La basilica di Nostra Signora della Pace, è una chiesa cattolica situata a Yamoussoukro, in Costa d’Avorio.

Nonostante la sua grandiosità non è una cattedrale, la sede del vescovo è infatti la vicina cattedrale di Sant’Agostino.

La costruzione fu voluta dal presidente Houphouët-Boigny, per dare lustro alla sua città natale, elevata al rango di capitale nel 1983.

Progettata dall’architetto Pierre Fakhoury sul modello della basilica di San Pietro a Roma, è caratterizzata da una magnifica vetrata a mosaico importata dalla Francia, raffigurante Gesù e gli apostoli e tutti gli artefici dell’opera, tra cui oltre ai già citati presidente e architetto, anche i costruttori della vetrata, compresi molti altri personaggi.

All’interno della basilica, oltre ad un presepe in ebano di pregevole fattura ed una croce in oro dal peso di 13 kg, è posta anche una statua donata da un detenuto del carcere di Abidjan.

La cattedrale è stata edificata su un’area di proprietà del vecchio presidente che sostenne di averne finanziato per intero le spese per la realizzazione, che si aggirerebbero oltre i 300 milioni di dollari e in seguito donata al Vaticano.

Numerose sono però le critiche sorte a causa della realizzazione di quest’opera.

Sono state coinvolte nella polemica anche le organizzazioni cattoliche, accusate di aver fatto troppe donazioni per quest’opera, mentre il denaro avrebbe potuto secondo alcuni essere speso per progetti umanitari più urgenti, particolarmente in un continente nel complesso povero come l’Africa.

Lo stesso presidente Houphouët-Boigny, è stato accusato di irresponsabilità, per aver usato in realtà anche denaro proveniente dal bilancio statale, in uno Stato peraltro fortemente indebitato.

Venne costruita in marmo tra il 1985 e il 1989 e consacrata dall’allora papa e oggi santo Giovanni Paolo II il 10 settembre 1990.

Giovanni Paolo II accettò di essere presente alla consacrazione solo a patto che accanto alla basilica fosse poi costruito un ospedale.

L’inizio dei lavori della struttura ospedaliera era inizialmente previsto per il 2000, ma la costruzione è ancora ferma dal giugno 2006 ad una simbolica prima pietra posata durante la visita papale.

Il Guinness dei primati la classifica nientemeno come la chiesa più grande del mondo.

Ha una superficie infatti di ben 30.000 m2  ed è più alta del suo modello romano (158 m, è la sua altezza misurata con la croce posta sulla cupola, contro i 133 m di San Pietro).

Nonostante questo sorpasso non si fregia comunque del record di chiesa più alta del mondo, che è detenuto dalla guglia della cattedrale di Ulma in Germania, alta 161,53 metri.

Inoltre San Pietro è più capiente: la basilica di Nostra Signora della Pace può contenere 7.000 fedeli nella navata e 11.000 in altre aree del complesso, mentre la basilica romana può contenere al suo interno 60.000 fedeli.

Un luogo sacro assolutamente da visitare e ricco di bellezza architettonica!

Per conoscere tutti i nostri tour in Costa d’Avorio cliccate qui!

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 14 giorni / 12 notti

da € 3.020 - Voli esclusi

Durata: 10 giorni / 7 notti

da € 2.140 - Voli esclusi

Durata: 10 giorni / 8 notti

da € 2.040 - Voli esclusi

Durata: 13 giorni / 11 notti

da € 2.585 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti
viaggio in Burkina Faso

Sport Lo sport in Burkina Faso è diffuso e include calcio, basket, ciclismo, unione di rugby, pallamano, tennis, atletica, boxe e arti marziali. Gastronomia La cucina burkinabé, la cucina del Burkina Faso, è simile a quella di molte parti dell’Africa occidentale, e si basa su alimenti di base di sorgo, miglio, riso, fonio, mais, arachidi, […]

Economia Il PIL pro capite di Guinea Bissau è uno dei più bassi del mondo, e il suo indice di sviluppo umano è uno dei più bassi sulla terra. Più di due terzi della popolazione vive al di sotto della soglia di povertà. L’economia dipende principalmente dall’agricoltura. Pesce, anacardi e arachidi sono le sue principali […]

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su