Cultura, religione e popolazione in Namibia

Cultura

La Namibia ha un’istruzione primaria e secondaria gratuite. Le classi 1-7 sono di livello primario, 8-12 sono secondarie. Nel 1998 c’erano 400.325 studenti della Namibia nella scuola primaria e 115.237 studenti nelle scuole secondarie. Il rapporto tra studenti e insegnanti nel 1999 è stato stimato a 32: 1, con circa l’8% del PIL speso per l’istruzione. Lo sviluppo del curriculum, della ricerca didattica e dello sviluppo professionale degli insegnanti è organizzato centralmente dall’Istituto Nazionale per lo Sviluppo Educativo (NIED) di Okahandja.
La maggior parte delle scuole in Namibia è statale, ma ci sono alcune scuole private, che sono parte del sistema educativo del paese. Ci sono quattro università di formazione degli insegnanti, tre collegi di agricoltura, un istituto di formazione di polizia e due università: l’Università della Namibia (UNAM) e la Namibia University of Science and Technology (NUST).


Religione

La comunità cristiana rappresenta l’80-90% della popolazione della Namibia, con almeno il 50% di luterani. È il più grande gruppo religioso – un’eredità del lavoro missionario tedesco e finlandese durante i tempi coloniali del paese. Il 10-20% della popolazione ha credenze indigene.

Le attività missionarie durante la seconda metà del XIX secolo hanno portato a molte conversioni al cristianesimo. Oggi la maggior parte dei cristiani sono luterani, ma ci sono anche cattolici, metodisti, anglicani, africani metodisti episcopali, riformati olandesi e mormoni (la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni).
L’Islam in Namibia è sottoscritto da circa 9.000 musulmani, molti dei quali sono Nama. Namibia ospita una piccola comunità ebraica di circa 100 membri.


Popolazione

La Namibia ha la seconda densità di popolazione, dopo la Mongolia. La maggioranza della popolazione Namibia è di origine bantu, per lo più di etnia Ovambo, che forma circa la metà della popolazione, e risiede principalmente nel nord del paese, anche se molti abitano in città in tutta la Namibia. Altri gruppi etnici sono gli Herero e Himba, che parlano un linguaggio simile, e il Damara.

Ci sono grandi gruppi di Khoisan (come Nama e San), discendenti degli abitanti originari dell’Africa meridionale. Il paese contiene anche alcuni discendenti di profughi provenienti dall’Angola. Ci sono anche due piccoli gruppi di persone con origini razziali miste, denominate “Coloreds” e “Basters”, che insieme costituiscono l’8,0%. Vi è una grande minoranza cinese in Namibia.

I bianchi (principalmente afrikaner, tedeschi, britannici e portoghesi) sono tra il 4,0 e il 7,0% della popolazione. Anche se la loro percentuale di popolazione diminuisce a causa dell’emigrazione e dei tassi di natalità più bassi, essi costituiscono ancora la seconda popolazione di origini europee, sia in termini di percentuale che di numero effettivo, nell’Africa sub-sahariana (dopo il Sudafrica). La maggior parte dei bianchi e quasi tutti quelli di razza mista parlano Afrikaans e condividono origini, cultura e religione simili. Una grande minoranza di bianchi (circa 30.000) traccia le origini familiari ai coloni tedeschi che hanno colonizzato la Namibia prima della confisca britannica delle terre tedesche dopo la prima guerra mondiale e mantengono istituti culturali e educativi tedeschi. Quasi tutti i coloni portoghesi sono venuti nel paese dall’ex colonia portoghese di Angola. Il censimento del 1960 ha riferito 526,004 persone in quella che era l’Africa sud-occidentale, di cui 73.464 bianchi (14%).

Articoli che potrebbero piacerti
senegal

Eventi e festività 1 gennaio: Capodanno 12 febbraio: Tabaski, la Festa del Montone 3 marzo: Carnevale di Dakar A marzo (le date cambiano) si festeggia: Tamxarit, il Capodanno musulmano. Si cena con manzo e miglio. 4 aprile: Festa dell’indipendenza 23 aprile: Gran Magal di Touba, il periodo di celebrazione di Allah. 1 maggio: Festa del […]

Sport Numerosi passatempi tradizionali sono emersi in Madagascar. Moraingy, un tipo di combattimento a mani nude, è uno spettacolo popolare nelle regioni costiere. Esso è tradizionalmente praticato dagli uomini, ma le donne hanno recentemente cominciato a partecipare. In molte regioni un lottatore, chiamato savika o tolon-ombya, sfida uno zebù. Oltre agli sport, si svolgono una […]

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI