coast. Gli Ashanti, grandi signori dell’oro, ancora oggi rappresentano una monarchia molto importante. L’Ashantehene, re di tutti gli Ashanti, continua ad incarnare i valori spirituali che furono le fondamenta dell’unità e la potenza del suo popolo. Ancora oggi l’omaggio che viene tributato all’ Asantehene è la più grande prova dello splendore e del potere che fu del Regno Ashanti. L’attuale Kumasi, con circa un milione di abitanti, si allarga a macchia d’olio sulle colline. Il suo fantastico mercato centrale e’ uno dei piu’ brulicanti d’Africa. Ci si puo’ trovare di tutto : oggetti in pelle, terracotta, stoffe kente, e ogni genere di verdura e frutta tropicale. In agenda avremo una visita al centro culturale Ashanti che possiede una ricca collezione di manufatti collocati all’interno della riproduzione di una casa Ashanti. Nel pomeriggio, se in svolgimento, potremo assistere ad un tradizionale funerale Ashanti, durante il quale i partecipanti in segno di lutto indossano incantevoli toghe rosse o nere. Si tratta di un funerale a tutti gli effetti ma dall’atmosfera molto gioiosa. Il deceduto è considerato ancora presente e parte della famiglia. Amici e parenti insieme socializzano e onorano la sua memoria. I capi, all’ombra di grandi parasoli colorati, partecipano a queste celebrazioni circondati da tutta la corte, dai ritmi dei tamburi e dai ballerini che danzano con movenze ricche di gestualità e simbolismo. Sistemazione al Royal Lamerta Hotel o similare (camere con aria condizionata e bagni privati).

12° giorno

Festival reale, Kumasi (B/L/D)

Inizieremo la giornata con la visita al museo del Palazzo Reale di Kumasi dove potremo ammirare la collezione di manufatti ashanti. In seguito parteciperemo all’Awukudae: grande festa presso la corte del re ashanti. La cerimonia si dispiega intorno ai capi tradizionali al fine di beneficiare della costante protezione degli spiriti. In segno di rispetto, il popolo inginocchiato rende omaggio ai capi. Dopo riti di libagione offerti ai troni degli antichi re, organizzati in sale inaccessibili ai non iniziati, ecco che la grande celebrazione può finalmente inziare. Sotto un ombrello di panni colorati siede il re, abbigliato con tessuti dai colori vivaci e adorno di antichi gioielli d’oro. Davanti al monarca si apre uno stretto corridoio formato dai portatori di spade e custodi di coltelli rituali, guardiani armati di fucili ad avancarica, dignitari con ventagli di piume di struzzo. Ai lati del re siedono gli anziani e i consiglieri sotto l’autorità del porta-parola, il linguista regale che tiene in mano i simboli ricoperti d’oro del potere. Durante la cerimonia i cortigiani offrono i loro regali, i griots recitano la storia dei re ashanti, i suonatori di tamburi e trombe d’avorio scandiscono il ritmo della celebrazione, mentre danzatrici corpulente avvolte in tessuti rosso sgargiante, eseguono danze tradizionali caratterizzate da un’alternanza di movimenti delicati e di spostamenti rapidi da una parte all’altra della scena. Quest’autentica cerimonia si svolge in uno degli ultimi regni africani ad aver mantenuto intatti i suoi rituali. Avremo modo di ammirare lo splendore, i colori e l’atmosfera delle grandi e passate monarchie della foresta. Sistemazione al Royal Lamerta Hotel o similare (camere con aria condizionata e bagni privati).

13° giorno

Kakum National Park, da Kumasi a Kakum/260 km - 5h (B/L/D)

Escursione di circa 1 ora; altitudine: da 135 mt a 256 mt; livello di difficoltà: facile.
Raggiungiamo il Kakum National Park, che copre una superficie di 357 mq di indisturbata foresta vergine. Ci troviamo in uno dei più variegati ecosistemi del continente africano. Qui i rangers del parco vengono appositamente formati nello studio e nell’uso delle piante medicinali locali. Ceneremo presto ed in seguito arriveremo alla nostra casa sugli alberi dove passeremo la notte circondati solo dai suoni della foresta. Sistemazione al camping nella casa sull’albero (struttura particolare: in legno e posta sulla cima degli alberi, con tetto che si apre sui quattro lati per permettere l’eccezionale vista sulla foresta, materasso posto su pavimento e bagno in comune).

14° giorno

Castelli, da Kumasi a Elmina – Anomabu/110 km - 2h (B/L/D)

Escursioni: Mattinata 1 ora; altitudine: da135 a 277 mt; livello di difficoltà: facile.
Pomeriggio circa 2 ore; in piano; livello di difficoltà: facile.
In mattinata eccitante camminata lungo il “canopy” del Parco Nazionale di Kakum che permette di contemplare la foresta dall’alto. Il canopy di Kakum, un ponte di corde assicurato a cavi in acciaio, rappresenta il ponte più lungo e più alto di questo genere in tutto il mondo. Da un’altezza di 30 - 40 metri si può avere una vista del tutto originale sulla foresta. Nel pomeriggio visita del Castello di Elmina, il più antico in Africa. I portoghesi lo costruirono nel 15° secolo. In passato fu usato in momenti diversi come base per il commercio dell’oro, dell’avorio e purtroppo anche per la tratta degli schiavi. Piacevolissima passeggiata: il castello, il mercato del pesce, il porto, i vicoli, la Missione Cattolica e il bel punto panoramico, il luogo di produzione del sale. 2 ore di passeggiata. Trasferimento verso Anomabu. Sistemazione all’Anomabu Beach Resort o similare (camere con aria condizionata e bagni privati). Pernottamento.

15° giorno

Metropoli africana, da Anomabu ad Accra/150 km - 3h (B/-/-)

Interessante città africana, in rapida evoluzione, Accra ha saputo conservare un’identità, che si riflette nei quartieri moderni, come anche in quelli vecchi, dove si moltiplicano le attività tradizionali. I verdeggianti quartieri amministrativi, composti da eleganti ville della prima metà del Novecento, ci ricordano che questa fu la più prosperosa delle colonie britanniche d’ Africa. Di fronte all’oceano si organizza la vita del quartiere indigeno: James Town, la zona di Ogro Road, Wato e mercato del pesce (la vecchia Accra fra Ussher Town e James Town). Un villaggio circondato da una città! Qui le attività economiche seguono criteri ben diversi da quelli che governano la city, distante solamente qualche centinaio di metri. Tour a piedi da James Town a Osu , includendo qualche shopping dell’ultimo minuto presso il centro artigianale. Termineremo il tour con la visita di un laboratorio di costruttori di bare “fantasy”, questi incredibili prodotti artigianali dai colori sgargianti hanno forme assolutamente inusuali : frutto, animali , pesci, vetture, aeroplani…il solo limite è l’immaginazione e la fantasia dei futuri occupanti…tutto il resto è possibile. In serata ultimo trasferimento all’aeroporto per il volo di rientro. Day-use Camere in day-use disponibili fino alle 18h00 (camere con aria condizionata e bagni privati).

16° giorno

Italia (-/-/-)

Arrivo all’aeroporto di destinazione.

Quote per persona, a partire da:

PartenzaMin 6 partecipantiMin 2 partecipanti
DoppiaSupplemento singolaDoppiaSupplemento singola
Dal 9 Febbraio 2019 al 30 Novembre 2019€ 2.704€ 520€ 3.354€ 520

Note

2019:

  • 09 febbraio
  • 27 luglio
  • 07 settemre
  • 30 novembre

 

HOTEL PREVISTI (o similari)

  • Accra: Afia Beach Hotel 4*
  • Odumase: Hotel Aylo’s Bay 3*
  • Liati: Mountain Vista Lodge 3*
  • Wli: Wli Water Hights 4*
  • Yendi: Kamil Legacy Hotel 3*
  • Mole: Mole Motel  3*
  • Techiman: Encom Hotel  3*
  • Kumasi: Royal Lamerta Hotel 3*
  • Kakum: Camping nella casa sull’albero
  • Anomabu: Anomabu Beach Resort 3*

 

Importante:

  • VISTO: Ghana – entrata singola
  • VACCINAZIONI: Febbre gialla obbligatoria; profilassi antimalarica altamente raccomandata
  • PASTI: pranzi, picnic oppure nei ristoranti (menu turistici); cene nei ristoranti degli hotel (menu turistici)
  • BAGAGLIO: max 20 kg, sacche da viaggio non rigide
  • ASSICURAZIONE: obbligatoria per assistenza medica ed eventuale rimpatrio
  • MEZZI DI TRASPORTO: microbus e/o minibus e/o 4×4
  • TEMPI DI PERCORRENZA: esempio giorno 12 da Wli ad Accra (250 km – 5h) il tempo stimato si riferisce alle ore di guida, escluse le soste per le visite.
  • Tutti i nostri viaggi sono studiati tenendo conto di una certa flessibilità che permetterà l’adattamento alle condizioni atmosferiche e agli interessi del gruppo, traendo vantaggio dalle opportunità che di volta in volta si presenteranno in loco.
  • In considerazione della particolare natura del viaggio, alcune visite potrebbero essere modificate per cause di forza maggiore e la decisione è ad insindacabile giudizio della guida. I costi derivanti da tali variazioni saranno a carico dei partecipanti. Ovviamente è responsabilità della guida fare sempre del suo meglio affinchè il programma aderisca all’originale.
  • L’itinerario può essere rovesciato senza modificare il contenuto del programma
  • Le quote potrebbero variare in caso di aumento dei costi dei servizi, indipendenti dalla volontà dell’organizzatore.

 

NOTA: E’ importante uno spiccato spirito di adattamento, le sistemazioni alberghiere sono lontane dagli standard europei e i pasti possono essere ripetitivi, seppure di qualità soddisfacente. Le strade possono essere in cattive condizioni con numerose buche o dislivelli. La connessione wifi è difficoltosa e disponibile solo nelle strutture alberghiere, a volte sporadica. Si consiglia un abbigliamento comodo, di colore chiaro, pantaloni lunghi e camicie-maglie con maniche lunghe per prevenire la puntura di insetti; cappello, occhiali da sole, crema solare, repellenti per le zanzare.


La quota comprende

  • Assistenza all’aeroporto di Accra in arrivo e partenza
  • Trasferimenti e visite in minibus/microbus e/o veicoli 4×4
  • Guide locali (parlanti inglese, francese, tedesco, italiano e spagnolo)
  • Tour e visite come da programma
  • Pernottamenti in camere standard, capanne, tende come da itinerario
  • Tutti i pasti come da progamma: B = prima colazione, L = pranzo, D = cena
  • Acqua minerale durante le visite
  • Ingressi ai parchi, concessioni, aree protette e siti di interesse culturale
  • Kit di pronto soccorso
  • Tutte le tasse locali
  • Kit da Viaggio
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio
  • La polizza Viaggi rischio Zero.

La quota non comprende

  • I voli internazionali da/per Accra
  • I pasti e le bevande non previste in programma
  • Sacco a pelo (leggero) o sacco lenzuolo (necessario)
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • Early check-in e Late check-out in hotel
  • Facchinaggio bagagli negli aeroporti e hotel
  • Le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Tasse aeroportuali soggette a variazione
  • Le bevande ove non espressamente menzionate
  • Escursioni e visite non menzionate
  • Visto d’entrata in Burkina Faso
  • Spese di carattere personale
  • Quota d’iscrizione € 95

Grande Accra Mercato di Makola (The Kojo Thompson Road): è il mercato aperto più interessante, pittoresco e colorato del continente, dove il visitatore può ammirare le abilità delle commercianti del Ghana. Il Du Bois Center (22, First Circular Road, Cantonment): è un luogo importante per tutte le persone del Pan African World. L’Università del Ghana, Legon (14 […]

Eventi e festività Festival di Bugum Di origine islamica, questa festività si svolge all’inizio di gennaio e spesso si celebra con processioni e balli festivi accompagnati da vibranti tamburi. Si osserva principalmente nel nord del Ghana dove la popolazione è per lo più musulmana. Edina Buronya Celebrato dal popolo Elmina, questa festa si svolge ogni […]

Ghana

Passaporto e visto Passaporto: obbligatorio, con validità residua di almeno sei mesi. Per le eventuali modifiche a tale norma si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio. Il Ministero degli Affari Esteri del Ghana ha disposto che tutti coloro che giungeranno […]

Sport Il calcio è lo sport più popolare del paese. La nazionale maschile è conosciuta come Black Stars, gli under 20 come Black Satellites, gli under 17 come Black Starlets, mentre la nazionale olimpica è conosciuta come Black Meteors. Hanno partecipato a molti campionati, tra cui la Coppa delle Nazioni Africane, la Coppa del Mondo FIFA e […]

Letteratura Gli autori più importanti di Ghana sono romanzieri: JE Casely Hayford, Ayi Kwei Armah e Nii Ayikwei Parkes, che hanno ottenuto un riconoscimento internazionale con i loro libri, Ethiopia Unbound (1911), The Beautyful Ones Are Not Yet Born (1968) e Tail of the Blue Bird (2009). Oltre ai romanzi, anche il teatro e la poesia […]

Accra

Economia Il Ghana è un paese mediamente ricco di risorse naturali come minerali industriali, idrocarburi e metalli preziosi. È un’economia digitale emergente con una crescita del PIL del 8,7% nel 2012. L’obiettivo del piano economico, noto come “Ghana Vision 2020”, prevede che il Ghana sia il primo paese africano a diventare un paese sviluppato tra […]

Cultura Il Ghana è un paese di 24,6 milioni di persone, composto da decine di gruppi etnici nativi, come: gli Akans nel centro e nel sud del paese; i Ga-Adangbe, intorno e ad est di Accra; i Guang nella foresta pluviale; i Dagombas, i Mamprusi e le popolazioni del Nord; i Gurunsi nel Nord Est e i Gonjas nella regione […]

La sua diversa geografia e ecologia spazia dalla savana costiera alla giungla tropicale. Il clima del Ghana è tropicale. La costa orientale è calda e relativamente asciutta, l’angolo sud-occidentale del Ghana è caldo e umido, e il nord del Ghana è caldo e secco. Il Ghana si trova sul Golfo di Guinea, solo alcuni gradi […]

tour della Costa d'Avorio

Poco si conosce sui piccoli regni africani nella regione tra i fiumi Tano e Volta fino all’arrivo degli europei nel XV secolo. I navigatori portoghesi, che lavorano lungo la costa africana occidentale, raggiungono questa zona nel 1471 e costruiscono una fortezza a Elmina nel 1482. Già nel 1492 un pirata francese priva una nave portoghese del […]


Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 10 giorni / 9 notti

da € 3.270 - Voli inclusi

Durata: 13 giorni / 11 notti

da € 2.332 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Economia L’economia del Rwanda ha sofferto pesantemente durante il genocidio del 1994. Ciò ha causato una forte riduzione del PIL e ha distrutto la capacità del paese di attirare investimenti privati e esterni. L’economia da allora si è rafforzata, con il PIL pro capite (PPP) stimato a $ 2.090 nel 2017, rispetto a $ 416 nel […]

Nel 1598 una squadriglia olandese sotto l’ammiraglio Wybrand Van Warwyck sbarcò a Grand Port e chiamò l’isola “Mauritius” dopo il principe Maurice van Nassau della Repubblica olandese, il governatore del suo paese. Gli olandesi fondarono una piccola colonia sull’isola nel 1638, da cui sfruttarono gli alberi ebani e introdussero canna da zucchero, animali domestici e […]

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su