Musica e film in Niger

Musica

Gli Hausa, che compongono più della metà della popolazione del paese, usano la duma come percussioni e il molo (un liuto) nelle loro tradizioni Griot, insieme alla Ganga, alghaïta (shawm) e kakaki (tromba) per riti ed occasioni particolari. Questi usi sono caratterizzati dall’uso cerimoniale di grandi trombe per segnare l’autorità del Sultanato di Damagaram nell’area sud-orientale di Zinder.

Gli Zarma abitano la regione intorno alla capitale Niamey. Suonano, solitamente da solisti, una varietà di liuti (xalam o molo), flauti e violini e, come i Fula, continuano la tradizione griot di cantanti e musicisti. La musica tradizionale di Songhai è stata oggetto approfondito di studio nel periodo tardo-coloniale e dell’indipendenza.
I Tuareg del nord è conosciuti per la poesia romantica e informale cantata da uomini e donne, con le voci accompagnate da percussioni, tamburi tinde (nelle canzoni femminili) e una piccola viola (nelle canzoni degli uomini).
Fula e Wodaabe, un sottogruppo Fula di nomadi del deserto, accompagnano i canti di gruppo con percussioni e campane. Il festival Wodaabe Gerewol è un esempio di questa tradizione corale. Anche i Beriberi sono noti per la composizione polifonica complessa.

La musica per l’intrattenimento non è stata facilmente accettata dal governo, anche se le restrizioni si sono allentate dopo la morte di Seyni Kountché nel 1987.
Un festival di musica chiamato Prix Dan Gourmou ha contribuito a ispirare una rinascita musicale nel paese, guidata da persone Come Alassane Dante.
Il Centro per la formazione e la promozione musicale è stato fondato nel 1990, promuovendo questo processo, utilizzando una sovvenzione del Fondo europeo per lo sviluppo. I musicisti hanno formato band, alla ricerca di fama sia a livello nazionale che internazionale. Il maggior successo è stato quello del gruppo Takeda, formato dal cantante Reggae Adams Junior, Saabd Bori, Fati Mariko, Mamoudou Abdousalam, Sani Aboussa, John Sofakolé, Moussa Poussy e Yacouba Moumouni.
A metà degli anni ’90, il produttore musicale Ibrahima Sylla, noto a livello internazionale, è andato a Niamey e ha firmato un contratto con Poussy e Saadou Bori. Da allora ha anche contribuito a pubblicare le incisioni di Adams Junior e di Mamar Kassey, forse il gruppo nigerino più conosciuto al di fuori del paese, che unisce stili tradizionali di Songhai e jazz moderno.
La band Etran Finatawa (“le stelle della tradizione”), costituita dai membri di Tuareg e Wodaabe, è nata nel 2004 al Festival del deserto.
Dal 2008 Tal National è stata la banda più popolare in Niger. Il loro album del 2008 A-Na Waya ha raggiunto i primi posti in classifica in Niger e ha guadagnato numerosi premi. Nel 2013 hanno firmato un accordo mondiale con Fat Cat Records per l’album “Kaani”.
Rap Nigerien, un mélange di diverse lingue parlate in Niger, è apparso alla fine degli anni ’90. La musica è rilassata e morbida, mescolata ai suoni degli stili musicali tradizionali delle molte etnie del paese. I giovani hanno usato il Rap Nigerien per dare voce a denunce popolari: matrimoni combinati, lavoro minorile, corruzione, povertà e altri problemi.
Rap Nigerien è anche apparso nei programmi culturali dell’UNICEF. Nell’agosto 2004, l’UNICEF ha aperto il concorso “Scene Ouverte Rap”, in cui sono stati selezionati 45 nuovi gruppi tra più di 300 partecipanti.


Film

• Agadez nomade FM (2004)
• Akounak Teggdalit Taha Tazoughai (2014)
• Al’lèèssi… Une actrice africaine (2005)
• Aoure (1962)
• Arlit, deuxième Paris (2005)
• Aubenoire (1983)
• Cabascabo (1968
• Cocorico monsieur Poulet (1974)
• Comment vont les enfants (1993)
• L’ Étoile noire (1976)
• L’ Exile (1980)
• FVVA: Femme, villa, voiture, argent (1972)
• Kankambaou le semeur de discorde (1982)
• Kokoa (1985)
• Mamy Wata (1990)
• Le Médecin de Gafire (1986)
• Moi fatigué debout, moi couché (1997)
• Le Retour d’un aventurier (1966)
• La Robe dutempss (2008)
• Saitane (1973)
• Samba le grand (1977)
• Si lescavaliers (1982)
• Toula ou Le genie des eaux (1974)

Articoli che potrebbero piacerti

A Mayotte il 95% della popolazione pratica l’Islam; è diffusa sull’isola anche una cultura animista. I Mahoriani hanno ereditato le loro credenze animiste dall’influenza dell’Africa dell’Est. A Mayotte la religione musulmana è presente in tutti gli aspetti della vita. Di fatto, prima del sorgere del sole (tra le 4:30 e le 5), gli uomini si […]

marocco

Marocco è stata la casa dei berberi sin dal secondo millennio B.C. Nel 46 dC, il Marocco fu annesso da Roma come parte della provincia di Mauritania finché i Vandali non superarono questa parte dell’impero in declino nel V secolo. Gli arabi hanno invaso circa 685, portando l’Islam. I Berbers si unirono ad invadere la […]

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI