Letteratura, musica e film in Togo

Letteratura

La storia letteraria del Togo riflette un periodo di incertezza e divisione geografica arbitraria, come testimonia Félix Couchoro, eccellente autore di Dahomey-Togo-Benin, uno tra i primi autori africani del continente. Ha pubblicato diversi romanzi dal 1929, tuttavia la sua decisione di scrivere in francese non significava che fosse “un francofilo”. In disaccordo con la mentalità francese, Félix fu uno dei primi autori ad essere “dimenticato” dagli africani francesi fino a poco tempo fa. Oltre a quelli di Félix Couchoro, i primi testi letterari del Togo risalgono agli inizi degli anni ’50. Le Fils du fétiche di David Ananou, pubblicato nel 1955, è spesso considerato uno dei primi romanzi del Togo. Diversi romanzieri e poeti hanno contribuito all’espansione della letteratura toscana negli anni successivi: Victor Aladji, Gnoussira Analla, Julien Atsou Guenou, Koffi Mawuli Agokla, Towaly e Tété Michel Kpomassié che racconta del tempo trascorso con l’Inuit nella sua autobiografia “L ‘ Africain du Groenland”. Yves-Emmanuel Dogbé merita anche la sua carriera come autore e fondatore della casa editrice “Akpagnon”, che ha promosso la letteratura tugulese fin dagli anni ’60. I primi scritti per il teatro in francese sono iniziati anche negli anni Cinquanta. Nel 1956 Anoumou Pedro Santos ha pubblicato il gioco Fasi che ha ricevuto un premio a Dakar l’anno successivo. I drammaturgi Modest D’Almeida, Gilbert Laclé e Henri Ajavon hanno iniziato a scrivere subito dopo l’Indipendenza. Da allora, parecchi brani sono stati scritti principalmente da Senouvo Agbota Zinsou, Kossi Efoui e Koffi Gomez, quest’ultimo incaricato della società teatrale Renaissance di Lomé.
Finora, solo un piccolo numero di testi di scrittori togolesi sono stati pubblicati, ma il loro contributo è variato e interessante. Memorie di dodici anni di Pyabelo Kouly Chaold, pubblicate nel 1978, sono state seguite a metà degli anni ottanta dalla pubblicazione di  romanzi di Gad Ami e Christiane Akoua Ekue. Un certo numero di libri pubblicati più tardi su questo lavoro pioniere sono: romanzi di Jeannette Ahonsou-Abots e Laklaba Talakaena, una raccolta di racconti di Emilie Anifrani Ehah e la recente autobiografia di Henriette Akofa, che ama tante giovani donne dell’Africa e di altre parti , è stato connato da personaggi senza scrupoli e venne vittima della nuova forma di schiavitù dell’Europa. Tre autori pubblicati di recente (2005-6) sono degni di nota: Fatou Biramah, Kouméalo Anaté e Lauren Ekué che hanno scritto un ottimo romanzo intitolato Icone Urbaine.

Musica

La musica popolare in Togo è caratterizzata da ritmi di danza eseguiti da giovani artisti. Afropop, un mix di stili di musica africana e pop americano è la nuova tendenza in Togo. L’hip-hop è anch’esso popolare anche se sta lentamente scomparendo.
I primi anni 2000 sono stati caratterizzati dall’introduzione dell’hip-hop in Togo. Giovani artisti togolesi, fortemente influenzati dalla musica occidentale (americana), hanno iniziato a produrre rap e R & B. Uno dei pionieri di questa rivoluzione musicale è Ayaovi Éric Mensah, conosciuto come Eric MC. Ha pubblicato il suo primo album, Adjamofo, nel 2003. Ali Jezz ha pubblicato poi il suo album “One Million”, e Wedy, l’icona di Togolese R & B, ha pubblicato l’album “New Day”.
Oggi, l’Hip-hop togolese è rappresentato da giovani artisti come Mic Flammez, vincitore del premio come miglior artista hip-hop e miglior artista maschile al All Music Awards nel 2014. Mic Flammez ha guidato la scena musicale togolese con le hit:”Plingo”, “Président du Rap Game ‘,’ Milédji ‘e la sua ultima versione’ Raccourci Moulé Paradiso ‘. Mic condivide la scena musicale togolese con altri artisti come Willy Baby, KanAa e il talento Prince Mo.
Nel 2012 Prince Mo ha pubblicato gratuitamente il suo album Logone 228 online. L’originalità e il potere dei suoi testi lo rendono uno degli artisti chiave dell’hip-hop. Il suo nuovo album contiene due canzoni: ‘Dzitri’ (coraggio) e ‘Avoude’ (Lotta). Nel 2015, ha vinto il premio come miglior artista hip-hop al All Music Awards.

Film

Femmes aux yeux ouverts = Women with open eyes (1994)
A performance of Kpegisu by the Wodome-Akatsi Kpegisu Habobo (1990)

Articoli che potrebbero piacerti

Sport Il calcio è lo sport moderno più popolare. La Tunisia ha disputato squadre per le competizioni Coppa delle Nazioni Africane e Coppa del Mondo. Il turismo ha fornito risorse per lo sviluppo di altri sport, tra cui golf, trekking e windsurf. Le immersioni subacquee hanno beneficiato di un vigoroso programma di conservazione progettato per […]

Eventi e festività Festival di Bugum Di origine islamica, questa festività si svolge all’inizio di gennaio e spesso si celebra con processioni e balli festivi accompagnati da vibranti tamburi. Si osserva principalmente nel nord del Ghana dove la popolazione è per lo più musulmana. Edina Buronya Celebrato dal popolo Elmina, questa festa si svolge ogni […]

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI