http://www.goafrique.it?p=25793
per informazioni: Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - [email protected]

Burkina Faso – Arte Tribale

Un fantastico viaggio dall’impronta culturale per incontrare le genti del Burkina Faso che ancora oggi vivono seguendo le tradizioni ancestrali: le donne Gurunsi che dipingono le loro case con affreschi meravigliosi, i Lobi che ancora costruiscono case fortificate, i Bwa che danzano portando maschere piatte alte più di due metri. E ancora la visita di Bobo Dioulasso, città dal passato coloniale. Insomma tutto quello che renderà il viaggio indimenticabile ai viaggiatori amanti della cultura e delle tradizioni tribali africane.

Partenze garantite Min 2 – Max 16 partecipanti

Partenze in esclusiva su richiesta

1° giorno

Italia – Ouagadougou (-/-/-)

Partenza dall’Italia per Ouagadougou con voli di linea, secondo disponibilità (costo del trasporto aereo non incluso nella quota base). Arrivo a Ouagadougou (Burkina Faso) e trasferimento in hotel. Tempo libero per un po’ di relax. Pasti liberi.
Sistemazione all’Hotel Le Grand Calao o similare (camere con aria condizionata e bagni privati). Pernottamento.

2° giorno

Ouagadougou – Po / Città del Sael, 150 km ca. 3h (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Ouagadougou, visita della città.
Ouagadougou, la capitale del Burkina Faso è una tipica “metropoli” dell'Africa Nera. Una città che non ha ancora smesso del tutto i panni del villaggio. Nonostante il cemento e l’asfalto la popolazione perpetua gli stili di vita dei villaggi d’origine e la vita si svolge nelle strade: vecchi taxi, biciclette, motorini, asini che tirano carretti, facchini che trasportano le merci sulla testa. Ai lati delle strade commercianti improvvisati offrono merci colorate, piccoli ristoranti all’aperto dispensano musica e birra e dovunque polli e capre approfittano del cibo che riescono a racimolare. Meravigliose insegne colorate segnalano parrucchieri che armati dei loro attrezzi radono i clienti all’ombra di alberi di mango. Nei mercati di strada i colori sono forti, i profumi intensi e mai fastidiosi. In periferia una larga area è dedicata all’esposizione degli artigiani, una visita che permette di apprezzare l’abilità di questi artisti dalle cui mani escono i prodotti dell’artigianato africano.
Nel pomeriggio partenza verso sud. Arrivo a Po e sistemazione all’Envol Hotel o similare (camere con aria condizionata e bagni privati).

3° giorno

Po – Leo / Affreschi Africani, 190 km ca. 4h (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Lungo le savane meridionali incontreremo la popolazione dei Gurunsi, che costruisce ed affresca grandi dimore fortificate. Presso i Gurunsi i ruoli nella costruzione sono divisi in base al sesso di appartenenza. Gli uomini si occupano della costruzione degli edifici. Questi sono realizzati sovrapponendo strati di argilla, supportata da pilastri ed arcate in legno. Le donne si occupano della finitura: l’impermeabilizzazione dei muri e terrazze con sterco di zebù e la realizzazione di grandi affreschi, impiegando pigmenti naturali rosso, bianco e nero, sullo sfondo ocra dei muri d’argilla. I disegni geometrici di questi affreschi completano e si fondono con le linee arrotondate e rettangolari delle forme plastiche degli edifici. Ottimo esempio di “architettura sculturale” che tanto influenzò Le Corbusier. Proseguimento verso Leo e visita dei villaggi che incontreremo lungo il percorso. Sistemazione all’Auberge de la Sissili o similare (camere con aria condizionata e bagni privati).

4° giorno

Leo – Gaoua / Villaggi Fortificati, 250 km ca. 5h (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Giornata interamente dedicata alla scoperta di territori raramente visitati dai turisti. Incontreremo i Dagarti, etnia che condivide lo stesso territorio dei Lobi e come loro costruiscono case fortificate. Ancora oggi questa popolazione mantiene un forte legame con il mondo invisibile degli spiriti, rappresentato dai feticci, altari e luoghi considerati sacri. Nel pomeriggio faremo la conoscenza del gruppo etnico Lobi. I Lobi del Burkina sono il gruppo più chiuso di questa etnia, distribuita in Burkina, Ghana e Costa d’Avorio, vivono in villaggi molto caratteristici e hanno mantenuto inalterate le loro tradizioni. Ogni famiglia allargata abita una grande costruzione di argilla fortificata. I Lobi ancor oggi scolpiscono belle statue destinate al culto degli antenati. Durante le nostre visite saremo accompagnati da una guida parlante la lingua lobi, condizione indispensabile per riuscire a superare la chiusura intrinseca di questa popolazione. Sistemazione all’Hotel Hala o similare (camere con aria condizionata e bagni privati).

5° giorno

Gaoua – Loropeni – Gaoua / Capi Tradizionali, 150 km ca. 4h (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Continuiamo la visita dei territori Lobi e arriveremo alle rovine di Loropeni, sito circondato dal mistero: 11.130 m2 di estensione composti da una serie di muri in pietra, ottimo esempio di insediamento fortificato, legato tra l’altro alla tradizione dell’estrazione dell’oro che è persistita attraverso sette secoli. A Obire, nei pressi di Loropeni, incontreremo il Capo Tradizionale della dinastia Gan e la sua corte, se disponibile. Una grande opportunità per dialogare direttamente circa il ruolo tradizionale dei capi nell’Africa moderna. I Gan praticano la poligamia e il capofamiglia vive con le proprie mogli all’interno di una corte. L’uomo possiede una capanna dalla forma rettangolare, mentre ogni moglie ne possiede una circolare. sistemazione all’Hotel Hala o similare (camere con aria condizionata e bagni privati).

6° giorno

Gaoua – Banfora / Cupole di roccia, 220 km ca. 5h (B/L/D)

Prima colazione in hotel. La regione di Banfora custodisce bellezze naturali che meritano una visita. Lungo la strada si incontreranno comunità di cercatori d’oro che ancora oggi scavano profondi tunnel alla ricerca del prezioso minerale.
Attraverseremo grandi piantagioni di canna da zucchero per arrivare al « Dômes de Fabédougou ». Nel cuore di un paesaggio fantastico, l’acqua e il vento hanno modellato le rocce a forma di cupola offrendo così uno spettacolo curioso della valle sottostante. Proseguiamo dirigendoci verso le cascate di Kerfieguela. Per chi lo volesse possibilità di un tuffo in acque fresche, refrigerio sempre apprezzato quando si è circondati dall’arida savana . Sistemazione all’Hotel Canne à Sucre o similare (camere con aria condizionata e bagni privati).

7° giorno

Banfora – Bobo Dioulasso, 150 km ca. 3h (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Ci dirigiamo verso Bobo Dioulasso.
Bella città africana, Bobo Dioulasso è la seconda città del Burkina Faso per estensione, dopo Ouagadougou, ed è anche la più verde. Numerosi quartieri hanno mantenuto un’atmosfera coloniale. La stazione ferroviaria è in stile neo-moresco, di tutt’altro genere la vecchia moschea in puro stile sudanese e i quartieri limitrofi. Nel 1891 l’esploratore francese Crozat, descrivendo il ruolo commerciale di Bobo, diceva: “Le carovane del sud vi portano le noci di cola e i tessuti, quelle del nord vi arrivano cariche di sale, quelle dell’est vi portano utensili in ferro e le perline di vetro, mentre l’oro arriva dal paese dei Lobi”. Bobo è anche crocevia d’arte e di musica. Il museo della musica permette di percorrere le varie culture del paese attraverso i ritmi e le danze. Ci regaleremo un po’ di tempo libero per la visita degli antiquari che offrono begli esemplari di maschere in legno: farfalle, gufi, caimani, sole. Sistemazione a L’Auberge o similare (camere con aria condizionata e bagni privati).

8° giorno

Bobo Dioulasso - Ouagadougou / Maschere Bwaba, 360 km ca. 6h (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Partenza mattutina per un lungo trasferimento verso la Capitale. In un piccolo villaggio avremo la possibilità di assistere all’incredibile performance della maschere Bobo-Bwa. Queste maschere di legno rappresentano diverse figure, tutte comunque legate agli spiriti della famiglia e del clan, incarnando gli spiriti del villaggio , degli antenati e di Madre Natura. Alcune hanno forma riconoscibile di animali, altre forme molto astratte. Alte più di due metri e di bella fattura, le “maschere piatte “ dei Bobo-Bwa hanno disegni geometrici nei colori bianco nero e rosso e sono senz’altro tra le più spettacolari del Burkina Faso. Per l’occasione gli spettatori indossano gli abiti tradizionali più belli e al centro del villaggio attendono l’arrivo delle maschere. Il grande evento può iniziare: i tamburi annunciano l’arrivo degli Spiriti che si manifestano danzando, i movimenti sono molto veloci e seguono il ritmo sincopato delle percussioni. Il pubblico partecipa alla cerimonia cantando, commentando e soprattutto divertendosi. Una sorta di teatro di strada che unisce le sacre tradizioni ancestrali all’intrattenimento leggero e gioioso.
I Bwa del Burkina Faso sono i coltivatori della savana. La loro società è divisa per corporazioni claniche: i contadini, i fabbri e i “griot” specie di cantastorie incaricati della trasmissione orale degli eventi del passato.
La maggior parte dei Bwa è rimasta fedele alle tradizioni locali e le maschere vengono regolarmente utilizzate durante le varie celebrazioni. Nel pomeriggio arrivo a Ouagadougou. Sistemazione all’Hotel Le Grand Calao o similare (camere con a/c e bagni privati).

9° giorno

Ouagadougou - Italia (B/L/-)

Prima colazione in hotel. Visita del Museo Manega: uno dei più bei musei dell’Africa Occidentale. Un punto di riferimento culturale creato dall’avvocato e poeta Frédéric Pacéré Titinga con l’intento di ri-situare l’arte africana nel contesto naturale della vita quotidiana del villaggio. Nel pomeriggio tempo libero per lo shopping presso il “Village Artisanal” ed in serata trasferimento in aeroporto e volo per la destinazione di rientro. Camere in day-use fino alle 18:00 (camere con aria condizionata e bagni privati).

10° giorno

Italia (-/-/-)

Arrivo all’aeroporto di destinazione.

Quote per persona, a partire da:

PartenzaMin 6 partecipantiMin 2 partecipanti
DoppiaSupplemento singolaDoppiaSupplemento singola
Dal 15 febbraio 2019 al 27 dicembre 2019€ 1.816€ 215€ 1.960€ 215

Note

Date 2019:

  • 15 Febbraio
  • 30 Marzo (Festival delle Maschere, programma e quote dedicate)
  • 22 Novembre
  • 27 Dicembre

 

  • Supplemento partenza del 27 dicembre 2019: € 100
  • Partenza del 30 marzo: programma speciale: Quote su richiesta

 

HOTEL PREVISTI (o similari)

  • Ouagadougou: Hotel le Grand Calao 3*
  • Po: L’Envol Hotel 3*
  • Leo: Auberge de la Sissili 3*
  • Gaoua: Hotel Hala 3*
  • Banfora: Hotel Canne à Sucre 4*
  • Bobo Dioulasso: L’Auberge 3*

 

Importante:

  • VISTO: Burkina Faso – entrata singola
  • VACCINAZIONI: Febbre gialla obbligatoria; profilassi antimalarica altamente raccomandata
  • PASTI: pranzi, picnic oppure nei ristoranti (menu turistici); cene nei ristoranti degli hotel (menu turistici)
  • BAGAGLIO: max 20 kg, sacche da viaggio non rigide
  • ASSICURAZIONE: obbligatoria per assistenza medica ed eventuale rimpatrio
  • MEZZI DI TRASPORTO: microbus e/o minibus e/o 4×4
  • TEMPI DI PERCORRENZA: es. da Ouagadougou a Po (150 km – 3 h.). il tempo stimato si riferisce alle ore di guida, escluse le soste per le visite
  • Tutte le escursioni sono progettate in modo da essere abbastanza flessibili per potersi adeguare alle condizioni del tempo e approfittare delle opportunità che si possono incontrare lungo il percorso
  • Considerando la natura del viaggio, alcune parti potrebbero essere modificate per cause imprevedibili e sulla base di decisioni dello staff locale. Spese dovute a tali variazioni saranno a carico del partecipante. Naturalmente la guida farà il possibile per attenersi al programma originale
  • L’itinerario può essere variato senza modificare il contenuto del programma
  • Le quote potrebbero variare in caso di aumento dei costi dei servizi, indipendenti dalla volontà dell’organizzatore

 

NOTA: E’ importante uno spiccato spirito di adattamento, le sistemazioni alberghiere sono lontane dagli standard europei e i pasti possono essere ripetitivi, seppure di qualità soddisfacente. Le strade possono essere in cattive condizioni con numerose buche o dislivelli. La connessione wifi è difficoltosa e disponibile solo nelle strutture alberghiere, a volte sporadica. Si consiglia un abbigliamento comodo, di colore chiaro, pantaloni lunghi e camicie-maglie con maniche lunghe per prevenire la puntura di insetti; cappello, occhiali da sole, crema solare, repellenti per le zanzare.


La quota comprende

  • Assistenza all’aeroporto di Ougadougou in arrivo e partenza
  • Trasferimenti e visite in minibus/microbus e/o veicoli 4×4
  • Guide locali (parlanti italiano)
  • Tour e visite come da programma
  • Pernottamenti in camere standard, come da itinerario
  • Tutti i pasti come da progamma: B = prima colazione, L = pranzo, D = cena
  • Acqua minerale durante le visite
  • Ingressi ai parchi, concessioni, aree protette e siti di interesse culturale
  • Kit di pronto soccorso
  • Tutte le tasse locali
  • Kit da Viaggio
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio
  • La polizza Viaggi rischio Zero.

La quota non comprende

  • I voli internazionali e domestici in classe economica
  • I pasti e le bevande non previste in programma
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • Early check-in e Late check-out in hotel
  • Facchinaggio bagagli negli aeroporti e hotel
  • Le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Tasse aeroportuali soggette a variazione
  • Le bevande ove non espressamente menzionate
  • Escursioni e visite non menzionate
  • Visto d’entrata in Burkina Faso
  • Spese di carattere personale
  • Quota d’iscrizione € 95

Ouagadougou Ouagadougou, più comunemente conosciuta con il nome abbreviato Ouaga, è la capitale del Burkina Faso e anche la sede amministrativa ed economica del paese. L’architettura qui non è di grande attrattiva (eccetto per l’imponente cattedrale cattolica romana), ma la città è un vero alveare di ispirazione artistica. Danza, musica dal vivo, festival e mercatini artigianali […]

viaggio in Burkina Faso

Eventi e festività -Festival Internazionale della Cultura Hip Hop (Festival Internazionale della Cultura Hip Hop) – Ouagadougou & Bobo-Dioulasso; Ottobre; Due settimane di performance Hip Hop -Festival Jazz (Jazz Festival) – Ouaga & Bobo; Aprile maggio; Caratterizzato da grandi nomi da tutto il continente -Festival des Masques et des Arts (FESTIMA; Arte e Maschere Festival) – […]

Passaporto e visto Passaporto: necessario, con validità residua di almeno sei mesi dal momento dell’ingresso nel Paese e, comunque, estesa a tutta la durata del soggiorno. Per le eventuali modifiche relative a tale norma, si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di […]

Ouagadougou

Fiabe, miti e leggende Il creatore, Dio, è chiamato Wuro. Non può essere descritto e non è rappresentato dalla scultura. I miti cosmogonici descrivono la creazione del mondo fatto da Wuro e l’ordine delle sue creazioni, collocate in coppie opposte fondamentali: uomo / spirito, maschio / femmina, villaggio / cespuglio, domestico / selvaggio, cultura / […]

viaggio in Burkina Faso

Sport Lo sport in Burkina Faso è diffuso e include calcio, basket, ciclismo, unione di rugby, pallamano, tennis, atletica, boxe e arti marziali. Gastronomia La cucina burkinabé, la cucina del Burkina Faso, è simile a quella di molte parti dell’Africa occidentale, e si basa su alimenti di base di sorgo, miglio, riso, fonio, mais, arachidi, […]

Letteratura La prima opera letteraria importante è stata pubblicata nel 1962 da un Burkinabe, “Crépuscule des temps anciens”, che narra dell’Africa durante la colonizzazione. È stato un grande successo e il suo autore, Nazi Boni è entrato nella storia come il primo noto scrittore Burkinabe. Diversi autori sono stati successivamente pubblicati nel corso degli anni […]

Cultura Probabilmente ciò per cui il Burkina Faso è più famoso è la sua musica e la cultura delle percussioni. Anche l’arte è parte della cultura del Burkina Faso. Il paese ospita la Fiera Internazionale d’Arte e Artigianato, a Ouagadougou, meglio conosciuta con il nome francese SIAO, Le Salon International de L’Artisanat de Ouagadougou, una […]

Burkina Faso

Economia Uno dei paesi più poveri del mondo, il Burkina Faso ha un elevato tasso di popolazione, poche risorse naturali e un terreno fragile. È classificata come la 28° nazione più povera, tra altre nazioni come la Repubblica del Congo e Tagikistan, rappresentata numericamente nel suo basso reddito pro capite di $ 1.300. Ciò può […]

Tour del Burkina Faso

L’altitudine media è di 400 metri e la differenza tra il punto più alto e quello più basso non è superiore a 600 metri. Il Burkina Faso è quindi un paese relativamente pianeggiante, con poche eccezioni localizzate. Il Burkina Faso è costituito da due tipi principali di campagna: – La parte più grande del paese […]

Come tutto l’Occidente dell’Africa, il Burkina Faso è stato popolato in anticipo, in particolare da cacciatori-raccoglitori nella parte nordoccidentale del paese (12.000 a 5000 a.C.), i cui strumenti (raschietti, scalpelli e frecce) sono stati scoperti nel 1973. Risalgono al periodo tra il 3600 e il 2600 a.C. le tracce delle strutture costruite dagli agricoltori. L’uso di […]


Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 17 giorni / 14 notti

da € 2.330 - Voli esclusi

Durata: 14 giorni / 11 notti

da € 3.630 - Voli esclusi

Durata: 10 giorni / 9 notti

da € 3.170 - Voli inclusi

Durata: 10 giorni / 9 notti

da € 3.270 - Voli inclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Ecco a voi la capitale del Burkina Faso. Qui vi diamo qualche informazione!

Visita con noi il parco nazionale più grande dell’Angola, quello di Iona.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su