Località da visitare in Sudafrica

Cape Town

È una città costiera del Sudafrica. È la seconda città più popolosa del Sudafrica dopo Johannesburg. È anche la città capitale e capoluogo della provincia del Capo Occidentale.
Come sede del Parlamento del Sudafrica, è anche la capitale legislativa del Paese. Fa parte del comune metropolitano di Città del Capo. La città è famosa per il suo porto, per la sua posizione naturale e per famosi punti di riferimento come Table Mountain e Cape Point. A partire dal 2014, è la 10° città più popolosa in Africa e ospita il 64% della popolazione del Capo Occidentale. È una delle città più multiculturali del mondo, che riflette il suo ruolo di principale destinazione per gli immigrati e gli espatriati in Sudafrica. La città è stata nominata Design Capital per il 2014 dal Consiglio internazionale delle società del design industriale. Nel 2014, Città del Capo è stata nominata il miglior posto al mondo da visitare sia dal New York Times che dal Daily Telegraph.
Situato sulla riva di Table Bay, Città del Capo è stata sviluppata per la prima volta dalla società olandese East India come stazione di approvvigionamento per navi olandesi che navigano in Africa orientale, in India e in Estremo Oriente. L’arrivo di Jan van Riebeeck il 6 aprile 1652 stabilì il primo insediamento europeo permanente in Sudafrica. Città del Capo è diventata rapidamente il fulcro economico e culturale della Cape Colony. Fino alla Witwatersrand Gold Rush e allo sviluppo di Johannesburg, Città del Capo è stata la città più grande del Sudafrica.
Da visitare a Città del Capo il Victoria & Alfred Waterfront sulla costa atlantica, il porto di Table Bay e la Table Mountain. Il Waterfront, progettato da Adrian van der Vyver, attrae più di 23 milioni di visitatori all’anno. L’area di 123 ettari (300 acri) è stata sviluppata per uso misto, sia immobiliare residenziale che commerciale.


Pretoria

Pretoria è chiamata dalla popolazione locale Tshwane ed è la capitale amministrativa del Sudafrica, una città che ha profonde radici nel passato del paese, dominato dagli afrikaner.
È una bella città, con il centro pieno di vecchie case affascinanti. Le ampie strade sono fiancheggiate da un manto viola di jacaranda in ottobre e novembre.
Pretoria è stata al centro del regime dell’apartheid e il suo stesso nome è un simbolo dell’oppressione. Oggi è sede di un crescente numero di dipendenti pubblici neri e di ambasciatori stranieri che stanno infondendo nella città un nuovo senso del multiculturalismo.


Johannesburg

È la città più grande del Sudafrica ed è una delle 50 più grandi città del mondo. È la città più grande della provincia di Gauteng, la provincia più ricca del Sudafrica. Mentre Johannesburg non è una delle tre capitali del Sudafrica, è sede della Corte Costituzionale. La città si trova tra le colline Witwatersrand, ricche di minerali, ed è il centro del commercio di oro e diamanti su larga scala.
Nel 2011 la popolazione della città di Johannesburg era di 4.434.827, rendendola la più grande città del Sudafrica. Nello stesso anno, la popolazione dell’area metropolitana era 7.860.781.
La città è stata fondata nel 1886 in seguito alla scoperta di un giacimento di oro in quella che era un’azienda agricola. La città è comunemente considerata come il moderno El Dorado, a causa della grandezza del deposito trovato lungo il Witwatersrand.
Una città separata dalla fine degli anni ’70 fino agli anni ’90, Soweto è ora parte di Johannesburg. Originariamente acronimo di “South-Western Townships”, Soweto nasce come una collezione di insediamenti alla periferia di Johannesburg, popolata prevalentemente da lavoratori nativi africani dell’industria mineraria. Soweto era la zona residenziale per i neri, i quali non avevano il permesso di vivere a Johannesburg. Lenasia è prevalentemente popolata da sudafricani di origine indiana.


Knysna

Knysna, deriva probabilmente da una parola Khoikhoi che significa “felci”, è una città con 51.078 abitanti della Provincia del Capo Occidentale del Sudafrica e fa parte del Garden Route. Si trova a 34 gradi a sud dell’equatore e dista 72 chilometri (verso est) dalla città di George sull’autostrada N2 ed è 25 chilometri a ovest di Plettenberg Bay sulla stessa strada.
La città è una destinazione popolare sia per turisti che per anziani che vi si ritirano in pensione, soprattutto britannici ed ex espatriati attirati dal clima, caldo tutto l’anno. Recentemente, la città è diventata anche una destinazione per golfisti, in quanto la città vanta diversi campi da golf di classe mondiale, tra cui il campo Pezula, il campo Simola e il Knysna, situato sulla laguna. È vicino alle città di Plettenberg Bay e George, dove ci sono aeroporti. Knysna ospita anche la birreria di Mitchell. La foresta, i fiumi, l’estuario e l’oceano che circondano la città sono punteggiati da sentieri escursionistici e numerose opportunità per attività all’aria aperta. Escursionisti, corridori, kayakers, nuotatori e pescatori sono noti per essere particolarmente appassionati di Knysna.


Victoria Falls

Le Victoria Falls sono tra le cascate più spettacolari al mondo. Nascono dal fiume Zambesi, con i suoi 2 km di larghezza, l’acqua cade per 100 m in una gola ripidissima. Le cascate si possono ammirare non solo dalla parte del Sudafrica, ma anche dallo Zimbabwe, inquadrate in uno scenario naturalistico diverso. Il tratto distintivo di questo posto è che ci sono dei ripidi sentieri che permettono di arrivare fino ai piedi delle cascate. Uno dei punti in cui ci si avvicina di più alla cascata è il Knife Edge Point, che si raggiunge passando su una passerella che attraversa nuvole di spruzzi fino ad un’isoletta in mezzo al fiume. Nelle giornate in cui il clima è favorevole è possibile ammirare le cascate sotto la passerella. Questo spettacolo della natura si può ammirare anche dall’alto in paracadute, oppure facendo rafting o il bungee-jumping più lungo del mondo, 111 m, dal ponte sulle cascate. Nei pressi delle cascate vi si trovano innumerevoli bancarelle ricche di souvenir in cambio dei quali i venditori sono disposti anche a barattare. A poca distanza ci sono un sito archeologico e un piccolo museo dove si possono visitare gli scavi che testimoniano che l’uomo e i suoi antenati hanno abitato questa regione per 2.5 milioni di anni.


Kruger National Park

La più grande riserva naturale del Sudafrica, con 20.000 km² che si estendono per 352 chilometri da nord a sud lungo il confine del Mozambico.
Il Parco Kruger offre una serie opzioni di safari, durante i quali è possibile ammirare i Big Five dell’Africa: elefanti, leoni, rinoceronti, leopardi e bufali. Il parco ospita una flora e una fauna selvatiche uniche: 147 mammiferi, 114 rettili, 507 specie di uccelli, 34 anfibi e 336 specie di alberi.


Sabi Sands Game Reserve

La riserva Sabi Sands è senza dubbio la più esclusiva riserva naturale in Sudafrica. Non ci sono recinzioni tra il Parco Kruger e la riserva, e la fauna selvatica cammina liberamente tra gli arbusti.
I leopardi sono l’attrazione principale della Sabi Sands Game Reserve e sono molto abituati al passaggio di vetture. Addirittura è possibile osservarli e seguirli mentre cacciano, senza disturbarli.
Alcuni dei migliori e più esclusivi rifugi privati della riserva offrono la possibilità di vedere i Big Five.


Port Elizabeth

Port Elizabeth o The Bay, è una delle più grandi città del Sudafrica, situata nella provincia del Capo Orientale, a 770 km a est di Città del Capo. La città, spesso abbreviata a PE e soprannominata “The Friendly City” o “The Windy City”, si estende per 16 km lungo la baia di Algoa ed è uno dei principali porti del Sudafrica. Port Elizabeth è la più grande città meridionale del continente africano, più a sud di Città del Capo.
Port Elizabeth fu fondata nel 1820 per ospitare i coloni britannici, per rafforzare la regione di confine tra la Cape Colony e la Xhosa. Fa ora parte del Comune Metropolitano di Nelson Mandela Bay, che ha una popolazione di oltre 1,3 milioni.
Situata alla fine del pittoresco Route Garden, le spiagge più famose della città includono King’s Beach e Hobie Beach.
Molte attrazioni storiche locali sono collegate dal Donkin Heritage Trail. Tra cui il Campanile, costruito nel 1923 per commemorare l’arrivo dei colonizzatori del 1820, che offre un punto di vista esclusivo sulla città; il municipio (1862); il parco riserva di Donkin e il monumento; e la vecchia pietra Fort Frederick (1799).
Route 67 è un percorso pedonale costituito da 67 opere pubbliche, che simboleggiano i 67 anni che Nelson ‘Madiba’ Mandela dedicò alla libertà del Sudafrica. L’opera è una celebrazione della cultura e della storia sudafricana ed è distribuita lungo il percorso, partendo dal Campanile fino alla piazza Mini Market Vuysile e alla grande bandiera sudafricana presso la riserva di Donkin. Le opere sono state create dagli artisti locali del Capo Orientale.
Altre attrazioni includono i giardini al parco di St George, il museo d’arte metropolitana Nelson Mandela (precedentemente noto come la galleria d’arte di King George VI) e il nuovo lungomare Boardwalk.
Port Elizabeth è anche una destinazione per osservare le balene, tra giugno e agosto, e ancora tra novembre e gennaio. Le balene di Bryde si possono avvistare tutto l’anno.


Durban

Durban (in lingua zulu significa baia) è la città più grande della provincia sudafricana di KwaZulu-Natal. Il comune metropolitano di Durban è al terzo posto tra le aree urbane più popolate in Sudafrica dopo Johannesburg e Città del Capo. È anche il secondo centro di produzione più importante in Sudafrica dopo Johannesburg. Fa parte del Comune Metropolitano di eThekwini. Durban è famosa per essere il porto più trafficato in Sudafrica. È anche considerato uno dei principali centri turistici grazie al caldo clima subtropicale della città e delle ampie spiagge. Nel maggio 2015, Durban è stata ufficialmente riconosciuta come una delle città New7Wonders insieme a Vigan, Doha, La Paz, L’Avana, Beirut e Kuala Lumpur.
Principali attrazioni della città:
– uShaka Marine World: è un parco a 16 ettari che è stato inaugurato il 30 aprile 2004 a Durban, KwaZulu-Natal, in Sudafrica. Comprende 5 sezioni: uShaka Sea World, uShaka Wet ‘n Wild, spiaggia uShaka, uShaka Village Walk e uShaka Kids World.
– I Durban Botanic Gardens. È la più antica istituzione pubblica di Durban e i più antichi giardini botanici in Africa. I giardini coprono un’area di 15 ettari in un clima subtropicale.
– Il Suncoast Casino, Hotels and Entertainment è un complesso di intrattenimento situato all’estremità settentrionale del Golden Mile di Durban, adiacente al Kings Park Sporting Precinct.
– The Umgeni River Bird Park.


Table Mountain

Table Mountain è una montagna dalla cima piatta che forma un importante punto di riferimento che domina la città di Cape Town in Sud Africa. È un’attrazione turistica significativa, con molti visitatori che utilizzano la funivia o fanno escursioni fino in cima. La montagna fa parte del Parco Nazionale di Table Mountain. Table Mountain ospita una vasta gamma di fauna e flora, la maggior parte delle quali è endemica.


Table Mountain National Park

Il Parco Nazionale di Table Mountain, precedentemente noto come Parco Nazionale della Penisola del Capo, è un parco nazionale di Città del Capo,  proclamato il 29 maggio 1998, al fine di proteggere l’ambiente naturale della Catena della Table Mountain e in particolare alla rara vegetazione di fynbos. Il parco è gestito dai Parchi Nazionali dell’Africa Sud. La struttura è inclusa nel patrimonio mondiale dell’UNESCO.
Il parco contiene due punti di riferimento noti: Mountain Table, che dà il nome al parco; e il Capo di Buona Speranza, l’estremità più sud-occidentale dell’Africa.

Nei pressi del Parco di Table Mountain si trova la Boulders Beach, una spiaggia protetta, composta da insenature tra i massi di granito, da cui è nato il nome. Si trova nella Penisola del Capo, vicino a Simon’s Town, in direzione Cape Point, nei pressi di Città del Capo nella provincia del Sudafrica del Sudafrica


Panorama Route

L’itinerario del Panorama Route si snoda dall’impervia catena montuosa dei Drakensberg fino al Kruger National Park, toccando i siti di God’s Window, le Bourke’s Luck Potholes, i Tre Rondavels, le cascate Mac Mac e il Blyde River Canyon: un susseguirsi di ruscelli di montagna, colline ondulate, cascate spettacolari e imponenti gole montuose.
Le principali attrazioni sono:
Blyde River Canyon – il paesaggio montano e la vista panoramica sulla scarpata Klein Drakensberg sono spettacolari e danno alla zona il nome di “Panorama Route”.
God’s Window – è un canyon con formazioni rocciose e cascate che offrono una vista spettacolare. Il Mpumalanga è conosciuto come il Paese Paradiso. God’s Window è così chiamata per la vista panoramica del Lowveld più di 900 m di lussureggiante foresta incontaminata.


Karongwe Game Reserve

La Karongwe Game Reserve a Limpopo è un santuario della fauna selvatica che si trova tra 4 fiumi che forniscono habitat eccezionali per la flora, la fauna, in particolare uccelli.
Posizionata su 21.000 ettari di terreno, in questa riserva di caccia è uno dei posti migliori per fare safari a piedi o in auto, guidati da preparatissimi rangers e trackers, molti dei quali nativi e quindi preparati anche sulle tradizioni culturali.
Attività: safari, bird watching, percorsi di abilità, tour di Panorama Route e Kryger.
Punti di interesse: l’osservazione del leopardo così come gli altri Big Five.


Thornybush Game Reserve

Thornybush Game Reserve, è una riserva naturale dedicata ai safari nella savana. Si trova nei pressi di Hoedspruit, nella provincia di Limpopo. Confina con la riserva di Kapama, quella di Timbavati e con il parco di Kruger. La superficie della riserva è di circa 11.000 m.
Come tante altre riserve private in Sudafrica, Thornybush è gestita come destinazione ecoturistica, finanziata da soggetti leader nel settore.


Makalali Game Reserve

Si trova a circa 50 km dal Parco Kruger e a circa 5 ore di strada da Johannesburg. La riserva, di circa 26.000 ettari, sorge nei pressi della catena montuosa del Drakensberg ed è una delle più rinomate tra quelle che non confinano con il Parco Kruger. Qui si possono vedere parecchie specie di animali tra cui i famosi “Big Five”: leoni, leopardi, elefanti, bufali e rinoceronti. La riserva è privata e, al suo interno, vi è soltanto il Makalali Private Game Lodge.


Kapama Game Reserve

La Riserva Privata Kapama, nella Provincia di Limpopo, ha una superficie di circa 13.000 ettari di territorio e ospita 42 specie di mammiferi e circa 350 specie di uccelli, e ovviamente non mancano i “Big 5”, garantendo un’esperienza di safari unica. In questa riserva si possono anche effettuare safari a dorso di elefante.


Riserva Faunistica di Madikwe

Madikwe Game Reserve è attualmente la quinta riserva naturale più grande ed è anche uno dei parchi meno conosciuti in Sudafrica. Questo lo rende un gioiello nascosto in quanto è considerato come una delle migliori aree di conservazione in Africa, con un parco di 680 km2 (750 km2 compreso il terreno privato di recente incorporato)
Circa 90 chilometri a nord della città di Zeerust, si trova nei pressi del confine del Botswana, vicino al deserto del Kalahari. È circa 3,5 ore di auto da Johannesburg / Pretoria. Le strutture di safari si trovano principalmente intorno al cancello orientale e occidentale.


Oudtshoorn

Oudtshoorn, la “capitale mondiale dello struzzo”, è una città nella provincia del Capo Occidentale del Sudafrica. Con circa 60.000 abitanti, è la città più grande della regione di Little Karoo. L’economia della città dipende innanzitutto dalle industrie dell’agricoltura e del turismo. Oudtshoorn ospita la più grande popolazione di struzzo del mondo, con numerosi allevamenti specializzati di allevamento di struzzo, come la Safari Show Farm e la Highgate Ostrich Show Farm.
Bongelethu è un comune di 10 km a est di Oudtshoorn. Derivati da Xhosa, il suo nome significa “il nostro orgoglio”.


DumaZulu Traditional Village

Il villaggio tradizionale DumaZulu presenta qualcosa di speciale ai suoi ospiti. Qui è possibile vivere le tradizioni, imparare il linguaggio Zulu e interagire con la cultura degli indigeni. Questo consente anche alla comunità locale di continuare a praticare i propri costumi e di guadagnare. Tutti i prodotti venduti sulla proprietà sono naturali e provenienti dalla terra – 100% green.

Articoli che potrebbero piacerti

Gli attuali confini nazionali dell’Africa meridionale sono stati in gran parte creati nel XIX e XX secolo. Gli odierni stati devono la loro configurazione alle conflittuali ambizioni imperialistiche delle grandi potenze europee, e non tanto a una intrinseca logica geografica, culturale o storica. Da un punto di vista storico risulta perciò più interessante esaminare Sudafrica, […]

Lotta accanita contro i bracconieri in Zimbabwe. Leggilo qui!

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su