Località da visitare in Botswana

Gaborone
La capitale del Botswana ha fatto passi da gigante negli ultimi 50 anni ed è il fiorente centro commerciale del paese. Il moderno centro cittadino si trova attorno alla stazione ferroviaria, ora inattiva, e comprende l’area governativa e i centri commerciali. Phakalane, il sobborgo di recente costruzione a sette miglia dal centro città, include un resort da golf, perfetto per i fanatici che non possono perdersi una partita, neanche in vacanza. La collina di Kgale si affaccia sulla città e offre magnifiche viste, ma i visitatori dovrebbero fare attenzione ai babbuini.

Maun
La capitale tribale dei popoli indigeni del Botswana, Maun è il cuore turistico per la sua posizione vicino al Delta dell’Okavango. È una miscela unica di rifugi nativi e di edifici moderni, situati lungo il fiume Thamalakane, e offre alberghi moderni, centri commerciali, noleggio auto e molti tour operator, tutti in un’atmosfera rilassata e rurale. Gli allevatori tribali locali ancora portano il loro bestiame a vendere nel suo mercato come hanno fatto per cento anni. I pascoli sul bordo della città sono la patria degli asini, del bestiame e della fauna selvatica.

Santuario di Khama Rhino
Fondato nel 1992 per proteggere la popolazione di rinoceronti della regione in rapida diminuzione, questo progetto a base comunitaria aiuta a ripristinare la fauna selvatica e offre anche assistenza economica alle popolazioni locali. Gli ecoturisti possono soggiornare in confortevoli chalet o utilizzare i campeggi e le strutture, condividendo la riserva di piccole partite con 34 rinoceronti bianchi in via di estinzione e due rappresentanti di specie di rinoceronti quasi estinte. Nelle vicinanze si trova il villaggio tribale di Serowe per un risveglio culturale.

San Villages
La possibilità di trascorrere del tempo in villaggi tribali autentici e non turistici è più rara che in altre destinazioni africane e la maggior parte dei visitatori potrà vedere solo danza appositamente organizzati e eventi simili. Tuttavia, ci sono le comunità di San (Bushman) dove continua la vita tradizionale e che accolgono gli stranieri per i quali la comprensione e la comunicazione sono fondamentali. Le colline di Tsodilo ospitano diverse opportunità, come il Xai-Xai, e una visita qui certamente rimarrà impressa nella memoria.

Museo Nazionale del Botswana
Situato a Gaborone, questo complesso museale comprende la Galleria Nazionale d’Arte e un giardino botanico. La sua mostra multidisciplinare mostra le opere d’arte tradizionali e l’artigianato per celebrare il lavoro degli artisti locali. Il museo è coinvolto anche nel lavoro di conservazione di Tsodilo, il primo sito archeologico patrimonio Unesco, con i suoi dipinti preistorici sulla roccia.

Grand Palm Resort Casino Resort
Se siete fortunati o semplicemente dovete soggiornare in un ambiente elegante, questo complesso ispirato a Las Vegas, a quattro miglia dal centro di Gaborone, è la fuga perfetta. È una mini-città con ristoranti, bar, cinema, centro benessere e un casinò.

Grotte di Drotsky
Se la vita sotterranea è affascinante come il suolo, una visita a queste grotte spettacolari nel nord-ovest del Botswana è un must. Le gocce d’acqua per 1.000 milioni di anni sul marmo dolomitico hanno creato magnifiche stalagmiti e stalattiti, formazioni rocciose incredibili e cascate congelate. I visitatori possono accamparsi in questa località remota per sperimentare la vita diurna e notturna nelle grotte.

Miniera di Orapa Diamond
La città di Orapa si trova 150 miglia a ovest di Francistown e detiene la più grande miniera di diamanti a cielo aperto del mondo. La sicurezza è ovviamente stretta, ma una visita offre la possibilità di vedere dove nascono le gemme scintillanti. Circa 18 milioni di carati di rocce preziose vengono estratte annualmente e un permesso per i visitatori è essenziale.

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 10 giorni / 7 notti

da € 2.110 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Cultura La cultura dell’Uganda è costituita da una vasta gamma di gruppi etnici. Il lago Kyoga costituisce il confine settentrionale per le persone che parlano la lingua Bantu, che dominano gran parte dell’Africa orientale, centrale e meridionale. A nord, predominano i popoli Lango e Acholi, che parlano lingue nilotiche. A est troviamo gli Iteso e […]

Cultura La gola di Olduvai, nella Grande Rift Valley, è il sito della scoperta di alcuni dei più antichi resti di origine umana, risalenti a 1,75 milioni di anni fa. L’antica migrazione dei popoli Cushitica, Nilotica e Bantu, che ha spostato la popolazione San, ha portato ad un agglomerato complesso di comunità che esercitano forme […]

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su