Economia e politica in Botswana

Economia

Dall’indipendenza, il Botswana ha avuto uno dei tassi di crescita del reddito pro capite più rapidi del mondo. Il Botswana si è trasformato da uno dei paesi più poveri del mondo in un paese a reddito medio. Anche se il Botswana era ricco di risorse, un buon quadro istituzionale ha permesso al paese di reinvestire il reddito delle risorse per generare reddito futuro stabile. Secondo una stima, ha il quarto reddito nazionale lordo più alto in Africa, a parità di potere d’acquisto, conferendogli uno standard di vita simile a quello del Messico.
Il Ministero del Commercio e dell’Industria del Botswana è responsabile della promozione dello sviluppo commerciale in tutto il paese. Secondo il Fondo Monetario Internazionale, la crescita economica è stata mediamente superiore al 9% annuo dal 1966 al 1999. Il Botswana ha un alto livello di libertà economica rispetto ad altri paesi africani. Il governo ha mantenuto una sana politica fiscale, nonostante i consecutivi deficit di bilancio del 2002 e del 2003, e un livello trascurabile di debito estero. Ha guadagnato il più alto rating creditizio sovrano in Africa e ha immagazzinato le riserve valutarie (oltre i 7 miliardi di dollari nel 2005/2006) per quasi due anni e mezzo delle importazioni correnti.

Una serie di istituzioni finanziarie popola il sistema finanziario del paese, con i fondi pensione e le banche commerciali che sono i due segmenti più importanti per dimensioni patrimoniali. Le banche restano redditizie, ben capitalizzate e liquide, a causa delle risorse nazionali in aumento e degli alti tassi di interesse. La Banca del Botswana funge da banca centrale. La valuta del paese è la pula del Botswana.

Il sistema bancario competitivo del Botswana è uno dei più avanzati dell’Africa. In linea di principio, aderendo a norme globali per la trasparenza delle politiche finanziarie e della vigilanza bancaria, il settore finanziario offre un ampio accesso al credito per gli imprenditori. A partire da agosto 2015, nel paese sono presenti una dozzina di banche autorizzate. Il governo è coinvolto nel settore bancario tramite istituzioni finanziarie statali e un programma speciale di incentivi finanziari che mira a incrementare lo status del Botswana come centro finanziario. Il credito è assegnato a condizioni di mercato, sebbene il governo fornisca prestiti sovvenzionati. La riforma delle istituzioni finanziarie non bancarie è proseguita negli ultimi anni, in particolare attraverso l’istituzione di un’unica agenzia di regolamentazione finanziaria che fornisce una vigilanza più efficace. Il governo ha abolito i controlli degli scambi e, con la conseguente creazione di un nuovo portfolio di opzioni di investimento, la Borsa del Botswana sta crescendo.

La costituzione prevede un sistema giudiziario indipendente e il governo lo rispetta. Il sistema giuridico è sufficiente per condurre rapporti commerciali sicuri, anche se un grave e crescente numero di casi arretrati impedisce processi tempestivi. La tutela dei diritti di proprietà intellettuale è migliorata notevolmente. Il Botswana è secondo solo al Sudafrica tra i paesi dell’Africa subsahariana nell’Indice Internazionale sui Diritti di Proprietà del 2014.
Mentre, generalmente aperto alla partecipazione straniera nella sua economia, il Botswana riserva alcuni settori per i cittadini. L’aumento degli investimenti esteri svolge un ruolo significativo nella privatizzazione delle imprese statali. I regolamenti d’investimento sono trasparenti e le procedure burocratiche sono semplificate e aperte, anche se lente. I rendimenti degli investimenti come i profitti e i dividendi, il servizio del debito, le plusvalenze, i rendimenti sulla proprietà intellettuale, le royalty, le tasse di franchising e le spese di servizio possono essere rimpatriati senza limiti.
Il Botswana importa prodotti petroliferi raffinati e energia elettrica proveniente dal Sudafrica. C’è una produzione nazionale di elettricità da carbone.

 

Politica
La Costituzione del Botswana è uno stato di diritto che protegge i cittadini del Botswana e rappresenta i loro diritti. La politica del Botswana si svolge in un quadro di una repubblica democratica rappresentativa, in cui il presidente del Botswana è sia capo di stato che capo di governo, e di un sistema multipartitico. Il potere esecutivo è esercitato dal governo. Il potere legislativo è attribuito al governo e al Parlamento del Botswana. Le elezioni più recenti, le undicesime, si sono svolte il 24 ottobre 2014. Dalla proclamazione dell’indipendenza, il sistema partitico è stato dominato dal Partito Democratico del Botswana.

Articoli che potrebbero piacerti

Come tutto l’Occidente dell’Africa, il Burkina Faso è stato popolato in anticipo, in particolare da cacciatori-raccoglitori nella parte nordoccidentale del paese (12.000 a 5000 a.C.), i cui strumenti (raschietti, scalpelli e frecce) sono stati scoperti nel 1973. Risalgono al periodo tra il 3600 e il 2600 a.C. le tracce delle strutture costruite dagli agricoltori. L’uso di […]

Gaborone La capitale del Botswana ha fatto passi da gigante negli ultimi 50 anni ed è il fiorente centro commerciale del paese. Il moderno centro cittadino si trova attorno alla stazione ferroviaria, ora inattiva, e comprende l’area governativa e i centri commerciali. Phakalane, il sobborgo di recente costruzione a sette miglia dal centro città, include […]

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su