Storia del Kenya

La storia coloniale del Kenya risale all’insediamento di un protettorato tedesco sui beni costieri del Sultanato di Zanzibar nel 1885, seguito dall’arrivo della compagnia britannica nel 1888. La Germania ha consegnato le sue proprietà costiere alla Gran Bretagna nel 1890. La costruzione della ferrovia Kenya-Uganda che attraversa il paese è stata osteggiata da alcuni gruppi etnici – in particolare i Nandi guidati da Orkoiyot Koitalel Arap Samoei per dieci anni dal 1890 al 1900 -. Tuttavia i britannici alla fine hanno costruito la ferrovia. I Nandi è stato il primo gruppo etnico messo in una riserva per impedire loro di interrompere la costruzione della ferrovia. Nel 1920, il Protettorato dell’Africa Orientale è stato trasformato in una colonia e rinominato Kenya per la sua montagna più alta.
Durante l’era della costruzione ferroviaria, c’è stato un afflusso significativo di persone indiane che hanno fornito la maggior parte delle manodopera qualificata necessaria per la costruzione. La maggior parte dei loro discendenti rimasero in Kenya e formarono il nucleo di diverse comunità indiane distinte, come le comunità musulmane Ismailiti e Sikh.
Mentre costruiva la ferrovia attraverso Tsavo, un certo numero di lavoratori ferroviari indiani e operai africani locali furono attaccati da due leoni noti come i mangiatori di uomini dello Tsavo.
All’inizio della prima guerra mondiale, nell’agosto del 1914, i governatori dell’Africa orientale britannica e l’Africa orientale tedesca si accordarono una tregua nel tentativo di tenere le giovani colonie fuori dalle ostilità dirette. Il colonnello Paul von Lettow-Vorbeck ha preso il comando delle forze militari tedesche, determinate a connettere il maggior numero possibile di risorse britanniche. Completamente tagliato fuori dalla Germania, von Lettow ha condotto un’efficace campagna di guerriglia. Alla fine si arrese alla Rhodesia settentrionale (oggi Zambia) quattordici giorni dopo che l’Armistizio fu firmato nel 1918.

Articoli che potrebbero piacerti

Economia Il Sudan è uno dei paesi più poveri e meno sviluppati del mondo, con circa un terzo dei suoi abitanti dipendenti dall’agricoltura. Anche se il suo ruolo nell’economia è diminuito nei decenni successivi all’indipendenza, l’agricoltura rappresenta ancora circa un terzo del prodotto interno lordo (PIL) del Sudan. La produzione di petrolio è iniziata alla […]

Ecco a voi Nouakchott,, la capitale della Mauritania. Scoprila con noi!

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI