Storia dello Zambia

Il territorio della Rhodesia settentrionale era amministrato dalla compagnia britannica del Sudafrica di John Cecil Rhodes dal 1891 finché non fu formalmente gestita come colonia britannica nel 1923. Durante gli anni ’20 e ’30, i progressi nell’attività mineraria spingevano lo sviluppo e l’immigrazione.

La Gran Bretagna ha cercato di amministrare la Rhodesia settentrionale in una federazione con Nysaland (Malawi) e la Rhodesia meridionale (Zimbabwe), tuttavia questo è stato opposto da Rhodes settentrionale che era preoccupato che la maggior parte degli investimenti e dei soldi andassero a sud. Durante questo periodo per aiutare a costruire l’economia, gli inglesi costruirono la diga di Kariba sul fiume Zambesi, creando il lago Kariba, uno dei laghi più grandi dell’Africa e fornendo energia idroelettrica per la zona. I britannici hanno concesso la loro autogestione alle loro colonie nel periodo successivo alla seconda guerra mondiale e dopo aver abbandonato l’idea della federazione che la Rhodesia settentrionale è stata trasferita al governo autonomo.

Il nome è stato cambiato in Zambia dopo l’indipendenza nel 1964. Negli anni 1970, 1980 e 1990, il declino dei prezzi del rame, una democrazia partito sotto Kenneth Kaunda e una prolungata siccità hanno colpito l’economia. Tuttavia lo Zambia sotto Kaunda era un sostenitore sostanziale di anti-apartheid, uno degli unici paesi della regione ad essere così. Come tale ha fornito una base per l’ANC da operare, l’attuale presidente sudafricano Jacob Zuma era al momento con sede a Lusaka. Questo ha creato ostacoli enormi per lo Zambia, con la Rhodesia del sud sotto la dominazione bianca di Ian Smith che invade e effettivamente bombardano Lusaka e con il Sudafrica tagliando i suoi legami economici e tentando le proprie “sanzioni” contro gli zambiani.

Le elezioni nel 1991 hanno portato fine alla regola di un partito, ma il voto successivo del 1996 ha visto una molestia molestare di partiti di opposizione. Le elezioni nel 2001 sono state contrassegnate da problemi amministrativi con almeno due parti che presentano petizioni legali che contestano i risultati.

Zambia è passata a una corretta democrazia funzionante con l’avvento di Levy Mwanawasa come presidente. Ha guidato il Movimento per la democrazia multipartitiva (MMD) al potere con una piattaforma di eliminazione della corruzione. Dopo la morte prematura di Mwanawasa in carica lo Zambia ha continuato alle elezioni del 2011 e ha affermato che il titolo di essere uno dei pochi paesi africani per avere un Presidente seduto perde una elezione. Le elezioni pacifiche sono state considerate come un indicatore di quanto è arrivato Zambia ed è considerato come un modello democratico africano. Questo è stato mostrato dopo il passaggio del potere dal MMD al Front Front Patriotic (PF) sotto Michael Sata. Sata avrebbe mantenuto il potere fino alla sua morte prematura nell’ottobre 2014.Guy Scott ha servito brevemente come presidente interinale fino a quando nuove elezioni si sono tenute il 20 gennaio 2015, in cui Edgar Lungu è stato eletto come sesto presidente.

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 10 giorni / 7 notti

da € 1390

Durata: 14 giorni / 12 notti

da € 3020 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Sport Il wrestling è lo sport più popolare del Senegal ed è diventato un’ossessione nazionale. Tradizionalmente serve a molti giovani per scappare dalla povertà ed è l’unico sport riconosciuto sviluppato indipendentemente dalla cultura occidentale. Nel 2002, la nazionale di calcio si è classificata seconda alla Coppa delle Nazioni d’Africa ed è diventata una delle sole squadre […]

Monkeyland Questa riserva ha come obiettivo quello di reintrodurre nel loro habitat naturale scimmie antropomorfe, lemuri e uccelli, ospitati precedentemente in zoo e in case private ed assicurare loro la riabilitazione fisica e psicologica. Il Monkeyland è la prima riserva naturale al mondo per la presenza di differenti specie di primati in libertà. Il safari […]

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI