Bill Gates, il noto magnate e fondatore della Microsoft, da sempre interessato a realizzare progetti diretti a dare un contributo allo sviluppo economico dei paesi più svantaggiati, ha di recente pensato ad un nuovo investimento proprio in Africa, che consisterebbe in una “super fattoria”, con animali e piante geneticamente modificati, che in tal modo riuscirebbero a produrre di più in termini di prodotti alimentari.

Ma qual è il motivo che lo ha spinto a tale iniziativa?

Il motivo che sta alla base è che per Bill Gates, l’agricoltura e l’allevamento sono ancora oggi risorse importanti su cui i paesi più poveri devono puntare per cercare di risollevare le loro condizioni.

Questo progetto naturalmente richiede altissime cifre, che sono state individuate attorno ai 40 milioni di dollari e prevede tra l’altro anche l’intervento di istituti che svolgono attività di ricerca sugli animali d’allevamento, interessati in particolare allo studio di vaccini e mangimi adatti agli animali della fattoria in questione.

In poche parole, si sta lavorando per poter aver a disposizione una nuova specie di bovini che riusciranno a produrre gli stessi quantitativi di latte dei bovini europei nonostante le elevate temperature tipiche del continente africano.

Il risultato sarà ottenuto grazie a mutazioni del DNA dei bovini africani, sui quali verranno così innestate alcune caratteristiche dei bovini inglesi, che riescono a produrre ben 19 litri di latte al giorno contro soltanto un litro al giorno di quelli africani.

Ma non è tutto, infatti il progetto prevede anche degli studi diretti ad aumentare la produzione di uova delle galline africane, a bonificare alcuni territori ed a introdurre anche diverse piante in grado di sopravvivere al clima arido e alle malattie; infatti accade di frequente che alcune di queste piante malate o velenose vengono mangiate dagli animali che in questo modo trasmettono malattie anche agli esseri umani.

Se questo progetto darà risultati, allora il popolo africano avrà a disposizione maggiori quantità di cibo rispetto agli standard alimentari attuali.

Per concludere possiamo affermare che Bill Gates, sta dando un grande aiuto alle persone più povere, ancora una volta mettendo in atto le sue ingenti risorse economiche per cercare di migliorare le loro misere condizioni.

 

 

 

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 10 giorni / 7 notti

da € 2290 - Voli esclusi

viaggio in Ghana

Durata: 9 giorni / 7 notti

da € 1750 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti
dakar

Località da visitare Dakar Nonostante la sua recente storia ne faccia un centro sostanzialmente moderno e abbastanza uniforme anche dal punto di vista stilistico-architettonico, Dakar è una città affascinante, con diversi monumenti da visitare e quartieri e mercati folkloristici, come il Marché de Kermel, in cui si può trovare dalle sculture africane ai tessuti, dai cesti di […]

Economia L’economia di Djibouti è in gran parte concentrata nel settore dei servizi. Le attività commerciali godono di politiche commerciali libere e della posizione strategica, punto di transito del Mar Rosso. A causa delle piogge limitate, le verdure e le frutta sono i principali prodotti di produzione e altri prodotti alimentari richiedono l’importazione. Il PIL […]

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI