Cultura, religione e popolazione in Togo

Cultura

La cultura del Togo riflette le influenze dei suoi numerosi gruppi etnici, le più grandi e le più influenti sono la Mina, Tem, Tchamba e Kabre.
Nonostante le influenze del cristianesimo e dell’Islam, oltre la metà della popolazione del Togo segue le pratiche e credenze animistiche naturali.
La statua delle pecore è caratterizzata dalle sue famose statuette che illustrano il culto del ibeji. Sono state utilizzate sculture e trofei di caccia piuttosto che le maschere africane più onnipresenti. Gli intagliatori di Kloto sono famosi per le loro “catene di matrimonio”: rappresentate da due personaggi collegati da anelli disegnati da un solo pezzo di legno.
I batik in tessuto tinto del centro artigianale di Kloto rappresentano scene stilizzate e colorate dell’antica vita quotidiana. I cinturini usati nelle cerimonie dei tessitori di Assahoun sono famosi. Le opere del pittore Sokey Edorh sono ispirate dagli immensi aridi estinti, spazzati via dal vento asciutto e dove il suolo mantiene le impronte degli uomini e degli animali. Il tecnico di plastica Paul Ahyi è oggi riconosciuto a livello internazionale. Ha praticato il “zota”, una specie di pirogancio, e le sue monumentali realizzazioni decorano Lomé.
La bevanda ufficiale di Togolese è chiamata sodabi, un liquore che viene creato dalla distillazione di vino di palma.

Religione

In Togo, circa il 29% della popolazione è cristiana, il 20% è musulmano e il 51% ha credenze indigene.
Circa il 50% della popolazione aderisce alle credenze tradizionali africane, tra cui l’animalismo, il feticismo (soprattutto comune), il culto degli antenati, le forze della natura, ecc. Il cristianesimo cominciò a diffondersi dalla metà del XV secolo dopo l’arrivo dei portoghesi colonizzatori.

Popolazione

Ci sono circa 40 gruppi etnici in Togo. Il più grande è l’Ewe nel sud, che rappresenta il 32% della popolazione, ovvero il 21% della popolazione sulla costa meridionale. Altri gruppi etnici includono il Kotokoli (Tem) e il Thamba nel ceter del paese e il Kabye nella regione settentrionale (22%). Il conto di Ouatchis rappresenta il 14% della popolazione. Mentre gli Ewe e gli Ouatchi sono spesso considerati lo stesso gruppo, i francesi, che hanno studiato entrambi, li considerano persone separate. Altri gruppi etnici più piccoli includono Mina, Mossi e Aja. La popolazione europea rappresenta meno dell’1% della popolazione del Togo.
A partire dal XVI secolo, il Togo e l’area circostante erano conosciuti come “la Costa degli schiavi”, poiché divenne un centro commerciale per gli europei in cerca di schiavi., Mossi e Aja (circa l’8%). C’è anche una popolazione europea che rappresenta meno dell’1%.

Articoli che potrebbero piacerti

Saliamo in funivia alla volta della Table mountain, l’icona naturale più famosa di Città del Capo!

Passaporto e visto Passaporto: necessario, con validità residua di almeno sei mesi dal momento dell’ingresso nel Paese e, comunque, estesa a tutta la durata del soggiorno. Per le eventuali modifiche relative a tale norma, si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di […]

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI