Passaporti, sicurezza, situazione sanitaria, trasporti e numeri utili in Benin

Passaporto e visto

Passaporto: necessario. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare l’Approfondimento: “Prima di partire – documenti per viaggi all’estero di minori” sulla home page di questo sito.

Visto d’ingresso: necessario, da richiedere presso le Autorità consolari del Benin competenti per l’Italia.

 

Sicurezza

Si consiglia di evitare le aree ai confini con la Nigeria e con la Repubblica del Niger (anche nella zona del Parco Nazionale W), la zona balneare di Cotonou dopo il tramonto e le strade che collegano Cotonou con le città nigeriane di Badagry e Lagos.
Si raccomanda particolare cautela nelle zone di periferia urbana dopo il tramonto. Occorre cautela anche nelle località turistiche e, in particolare le spiagge, dove sono possibili furti ai danni di cittadini stranieri.
Il Benin non è stato finora interessato da atti di terrorismo, ma vi sono segnali di una crescente minaccia terroristica in Africa Occidentale in generale. Alla luce di ciò si raccomanda di tenere un adeguato livello di vigilanza durante la permanenza e di prestare attenzione ad eventuali annunci ed indicazioni delle Autorità locali in materia di sicurezza.
Le strade non sono sempre in buone condizioni, in particolare fuori delle direttrici principali.
Le interruzioni nell’erogazione di energia elettrica sono frequenti nel Paese. I principali alberghi come pure i grandi magazzini di Cotonou e Porto Novo sono dotati di generatori.


Situazione sanitaria

Strutture sanitarie: le strutture sanitarie locali, sia pubbliche che private, sono inadeguate ed è limitata la reperibilità di medicinali. Si consiglia quindi di viaggiare con una scorta di medicine per disturbi comuni e per eventuali necessità personali.
Malattie presenti: la situazione relativa alla sanità è nella media regionale. Durante la stagione delle piogge, sono presenti malaria e colera. Nella stagione secca incrementano i rischi di meningite nel nord del Paese, mentre potrebbe causare severi danni alle vie respiratorie il pulviscolo di sabbia sollevato dal vento del deserto che in questa Regione è conosciuto come “Harmattan”.
Vi è il rischio di contagio da HIV/AIDS
Si sono recentemente registrati casi di febbre di Lassa con alcuni decessi. La malattia è trasmessa all’uomo dal contatto con alimenti o oggetti contaminati da escrementi di roditori. Possono verificarsi anche trasmissioni da persona a persona e infezioni di laboratorio, in particolare in ambiente ospedaliero in assenza di adeguate misure di controllo. La diagnosi e il trattamento tempestivo sono essenziali.
Avvertenze: Si suggerisce previo parere medico, nei mesi invernali (da novembre a marzo) la vaccinazione contro la meningite, endemica nel nord del Paese; previo parere medico, la profilassi anti-malarica soprattutto per brevi soggiorni (al dì sotto dei due mesi); per periodi di permanenza prolungati si consiglia di far riferimento ai suggerimenti di un medico di fiducia; di evitare cibi crudi e di bere solo acqua bollita, filtrata o minerale; di non aggiungere ghiaccio nelle bevande.
Si consigliano, previo parere medico, le vaccinazioni contro: il tifo, l’epatite A e B, e quelle contro le epidemie che si potrebbero verificare nel corso dell’anno. A tale riguardo si suggerisce di consultare il sito internet dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’adeguata assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese.

Vaccinazioni obbligatorie: Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatorio per i viaggiatori di età superiore ad un anno provenienti da Paesi a rischio di trasmissione della malattia.


Trasporti e comunicazioni

In generale non è consigliabile l’uso di mezzi pubblici ma è preferibile impiegare vetture a noleggio con conducente di ditte note alle principali compagnie di viaggi.
Le strade sono in condizioni non sempre buone, ma relativamente percorribili lungo la costa e sulle due direttrici nord-sud.
Le vie maggiori di comunicazione sono la strada litoranea RNIE1, dal confine con il Togo al confine con la Nigeria, e le due direttrici nord-sud RNIE2, da Cotonou a Malanville, e RN3, da Porto Novo a Ketou. Sono frequenti i posti di blocco delle locali Autorità di polizia ed è necessario quindi viaggiare dotati di tutta la documentazione prescritta.

 

Indirizzi e numeri utili 

Ambasciata d’Italia: non presente in Benin. E’ competente l’Ambasciata d’Italia in Nigeria.
Ambasciata d’Italia Abuja: Indirizzo: 21st Crescent Off Constitution Avenue Central Business District
Pmb 280 Garki  ABUJA (Nigeria)
Tel.: +234 (09) 4602970/1/2; per sole emergenze +234 8035235848 E-mail: [email protected]
[email protected]    Tel.: +234 (09) 4602985  [email protected]  Tel.: +234 (09) 4602984      homepage: www.ambabuja.esteri.it

Consolato Generale d’Italia a Lagos
12, W. Carrington Crescent
Victoria Island, Lagos
Telefono: nei giorni lavorativi dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 16.00:
01 448 5696 per le chiamate dalla Nigeria
+234 1 448 5696 per le chiamate da fuori dalla Nigeria
Fuori dai predetti orari in caso di emergenza per fatti gravi ed urgenti:
0812 912 1605 per le chiamate dalla Nigeria
+234 812 912 1605 per le chiamate da fuori dalla Nigeria
email : [email protected]
sito internet : www.conslagos.esteri.it
Per il servizio Visti: www.italy-ng.com

Il Consolato Generale ha competenza per l’emissione di visti in favore di cittadini della Repubblica del Benin e per tutte le pratiche consolari degli italiani residenti e non in Benin.

Console Onorario italiano a Cotonou
Sig. Vitaliano Gobbo
Avenue Proche, quartier Guinkomey,
Cotonou
Tel. 00229 21313006 / 00229 97891090
Fax 00229 21312574
Email: [email protected]  ; [email protected] ; [email protected]

Articoli che potrebbero piacerti

Sport Il calcio è lo sport più popolare in Botswana, con la qualificazione per la Coppa delle Nazioni d’Africa 2012 che è il risultato più alto della squadra nazionale fino ad oggi. Altri sport popolari sono il cricket, il tennis, il rugby, il badminton, il softball, il pallamano, il golf e l’atletica leggera. Il Botswana […]

Musica C’è poca musica popolare in Guinea Equatoriale. Stili pan-africani come soukous e makossa sono popolari, come lo sono il reggae e il rock and roll. Le band di chitarra acustica, basate su un modello spagnolo, sono la più popolare tradizione indigena del paese. Curiosità Per anni, le lingue ufficiali erano lo spagnolo (la variante […]

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI