Il progetto chiamato “Grande muraglia verde”, ideato nel 2007 e inaugurato l’anno dopo dall’unione africana per cercare di contrastare efficacemente l’avanzata della desertificazione sul territorio africano, prevede la diffusione di alberi su un territorio immenso di ben 12 milioni di ettari.

Una sfida davvero incredibile se pensiamo che l’area interessata riguarda 11 paesi dal Senegal fino al Gibuti.

L’avanzata del deserto è un problema serio, infatti secondo gli esperti ogni anno le zone sabbiose avanzano di 2 km e annientano circa 2 milioni di ettari di spazi verdi.

La creazione di questa barriera vegetale, dovrebbe nella pratica riuscire ad arginare questo problema, in modo tale da realizzare una migliore qualità dei terreni, che una volta coltivati incrementeranno di certo i posti di lavoro e soprattutto sfameranno addirittura 20 milioni di persone.

C’è da dire però che il progetto dopo dieci anni di avviamento ancora non ha portato i risultati sperati, perché purtroppo funziona ad un ritmo molto lento.

Sono due infatti i paesi dove la desertificazione è stata arrestata con successo, ovvero il Senegal e l’Etiopia e questo ha migliorato notevolmente lo sviluppo economico dei suoi abitanti che hanno adesso a disposizione più risorse.

Un progetto quindi di sicuro ammirabile ed interessante, che nonostante i sforzi attuati ancora è solo all’inizio, se pensiamo che copre fino ad oggi appena il 15% del territorio interessato.

Questa lentezza è dovuta primariamente all’assenza di fondi per finanziare maggiormente l’impresa in modo da arrivare il più velocemente possibile al completamento tanto atteso.

Si spera infine, che fra dieci anni, il progetto possa interessare altri paesi africani che avranno così l’occasione di usufruire delle risorse e dei benefici prodotti dall’espansione di questa grande muraglia fatta di verde.

Articoli che potrebbero piacerti

Jamaa el Fna, è la piazza più importante e famosa della città di Marrakech in Marocco. Di mattina è un vasto mercato all’aperto che vende svariate merci, mentre la sera cambia aspetto e diventa più affollata; infatti vengono allestiti tavolini e sedie per deliziare i turisti di passaggio con piatti tipici preparati al momento. Clicca qui per saperne di più!

Ecco a voi Chefchaouen, la caratteristica cittadina del Marocco, nota in particolare per le case e gli edifici tinteggiati di blu. Scopritela qui!

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI