Leggende e curiosità in Botswana

Fiabe, miti e leggende

Nella mitologia del Botswana la Via Lattea si dice si sia formata dopo che una ragazza lanciò in cielo della cenere del focolare domestico, creando così una scia luminosa e brillante. Qui la Via Lattea viene spesso indicata con l’appellativo “Fiume di Stelle”. Riusciamo poi a scorgere anche la sua nebulosa scura “Sacco di Carbone”.
Dalla Via Lattea ci spostiamo sulle singole costellazioni. La prima è la famosa Croce del Sud, qui impropriamente chiamata “Giraffa”. A causa della sua forma allungata si dice infatti che una giraffa abbia allungato talmente tanto il collo da essere arrivata in cielo e vegliare così sull’universo.
Scorgiamo poi Orione, alto e fiero, rappresentato con cintura e scudo; si dice fosse uno dei migliori cacciatori sulla terra, forte e possente, tanto che la sua costellazione è una delle più estese e brillati del cielo. Si dice anche fosse innamorato delle Pleiadi e che il suo inseguimento prosegua in cielo. Infatti, grazie alla rotazione terrestre sembra proprio che continui a rincorrerle. Che bello potersi fermare tutta la notte ad ascoltare queste storie, ma quando il buio si fa impenetrabile gli ippopotami si fanno avanti e noi ci dobbiamo ritirare.

 

Curiosità

La Miniera di diamanti di Jwaneng, situata nel Botswana del sud, è una delle più ricche del mondo.
Il Botswana ha destinato il 17% delle sue terre a riserve naturali – molto di più del consigliato 10%.
La maggior parte dei diamanti del Botswana viene estratta dalla compagnia Desbwana – il cui 50% è di proprietà di DeBeers e il 50% del governo del Botswana.

La parola “lekgoa”, che in Botswana utilizzano di solito per riferirsi agli stranieri, in origine si poteva tradurre come “sputato dal mare”.

Batswana è il plurale che designa le persone che vivono nel Botswana; il termine singolare è motswana.

Articoli che potrebbero piacerti

Cultura Centrale nei villaggi è il bestiame, che si trova in una zona circolare racchiusa da grandi tronchi. Il bestiame ha un significato pratico come fonte di ricchezza e simbolo di prestigio. Di fronte al bestiame si trova la byre che è la grande capanna che è occupata dalla madre del capo. Il capo è […]

Il nome del paese deriva dal deserto del Namib, considerato il deserto più antico del mondo. Prima dell’indipendenza nel 1990, l’area fu conosciuta innanzitutto come l’Africa sud-occidentale tedesca (Deutsch-Südwestafrika), poi come l’Africa sud-occidentale, riflettendo l’occupazione coloniale dei tedeschi e dei sud africani (tecnicamente per conto della corona britannica). Le terre asciutte della Namibia sono state […]

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI