Storia del Gabon

1470 – I portoghesi arrivano nell’attuale Gabon.
1839 – Il governatore locale Mpongwe riconosce la sovranità dei francesi.
1910 – Il Gabon diventa parte dell’Africa Equatoriale francese.
1958 – Il Gabon vota per diventare repubblica autonoma nella Comunità francese.
1960 – Il Gabon diventa indipendente.
1961 – Leon Mba è eletto presidente.
1964 – Le forze francesi hanno ripristinato la presidenza di Mba dopo aver contenuto il colpo di stato militare.
1967 – Bongo diventa presidente dopo la morte di Mba.
1973 – Bongo si converte nell’Islam e assume il nome di Omar.
1990 – I partiti dell’opposizione, accusano il governo di brogli nelle elezioni parlamentari tenutesi a settembre e ottobre.
1991 – Il Parlamento adotta una nuova costituzione che formalizza il sistema multipartitico.
1993 – Omar Bongo vince le elezioni presidenziali, le prime sotto la nuova costituzione multipartitica. L’opposizione accusa il governo di frodi elettorali.
1996 – Il Partito democratico del Gabon vince con una notevole maggioranza nelle elezioni parlamentari.
1998 – Bongo è rieletto per altri sette anni.
2002 (gennaio) – Il Partito Democratico Gabonese ha una convincente maggioranza nelle elezioni parlamentari.
2003 (luglio) – La Costituzione è cambiata per consentire al presidente Bongo di candidarsi alla presidenza senza limiti nel numero di mandati.
2004 (febbraio) – L’azienda petrolifera francese Total firma l’accordo per esportare il petrolio del Gabon in Cina.
2004 (settembre) – Viene firmato un accordo con una società cinese per sfruttare circa un miliardo di tonnellate di minerale di ferro.
2005 (novembre) – Omar Bongo è rieletto presidente. I sostenitori dell’opposizione si scontrano con la polizia nella capitale.
2006 (febbraio) – Il Gabon e la Guinea Equatoriale avviano colloqui sulla contesa di isole situate in acque potenzialmente ricche di petrolio nel Golfo di Guinea.

Articoli che potrebbero piacerti
Abidjan

Grand-Bassam Il Grand-Bassam, sito patrimonio mondiale dell’UNESCO, è un mix tra eleganti palazzi parigini e edifici comunali coloniali. Questa zona regnò come capitale della Costa d’Avorio francese. Alcuni degli edifici sono stati restituiti alla loro antica gloria, e i visitatori possono ancora visitare la grande cattedrale del Sacro Cuore e l’affascinante Museo del Costume. Il nuovo […]

La valuta del Paese è l’Euro. L’economia, in costante difficoltà e dipendente dagli aiuti della Francia, si basa essenzialmente sull’allevamento e sull’agricoltura: si producono caffè, vaniglia, ylang-ylang, canna da zucchero, noci di cocco. Prodotti che vengono anche esportati. Tuttavia, la caduta dei prezzi e l’aumento della competizione sui mercati internazionali hanno portato a un significativo […]

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI