http://www.goafrique.it?p=20360
per informazioni: Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - [email protected]

Ciad Insolito

Localizzato proprio nella parte centrale del Sahara, il Chad è il paese più sconosciuto e isolato del grande deserto africano. Il viaggio è una vera e propria spedizione con tutti i pernottamenti in tenda attraverso un mondo minerale con una varietà straordinaria di ambienti e situazioni.

1° giorno

Italia – N’Djamena(-/-/-)

Partenza con volo di linea con scalo e arrivo a N’Djamena. Incontro con i nostri rappresentanti locali e trasferimento all’hotel Mercure o similare . Pernottamento.

2° - 3° giorno

N’Djamena – Abechè (B/L/D)

Dopo la Prima colazione , incontro con le guide del viaggio . Partenza con i fuoristrada prenotati . Si percorre la strada asfaltata che conduce verso Abechè attraversando la regione del Guerà, caratterizzata da picchi granitici e sede di alcuni dei mercati più ricchi del Ciad. Si arriva al villaggio di Ab Toyour, dominato dal picco granitico conosciuto come “montagna degli avvoltoi”. Si raggiunge Abechè il capoluogo della regione del Ouaddai.
Pernottamenti in tenda.

4° - 7° giorno

Abechè - Arada – Kalait – Ennedi – Terkei – gole di Archei (B/L/D)

Si lascia la strada asfaltata e ci dirigiamo verso Nord. Il paesaggio diventa sempre più brullo dato che lasciamo la regione del Sahel per il Sahara.
Si raggiunge il villaggio di Kalait crocevia sahariano dove si effettuano rifornimenti alimentari e di carburante. Lungo la pista si possono incontrare grossi camion strabordanti di merci e uomini. Molto interessante il mercato, luogo animato di commercio per la presenza di allevatori di cammelli, donne dalla pelle scura e dai veli multicolore che arrivano coi loro asini.
Siamo in una regione desertica abitata dalle popolazioni nomadi Tebu e allevatori seminomadi Zaghawa. Il massiccio dell’Ennedi è un immenso altopiano di arenaria di circa formatosi tra i 500 e i 300 milioni di anni fa. Prima di raggiungere le famose gole di Archei, si raggiunge il sito di Terkei dove si trovano alcune grotte con belle pitture rupestri.
La gola di Archei e la guelta sono un vero e proprio monumento naturale; chiusa da alte e verticali muraglie di roccia rossastra larghe alcune centinaia di metri all'ingresso, che si restringono a circa 20-30 metri nel punto d'acqua permanente. Nell’intera regione di Archei, immerse in un paesaggio di indimenticabile bellezza, si trovano considerevoli stazioni di pitture rupestri, celate in grotte e ripari naturali e sono considerate una delle testimonianze più importanti della preistoria; magnifiche per la loro raffinatezza ed inestimabile valore di documento della vita di uomini e animali in questa grande regione del Sahara centro meridionale.

8° - 10° giorno

Fada –Mourdi -Derbili – Oasi di Demi - Laghi Ounianga (B/L/D)

Si continua tra le splendide formazioni dell’Ennedi, antiche foreste di arenaria che allungano le loro ombre su tappeti di sabbia, in un cromatismo perfetto. Si raggiunge Fada, prefettura dell’Ennedi. Caratteristico villaggio sahariano costituito da case in banco riunite attorno al vecchio forte coloniale francese e al piccolo mercato. Il Terminate le formalità burocratiche, si inizia la traversata del massiccio, che ci porterà nella depressione del Murdi.
Si prosegue in direzione nord passando alcuni difficili cordoni di dune per immettersi nel Derbili, altro sistema di splendide dune a barcana. Numerosi sono i giacimenti neolitici e paleolitici qui presenti.
L’Eyo Demi ci segnala il villaggio di Demi. Questo nucleo abitato vive sull'esiguo commercio del "sale rosso cristallino", ricavato da saline a cielo aperto con un metodo di estrazione rudimentale.
Da Demi si piega a ovest verso la falesia di Ounianga Serir, passando per Teguedei, il primo lago del sistema lacustre di Ounianga. Sempre verso ovest, si raggiungono i primi laghi dell’oasi di Ounianga Serir.
Dune gialle e arancioni che discendono sino all'acqua, rendono questo luogo uno dei più affascinanti di tutto il paesaggio sahariano. Questi specchi d'acqua, devono il loro cromatismo alla salinità delle acque ed alla natura del plancton in esse presenti.

11° - 15° giorno

Lago di Ounianga Serir –Bichagara – Kalait – Bahr El Ghazal – N’Djamena (B/L/D)

Lasciati i laghi ci dirigiamo a sud e dopo aver attraversato altre dune, si costeggiano le magnifiche cattedrali arenacee di Bichagara, isola di pietra ad ovest del massiccio. Ci si immette quindi nella grande pista che ci condurrà verso Sud, passando nuovamente da Kalait per i consueti rifornimenti.
Si prosegue ora verso Ovest ed iniziano quindi le vaste distese di dune dell’Erg Djourab. L’ambiente è quasi privo di insediamenti se non le poche tende dei nomadi arabi che vivono di pastorizia e della raccolta di graminacee selvatiche, in una dimensione per noi irreale. Si raggiunge il villaggio “fantasma” di Salal, importantissimo punto d’acqua per i cammelli in questa regione. Le poche e povere case di questo abitato sono sparse tra piccole dune, talvolta nascoste dalla sabbia in sospensione dovuta al vento.
Qui ha fine la zona desertica e inizia la zona saheliana, caratterizzata da una varia e rigogliosa vegetazione.
Costituisce una zona di transizione climatica tra savana e deserto.
Si prosegue verso Sud si segue sempre il Bahr el Ghazal, il fiume delle gazzelle, antico immissario del lago Chad – il più grande bacino d’acqua dell’Africa Centrale. Attraversiamo il grosso villaggio di Moussoro e quindi a Massakori ritroviamo l’asfalto. Arrivo a N’Djamena e sistemazione all’hotel Mercure con camere in day-use. Cena libera, in serata trasferimento in aeroporto e imbarco sul volo per l’Europa.

16° giorno

Italia

Arrivo in Italia .

Quote per persona, a partire da:

PartenzaDoppiaSupplemento singola
Dal 1 gennaio 2018 al 31 dicembre 2018€ 3.790€ 185

Note

(B/L/D): B = colazione; L = pranzo; D = cena

Quote individuali di partecipazione 2018 minimo 8 partecipanti

 


La quota comprende

  • Voli di linea intercontinentali in classe economica
  • Un pernottamento in hotel
  • Tutte le attrezzature da campo eccetto sacco a pelo e cuscino ç
  • Pensione completa durante il viaggio, trasporto con Toyota Land Cruiser 4×4 o similare
  • Guida-autista di lingua francese,
  • Accompagnatore italiano
  • Assicurazione

La quota non comprende

  • Il visto consolare 160€
  • Tasse aeroportuali 390€
  • Le eventuali tasse locali in uscita dal paese
  • Mance ed extra personali
  • Tutto quanto non espressamente specificato
  • Quota d’iscrizione €95

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
Articoli che potrebbero piacerti

Ecosistemi diversi e culture antiche ancora presenti: tutto questo caratterizza l’arcipelago delle Bijagos. Scoprilo insieme a noi!

Ecco a voi in tutta la sua bellezza, la riserva faunistica del Masai Mara in Kenya!

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su