Il tempio di Kôm Ombo è un luogo di culto costruito durante il dominio della dinastia tolemaica, che sorge sul promontorio di Kom Ombo, dominante l’ansa del fiume Nilo, sul sito di un precedente luogo di culto.

L’opera, fu inizialmente edificata dal faraone Tolomeo VI all’inizio del suo regno e poi ampliata dai suoi successori, tra cui in particolare da Tolomeo XII.

La sua struttura è costituita da due corpi di fabbrica perfettamente simmetrici l’uno con l’altro rispetto all’asse principale, infatti il santuario di sinistra è dedicata al dio Haroeris, ovvero una delle manifestazioni solari di Horo il vecchio (il dio falco), mentre quello di destra è dedicato al dio Sobek, ovvero il dio coccodrillo.

L’ingresso, sul lato est, è ornato invece da tre colonne papiriformi che delimitano due differenti ingressi entrambi decorati con il disco solare alato, in ossequio proprio alla duplice dedicazione del santuario.

Dall’ingresso si accede poi direttamente all’atrio ipostilo e cioè uno spazio chiuso in cui il tetto è sostenuto da dieci colonne più piccole rispetto a quelle più maestose dell’ingresso, ma decorate allo stesso modo.

Anche le pareti sono qui decorate con bassorilievi, tra cui ne spiccano due particolarmente raffinati e compositi, entrambi celebrativi del faraone Tolomeo XII.

Per l’esattezza il bassorilievo posto nell’area consacrata a Sobek, raffigura il faraone Tolomeo XII mentre viene incoronato da due donne con le corone dell’Alto Egitto e del Basso Egitto, alla presenza del dio Sobek e della sua compagna, mentre quello posto nell’area consacrata al dio Horus, raffigura sempre il faraone, ma nell’atto di ricevere dalle altre divinità l’Ankh sacro, ovvero quell’antico simbolo egizio che simboleggia essenzialmente la vita e che ne sancisce la parità con esse, il tutto alla presenza del dio Horus.

Inoltre tre vestiboli in cattivo stato di conservazione precedono il doppio santuario di Horus e Sobek e qui sono esposte anche una collezione di mummie di coccodrillo.

Un doppio muro di cinta ingloba per finire l’intero edificio creando un cortile esterno decorato con scene di culto e cerimonie sacerdotali.

Uno dei bassorilievi più interessanti di questa parte del tempio, è quello che rappresenta vari strumenti chirurgici, anche se gli studiosi a riguardo non sono tutti dello stesso parere.

Nello stesso bassorilievo sono rappresentate anche due donne incinte sedute sopra una sedia gestatoria, infatti il tempio era meta di molti fedeli che venivano a chiedere l’intercessione divina contro le infermità.

Sempre nel cortile esterno è raffigurata anche una falsa porta posta sul retro in precisa coincidenza con il punto di intersezione tra le due ali del tempio.

Gran parte del tempio è stato purtroppo distrutto dal Nilo, dai terremoti e da successivi costruttori che utilizzarono l’edificio come cava edile.

Infine alcuni dei rilievi interni furono deturpati quando il tempio venne trasformato in una chiesa copta ortodossa.

Ma come si arriva, al tempio di Kôm Ombo?

Solitamente i turisti giungono qui tramite crociera sul fiume Nilo, anche se è possibile prendere un pullman da Assuan o noleggiare un’auto.

Comunque è solo arrivando dal fiume, che ci si trova davanti ad uno spettacolo meraviglioso.

Per conoscere tutti i nostri tour in Egitto cliccate qui!

Articoli che potrebbero piacerti

Nel Sahara sono state ritrovate ossa di un dinosauro raro. Per saperne di più clicca qui!

Una parte della cattedrale cristiana in Egitto è stata già inaugurata. Leggi qui per saperne di più sul progetto!

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI