http://www.goafrique.it?p=20355
per informazioni: Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - [email protected]

Camerun e Gabon insolito

Proponiamo un viaggio unico in questi due Paesi incontaminati, caratterizzati dalla natura selvaggia e da tribù indigene che seguono ancora riti e tradizioni ancestrali.

1° giorno

Italia – Douala

Partenza dall’Italia, arrivo all’aeroporto di Douala accoglienza e trasferimento al Foyer du Marin Hotel o similare. Pernottamento in Hotel.

2° giorno

Douala – Pongo Songo - Edea (B/-/D)

Prima colazione, incontro con la guida e partenza in direzione della città di Edea, importante polo
commerciale fondato dagli esploratori tedeschi nel 1884. Lungo il tragitto si ha modo di ammirare la
la più antica piantagione di Evea presente nel Paese. Navigando il fiume Sanaga si raggiunge il santuario degli scimpanzé di Pongo Songo.
Sistemazione presso una missione cattolica nella città di Edea, pernottamento.

3° giorno

Edea – Yaounde – Ebolowa – Villaggio Fang (B/L/D)

Prima colazione e partenza in direzione di Yaoundé, situata a 700 metri di altezza e immersa in
un ambiente naturalistico dove fa da sfondo il Monte Fébé. Da qui continuazione per Ebolowa. Dopo il pranzo
libero continuazione verso un villaggio Fang. Qui si ha modo di incontrare un Nganga locale
che in serata effettua una celebrazione all’interno di un tempio tradizionale. Questa celebrazione è
una delle più interessanti dell’Africa equatoriale e viene effettuata solo in Camerun e Guinea. Inizia alle
ore 19.00 e può durare fino a 9 ore.
Pernottamento in hotel.

4° giorno

VillaggioFang (B/-/D)

Prima colazione e giornata dedicata alla scoperta del villaggio Fang immerso nella foresta.
Pernottamento.

5° giorno

Villaggio Fang – Bitam – Oyem (B/-/D)

Prima colazione e partenza per il Gabon. Dopo il disbrigo delle formalità doganali si continua per la città di Bitam, antica città coloniale francese. Da qui continuazione per Oyem, località immersa nella foresta e abitata da agricoltori e commercianti di etnia Fang. Sistemazione presso l’hotel Minkebe o similare.
Pernottamento.

6° giorno

Oyem - Mitzik – Ndjole – Lambarené (B/-/D)

Colazione al mattino presto e partenza in direzione di Lambarené, storica città coloniale gabonese. La città, situata sulle rive del fiume Ogooué, è famosa per la moltitudine di laghi abitati da diverse specie endemiche di uccelli e pesci. Essa ospita anche il famoso ospedale fondato agli inizi del 1900 dal medico tedesco Albert Schwitzer, che vinse il Premio Nobel per la Pace nel 1952 Sistemazione presso l’Albert Schweitzer Hospital Guestroom o similare.
Cena e pernottamento.

7° giorno

Lambarené (B/-/D)

Prima colazione e visita di Lambarené, con l’ospedale di Albert Schwitzer. La sua unità di ricerca
è una delle principali del continente africano per la lotta alla malaria.
Pernottamento.

8° giorno

Lambarené – Mouila – Mimongo (B/-/D)

Prima colazione e per andare alla scoperta della foresta primaria gabonese dove vivono i Pigmei Babongo e i Bantu Mitshogo. Durante il tragitto si ha modo di attraversare Mouila capitale dei popoli Mitsongo. Le popolazioni sono considerate fra le più tradizionali del Paese, conservano i segreti dei Bwiti. Sistemazione in tenda igloo in campo libero, cena e pernottamento.

9° giorno

Mimongo (B/-/D)

Prima colazione e giornata all’interno della foresta per avvicinarsi alla medicina tradizionale, musica
e danze di queste popolazioni tribali.
Cena e pernottamento in tenda.

10° giorno

Mimongo – Ndende – Villaggio Punu (B/-/D)

Prima colazione, si lascia Mimongo per partenza in direzione Ndende per raggiungere un villaggio della popolazione tribale Punu. Si ritiene che questo popolo si stanziò in Gabon durante il XVIII secolo dopo aver lasciato l’Angola. Se si è fortunati si cercherà di vedere le loro famose maschere tradizionali dal colore bianco, che assomigliano al volto di una geisha. Esse sono caratterizzate da marcati lineamenti femminili che rappresentano i volti idealizzati degli antenati.
Cena e pernottamento in tenda igloo in campo libero.

11° giorno

Villaggio Punu – Ndende – Lambarené (B/-/D)

Prima colazione e successivo rientro in direzione di Lambarené. All’arrivo sistemazione presso l’Albert Schweitzer Hospital Guestroom o similare.
Pernottamento.

12° giorno

Lambarené - Omboué – Parco Nazionale di Loango (B/L/D)

Prima colazione e successiva partenza con barca per raggiungere Omboué, lungo il fiume Ogooué. La
navigazione dura circa cinque ore e riporta il viaggiatore ai tempi dei primi esploratori dell’Africa che attraversavano
i fiumi tropicali. Arrivati a Omboué si sosta per il pranzo libero di fronte al Fernan Vaz lagoon. Si continua in
4x4 in direzione del Parco Nazionale di Loango per giungere alla spiaggia situata tra la foresta e l’Oceano
Atlantico. Si continua in 4x4 in direzione del Parco Nazionale di Loango. Sistemazione delle tende igloo per la notte.
Cena e pernottamento.

13° - 15° giorno

Parco Nazionale di Loango (B/L/D)

Prima colazione e giornata al parco con escursioni a piedi e in piroga. L’ecosistema di Loango è uno dei più ricchi e complessi dell’Africa centrale. Durante le escursioni, affiancati dalle guide del parco, si possono ammirare diverse specie animali tra cui gli elefanti della foresta, bufali rossi, cinghiali africani con le loro particolari orecchie a punta. All’interno delle lagune del parco si possono osservare coccodrilli dal muso stretto, scimmie, scimpanzé e diverse specie di uccelli.
Pasti e pernottamenti in tenda igloo.

16° giorno

Parco Nazionale di Loango - Omboué – Port Gentil – Libreville (B/-/-)

Prima colazione e partenza per Omboué e successiva continuazione in auto e barca in direzione di Port Gentil, capitale economica del Gabon. All’arrivo trasferimento in aeroporto per imbarcarsi sul volo interno per Libreville, all’arrivo trasferimento presso l’hotel Tropicana o similare.

17° giorno

Libreville – Italia (B/-/-)

Prima colazione e successiva visita di Libreville: città influenzata dalla colonizzazione francese sia
nell’architettura che nell’impostazione urbana. Nel centro storico sono presenti alcuni edifici coloniali
risalenti al XIX secolo, utilizzati da missionari francesi che giungevano in Gabon con l’intento di
evangelizzare le tribù Bantu.
Successivo trasferimento in aeroporto per imbarcarsi sul volo di rientro in Italia.

18° giorno

Italia (-/-/-)

Arrivo in Italia

Quote per persona, a partire da:

PartenzaDoppiaSupplemento singola
Dal 1 gennaio 2019 al 31 dicembre 2019€ 5.280€ 435

Note

(B/L/D): B = colazione; L = pranzo; D = cena

Quote individuali di partecipazione 2018 (voli non inclusi) Min 6 partecipanti:

  • Quota per persona in Camera Doppia: € 5.280
  • Suppl. Singola: € 435
  • Visti Gabon e Camerun: € 300

 


La quota comprende

  • Pernottamenti in alberghi semplici, campi come specificato nel programma
  • Pasti come specificati nel programma
  • Escursioni, visite e ingressi come specificato nel programma
  • Tutti i transfer aeroporto/hotel/aeroporto
  • Tutti i trasferimenti interni in Toyota Coaster o similare

La quota non comprende

  • Voli internazionali Italia – Doula e Libreville – Italia (quotazione su richiesta)
  • Visti d’ingresso in Camerun e Gabon (costo esplicitato a parte)
  • Pasti non specificati nel programma
  • Sacco a pelo, materassino (se si desidera), asciugamani (per i pernottamenti in campo)
  • Bevande, mance, e spese personali di ogni genere
  • Tutto quanto non espressamente indicato nel programma

Palais Royal L’attrazione imperdibile è il palazzo del sultano, sede del 19esimo sultano della dinastia Bamoun. Ha un museo affascinante e ben organizzato che offre una grande panoramica storica della regione. Al momento della scrittura, i tesori sono stati trasferiti in un nuovo edificio simbolicamente a forma di serpente e ragno. Il palazzo rimarrà aperto […]

Eventi e festività – African Music Market Gli amanti della musica dovrebbero assolutamente partecipare all’African Music Market o al Le Kolatier, come è noto colloquialmente in Camerun. Questo festival che si svolge ogni due anni a Douala è un’incredibile raccolta di alcuni dei migliori musicisti africani della regione. Questi individui e gruppi si uniscono nello […]

Passaporto e visto Passaporto: necessario. Per eventuali variazioni alla normativa relativa alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio. Visto d’ingresso: necessario, da richiedere presso l’Ambasciata e/o i Consolati del Camerun presenti in Italia oppure […]

Sport La politica nazionale promuove fortemente lo sport in tutte le forme. Gli sport tradizionali includono corse di canoa e wrestling e diverse centinaia di corridori partecipano ogni anno alla 40 km della Mount Cameroon Race of Hope. Il Camerun è uno dei pochi paesi tropicali che hanno gareggiato nelle Olimpiadi invernali. Lo sport in […]

Letteratura La letteratura camerunese si è concentrata sui temi sia europei che africani. Gli scrittori dell’epoca coloniale come Louis-Marie Pouka e Sankie Maimo sono stati educati dalle società missionarie europee e hanno sostenuto l’assimilazione della cultura europea come mezzo per portare il Camerun nel mondo moderno. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, scrittori quali Mongo Beti […]

Religione Il Camerun ha un alto livello di libertà religiosa e di diversità. La fede predominante è il cristianesimo, praticata da circa due terzi della popolazione, mentre l’islam è una fede di minoranza significativa, adottato da circa un quinto della popolazione. Inoltre, le fedi tradizionali sono praticate da molti. I musulmani sono più concentrati nel […]

Economia Il PIL pro capite del Camerun è stato stimato in US $ 2,300 nel 2008, uno dei dieci più alti nell’Africa sub-sahariana. I principali mercati di esportazione includono Francia, Italia, Corea del Sud, Spagna e Regno Unito. Il Camerun ha avuto un decennio di forte performance economica, con un PIL crescente in media del […]

Il Camerun è un mosaico di vulcani attivi, spiagge di sabbia bianca, foresta pluviale e magnifici paesaggi appiccicati spezzati dalle bizzarre formazioni rocciose del Sahel. Con entrambe le regioni francofona e anglofona, per non parlare di circa 250 lingue locali, il paese è un vasto puzzle etnico e linguistico, ma che, a differenza di tanti […]

Il territorio del presente Camerun è stato abitato durante il periodo neolitico. I marinai portoghesi hanno raggiunto la costa nel 1472. Nel corso dei secoli seguenti, gli interessi europei regolarizzarono il commercio con i popoli costieri e i missionari cristiani si spingevano verso l’interno. All’inizio del XIX secolo, Modibo Adama guidò i soldati Fulani in […]


Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 13 giorni / 10 notti

da € 3.240 - Voli esclusi

Durata: 9 giorni / 6 notti

da € 2.270 - Voli esclusi

Durata: 13 giorni / 10 notti

da € 4.350 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Scopriamo insieme la capitale del Camerun. Leggi qui!

La riserva faunistica di Dja in Camerun, rappresenta l’occasione ideale per osservare numerosi animali al sicuro nel loro habitat e per fare la conoscenza diretta del popolo semi-nomade dei Baka, che vive e caccia nella zona.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su