Le tartarughe marine un tempo molto numerose nel Mar Mediterraneo, oggi sono a rischio estinzione.

Lo affermano naturalisti e biologi marini, i quali portano avanti studi e ricerche che purtroppo espongono dati allarmanti.

La specie è infatti gravemente minacciata dall’inquinamento del mare, dalla riduzione dei loro habitat di nidificazione, dalle collisioni con le imbarcazioni e soprattutto dagli incidenti causati dalle reti a strascico e dagli altri sistemi di pesca.

Pertanto sono sorte diverse aree protette e iniziative di vario tipo per contribuire alla salvaguardia di questo innocuo animale.

Uno dei popoli che ama moltissimo la tartaruga è quello della città di Grand Popo nel Benin.

Qui ogni hanno infatti, viene fatta una festa in suo onore, che consiste nell’aiutare i piccoli appena fuoriusciti dalle uova sulla spiaggia, a trovare il mare senza il pericolo di rimanere impigliati nelle reti dei pescatori.

Sono centinaia i turisti che incuriositi accorono per assistere a questo emozionante spettacolo.

Interessante notare la gioia che traspare dai volti di queste persone, mentre si accingono a prendere delicatamente in mano le tartarughine e depositarle in acqua fra applausi e urla di giubilo.

Davvero ammirabile!

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 13 giorni / 11 notti

da € 2.585 - Voli esclusi

Durata: 13 giorni / 11 notti

da € 2.465 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Alla scoperta di uno dei luoghi simboli del Benin: i palazzi reali di Abomey.

Vi presentiamo le 10 spiagge più belle delle Mauritius. Scopriamole insieme!

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su