Passaporti, sicurezza, situazione sanitaria, trasporti e numeri utili in Zimbabwe

Passaporto e visto

Il passaporto è necessario al momento dell’ingresso nel Paese, ed ha una validità residua di almeno sei mesi al momento dell’ingresso. Il visto d’ingresso è necessario e viene rilasciato, in frontiera, all’arrivo nel Paese. Il costo per un’entrata singola è di USD 30, per un’entrata doppia di USD 45; per un’entrata multipla di 55 USD.  E’ possibile inoltre richiedere il visto unico UNIVISA (KAZA), che consente l’accesso in Zambia e Zimbabwe, ottenibile negli aeroporti internazionali di Zimbabwe e Zambia oltre che nei posti di frontiera di Victoria Falls e Kazungula.

Sicurezza                                                                                                                                                                                     La profonda crisi economica, con un tasso di disoccupazione giovanile che si attesta attorno al 90%, contribuisce all’aumento degli episodi di criminalità (in particolare furti, scippi e violazioni di domicilio).
Le principali località turistiche del Paese (Cascate Vittoria, Parchi naturali) rimangono relativamente sicure. Gli stranieri possono essere oggetto di attenzione da parte di malviventi nei pressi di alberghi, ristoranti, centri commerciali e nelle aree turistiche. Esiste un nucleo di Polizia per la protezione degli stranieri, ma risulta scarsamente operativo. Lo smarrimento o il furto del passaporto deve essere denunciato presso la Polizia locale e riportato all’Ambasciata d’Italia ad Harare.


Situazione sanitaria

Le strutture sanitarie pubbliche sono di livello inadeguato: esistono tuttavia delle strutture private di livello discreto. In caso di specifiche patologie è necessario recarsi in Europa o in Sud Africa (esiste al riguardo un efficiente servizio privato di aereo ambulanza: “Medical Air Rescue Service” – Tel.00263-4-734513/4/5; Fax. 00263-4-734517). Si raccomanda di stipulare prima della partenza una polizza assicurativa che preveda la copertura delle spese mediche e l’eventuale rimpatrio aereo sanitario (o il trasferimento in altro Paese) del paziente.

MALATTIE PRESENTI
Con i problemi politico-sociali che hanno caratterizzato lo Zimbabwe nell’ultimo decennio, vi è stato un degrado delle infrastrutture che ha portato a conseguenze anche dal punto di vista igienico sanitario. Sono infatti emerse alcune patologie che sembravano essere state debellate: tubercolosi, dissenteria bacillare, meningite, carbonchio, epatite virale e tifo.

Lo Zimbabwe è uno dei Paesi più colpiti dall’AIDS. Qualunque intervento chirurgico in loco che preveda, in particolare, trasfusioni di sangue, espone il paziente al rischio di contrarre l’infezione.
Vi è un’alta incidenza stagionale della malaria nelle località del bassopiano. Si raccomanda, pertanto, a coloro che intendano recarsi nelle suddette zone – soprattutto nel periodo che va da gennaio ad aprile – la profilassi anti-malarica previo parere medico (si veda “Info Sanitarie – Misure preventive contro malattie trasmesse da puntura di zanzara” sulla home page di questo sito).
Nelle suddette zone vi è anche il rischio di contrarre la tripanosomiasi africana, o malattia del sonno, per la quale non esiste nessuna vaccinazione o profilassi farmacologica e per la cui terapia è necessaria una ospedalizzazione. La prevenzione consiste nel ridurre il contatto con la mosca tsetsè attraverso l’utilizzo di un abbigliamento appropriato e di repellenti.
Esiste anche il rischio di contrarre la bilharzia, prevalentemente nelle zone rurali e peri-urbane, per la quale non esiste nessuna vaccinazione o profilassi. E’ quindi sconsigliato nuotare o bagnarsi in zone di acqua dolce (fiumi, laghi, stagni, pozze, ecc.)vicine a luoghi popolati.

Si consiglia di:
-bere acqua minerale in bottiglia o comunque assicurarsi che sia stata bollita e filtrata;
-non aggiungere ghiaccio nelle bevande;
-lavare con cura e con disinfettanti le verdure e gli ortaggi freschi.
-in caso di medicazioni, iniezioni o simili pretendere sempre l’impiego di materiale sterile monouso.

Trasporti e comunicazioni                                                                                                                                                  Gli autobus intercity, eccetto quelli di lusso, sono rischiosi a causa del sovraffollamento e dell’inadeguata manutenzione. Guidando di sera bisogna prestare particolare attenzione ai pedoni che spesso camminano sul ciglio delle strade prive di illuminazione. Nelle strade extraurbane è frequente l’improvviso attraversamento di animali. Spesso accade che i veicoli in transito di notte siano sprovvisti di luci o rifrangenti e che la segnaletica stradale sia scarsa o inesistente. Le compagnie aree Ethiopian Airlines e Kenya Airways assicurano voli giornalieri da e per Roma rispettivamente via Addis Abeba e Nairobi. La Emirates effettua invece collegamenti giornalieri via Dubai, da e per Roma, Milano e Venezia con transito a Lusaka.

Indirizzi e numeri utili

Ambasciata italiana: 7 Bartholomew Close, Greendale, P O Box 1062, HARARE
Tel: 00263-4- 497373/497200 -00263-4-498190
Telefax: 00263-4-498199
Cellulari di emergenza: 00263-772249460
E-mail: [email protected]
Sito web: [email protected]

Servizi aereo ambulanza:
– Mars – Medical Air Rescue Services
(Servizio ambulanza e aereo ambulanza)
9, Phillips Avenue, Belgravia, Harare
Tel. 00263-4-753677 / 753164 / 759361 / 771221
Cell. 00263-772235461 / 712600002
–  EMRAS
(Servizio ambulanza e aereo ambulanza)
81, Baines Avenue, Harare
Tel. 00263-4-250011 / 250012 / 797479
Cell. 00263-773837262
–  NETSTAR
(Servizi ambulanza)
78, Five Avenue (Corner Mazowe Street), Harare
Tel. 00263-4-797589 / 797590 / 2900251

Strutture sanitarie:
– The Avenues Clinic (Clinica privata)
Mazoe Street
HARARE
Tel.: 00263 (04) 251180 – 199
Fax: (04) 251180
Email: [email protected]
– Saint Anne’s Hospital (Ospedale privato)
155 King George Road Avondale,
Oxford Rd, Harare
Tel.:+263 4 339 932 – 3 – 4 – 5 – 6
– Michael Gelfand Clinic (Clinica privata)
53 Josiah Chinamano Avenue, Harare
Tel: 00263-4-762937 / 762938
Cellulare: 00263-772863708
E.mail: er24gelfclinic.co.zw

Articoli che potrebbero piacerti

Passaporto e visto Il passaporto è necessario, con validità residua di almeno 6 mesi a partire dalla data del rientro. Per le eventuali modifiche si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio. Il visto d’ingresso non è necessario per turismo fino […]

La storia del Benin è una successione di diversi regni, è la sede di Dahomey, uno dei grandi regni africani medievali. Tre sono stati i regni principali (creati dal Fon). Quello di Allada, fondato nel XVI secolo, è stato il regno più potente di Ajaland prima che cadesse con gli eserciti di Dahomey (Abomey), il Regno di Abomey, […]

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI